Mar08142018

Last update05:33:22

Back Cronaca Cronaca Cronaca Rovereto Agire: «Esprimiamo la massima solidarietà alla Lega e a tutti i cittadini roveretani»

Agire: «Esprimiamo la massima solidarietà alla Lega e a tutti i cittadini roveretani»

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Gli estremisti anarco-comunisti in azione violenta contro Salvini, i cittadini e le Forze dell'ordine, in violazione dei diritti costituzionali e ed elettorali

Rovereto, 13 febbraio 2018. - Redazione*

Agire per il Trentino solidarizza con la Lega e i roveretani per gli ennesimi scontri causati dai soliti famigerati anarchici che a Rovereto hanno inscenato un aggressivo presidio intimidatorio per non lasciar parlare Salvini, lasciando i soliti danni le cui spese saranno pagate dai cittadini stessi.

Questi fatti ed altri ripetuti con troppa frequenza a livello nazionale sono una dimostrazione di come da anni viviamo sotto una perenne minaccia antidemocratica e violenta alimentata e sostenuta da frange antagoniste legate alla sinistra estrema che ogni volta vengono sottovalutate o sottaciute sia dai media sia da certe istituzioni compresa ovviamente la politica, che se fossero fatte da ambienti di segno politico opposto causerebbero il classico coro di pubblico sdegno.

L'opera di violenza e intimidazione di questi incoscienti si è vista anche a Trento durante la giornata del ricordo delle Foibe, dove i soliti ignobili personaggi hanno devastato un negozio, attaccato la sede di Fratelli d'Italia e deturpato ancora le già sporche mura urbane con orripilanti scritte contro gli alpini, cui va tutta la nostra stima e solidarietà in quanto portatori dei valori di pace e di sacrificio per la patria.

Occorre dunque precisare che mentre si cerca di diffondere un timore per l'arrivo di un'ondata nera in Italia e in Europa, le azioni più violente e squadriste arrivano invece proprio da questi cattivi interpreti dell'antifascismo, che sono arrivati pure ad intonare al posto di "Bella Ciao" solo squallide canzonette contro il ricordo delle foibe inneggiando addirittura al carnefice Tito, oltraggiando le vittime e il ricordo dei superstiti.

Non parliamo nemmeno dei tristi episodi che hanno avuto in precedenza la profanazione di monumenti e targhe in loro memoria, comprese le piazze e eventi in cui hanno sfoderato il loro vero volto d'odio, forse l'unico ideale che li tiene in vita e uniti.

Infine vorremo anche ricordare il ragazzo disabile pestato a sangue sempre da questi squadristi colpevole di manifestare con loro col tricolore italiano al collo. Per questo crediamo che il voto del 4 marzo al Centro-Destra possa finalmente cambiare direzione e marcia affinché non muoiano la democrazia, la libertà e la civiltà stessa che comprende le differenze di pensiero per opera di certi individui che ancor oggi vengono difesi da un sistema che attribuisce loro attestati di agibilità politica e morale.

* Ufficio Stampa e Comunicazione di AGIRE per il Trentino

Agire: «Esprimiamo la massima solidarietà alla Lega e a tutti i cittadini roveretani»

Chi è online

 84 visitatori e 1 utente online