Mar08142018

Last update03:40:48

Back Cronaca Cronaca Cronaca Trento

Cronaca Trento

Il tempo scorre inesorabilmente, ma non dimentichiamo quel “30 luglio 1970”

  • PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

Gastone Del Piccolo e Andrea MitoloTrento, 30 luglio 2018. – d Claudio Taverna

Sono passati 48 anni, ma il nostro ricordo va a quel tragico "30 luglio 1970". Giornata nerissima per la civile Trento. Venne impedito con la forza l'esercizio di un diritto sindacale, garantito solennemente dallo "Statuto dei Lavoratori", in quegli anni "celebrato" come una delle espressioni più alte della legislazione sociale in materia di lavoro.

Maffioletti:« La Cassazione mi restituisce giustizia, per troppo tempo negata»

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Gabriella MaffiolettiTrento, 28 luglio 2018.Redazione

Questa mattina, come avevamo anticipato, Gabriella Maffioletti, nella conferenza stampa all'Hotel Everest ha spiegato le ragioni della Cassazione che ha annullato le sentenze di condanna pronunciate dalla magistratura trentina per il reato di diffamazione commesso dalla medesima Maffioletti nell'esercizio delle funzioni di consigliere comunale.

Maffioletti assolta. Non diffamò l'avvocata Roncoletta

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Gabriella MaffiolettiLa Corte di Cassazione annulla la doppia condanna della magistratura trentina. Ristabilito il diritto dei consiglieri all'esercizio del controllo

Trento, 27 luglio 2018. - Redazione

Abbiamo appreso che Gabriella Maffioletti, dopo un lungo calvario giudiziario, è stata riconosciuta innocente dalla Corte di Cassazione che ha cassato le precedenti sentenze di 1° e 2° grado con le quali la magistratura trentina l'aveva condanna per diffamazione nei confronti dell'avvocata Mara Roncoletta, presidente dell'Associazione Prospettive di Trento.

Maso Ginocchio, caduto un gelso del parco

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

gelsoTrento, 27 luglio 2018. - Redazione*

L'altro ieri notte, probabilmente verso le 22, una pianta di gelso è caduta nel parco di Maso Ginocchio, a ridosso della recinzione che separa l'area verde dalla scuola materna.

Trasporto di rifiuti pericolosi, un altro autocarro sotto sequestro

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Foto rifiuti pericolosiTrento, 21 luglio 2018. - Redazione*

Lo scorso 18 luglio, verso le ore 15, una pattuglia della polizia locale di Trento – Monte Bondone ha intercettato in via Brennero un autocarro cassonato chiuso, il cui conducente faceva uso di telefono alla guida. Il mezzo trasportava rifiuti pericolosi e non, consistenti in due batterie per auto, giunti idraulici ad alta pressione, materiale ferroso e di altro genere.

Trento: Rifiuti pericolosi, la Polizia locale sequestra un autocarro

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Sequestro autocarro rifiuti pericolosiTrento, 19 luglio 2018. - Redazione

Ieri una pattuglia dei Servizi esterni della Polizia locale di Trento – Monte Bondone ha intercettato in zona nord del capoluogo un autocarro cassonato aperto, che trasportava, occultandolo, materiale da demolizione, una bombola e altri rifiuti.

Riapre il “Bar Alpino” in piazza Dante

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Bar AlpinoTrento, 16 luglio 2018.Redazione

Dunque, riapre il "Bar Alpino". Lo rende noto l'ufficio stampa del Comune di Trento ed è sicuramente una bella notizia. L'Ana, avendo individuato un nuovo socio alla gestione del locale, terrà aperto il "Libercafé" per tutta l'estate. L'obiettivo è la "restituzione dei risultati dell'Adunata alla popolazione".

Ricordato Cesare Battisti al Mausoleo sul Doss Trento

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

12 luglio 2018Trento, 12 luglio 2018. Redazione

E' stato ricordato, per iniziativa della Sezione ANA di Trento, al Mausoleo del Martire, sul Doss Trento, il 102° anniversario del sacrificio di Cesare Battisti. Alle ore 18.00, in punto, mentre, la tromba suonava "il silenzio", veniva deposta, all'interno del Mausoleo, una corona in ricordo del Caduto. Nelle stesso giorno veniva giustiziato, il 12 luglio 1916, l'altro Martire trentino, il roveretano Fabio Filzi.

102° anniversario dell'assassinio di Cesare Battisti

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Il bozzetto di Cesare Battisti opera dello scultore Othmar WinklerTrento, 12 luglio 2018. - di Claudio Taverna

Ricorre oggi il 102° anniversario dell'assassinio di Cesare Battisti, giustiziato alla Fossa dei Martiri del Castel del Buonconsiglio il 12 luglio 1916, dopo la condanna a morte inflittagli dal Tribunale di guerra austriaco per "alto tradimento".

Processo Cia-Taverna rinviato a settembre

  • PDF
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 

Livia Ferrario deposizioneTrento, 6 luglio 2018.Redazione

Si è svolta, a Palazzo di Giustizia, nel primo pomeriggio e dopo lunga attesa, l'escussione dei testi nel processo promosso dalla dirigente generale della Provincia di Trento Livia Ferrario che aveva querelato il consigliere Claudio Cia per una dichiarazione che l'esponente politico aveva diramato alla stampa lo scorso 6 gennaio e pubblicata da diversi quotidiani, in occasione del commissariamento della scuola trentina.

Indagine all’ Università: tutti tranquilli e sereni, a cominciare dal Rettore

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Paolo Collini RettoreOrigini antiche come le interrogazioni del consigliere Delladio

Trento, 6 luglio 2018. – di Claudio Taverna

Che l'Università trentina abbia raggiunto traguardi importanti, moltissimi ne sono convinti. Tra questi, sicuramente anche il sottoscritto che ebbe fiducia in quel progetto tant'è che si iscrisse, allo spirare degli anni '60 all'allora Istituto Superiore di Scienze Sociali, padre dell'odierno Ateneo, conseguendo in quel periodo molto turbolento (è solo un eufemismo) la laurea.

Domani, processo Cia-Taverna: sul banco dei testimoni Ugo Rossi e Mauro Pericolo

  • PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

Rossi Ferrario PericoloIl presidente della Provincia e il sindacalista Delsa citati dalla difesa

Trento, 5 luglio 2018.Redazione

Domani 6 luglio alle ore 13.00, presso il Palazzo di Giustizia, saranno escussi i testi Ugo Rossi, presidente della Provincia e Mauro Pericolo segretario del sindacato DELSA, citati dalla difesa, in relazione al processo Cia-Taverna, dopo la querela della dottoressa Livia Ferrario, dirigente provinciale responsabile del Dipartimento della Conoscenza della PAT.

Palazzo della Regione, bivacco perpetuo

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

PalazzoRegioneTrento, 26 giugno 2018. - di Giovanna Giugni

Ormai da mesi, il nostro palazzo della Regione, é oggetto di un trattamento davvero irrispettoso. Gruppi di ragazzi africani vi trascorrono buona parte della giornata. Bevono, fumano, consumano spuntini ad ogni ora, ascoltano musica ad alto volume, a volte litigano e alzano la voce.

Rinnovato l'accordo tra Comune di Trento, APSS e Gruppo Micologico Bresadola

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Giacomo BresadolaTrento, 26 giugno 2018. - Redazione

L'Ufficio stampa del Comune di Trento comunica che è stato rinnovo l'accordo tra il Comune della Città capoluogo, Al'Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari (APSS) e il Gruppo Micologico Giacomo Bresadola per il servizio micologico.

Approvati all'unanimità due documenti M5S: protagonista il Consiglio Oltrefersina

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Andrea ZanettiMai accaduto prima: eccezionale!

Trento, 22 giugno 2018. - Redazione*

Per la prima volta dal 2015 sono stati approvati all'unanimità ben due documenti pentastellati inerenti delle problematiche da risolvere riguardanti il piazzale Europa di Madonna Bianca nella circoscrizione Oltrefersina. La notizia ha carattere eccezionale e rappresenta un repentino cambio di strategia rispetto al passato.

Un defibrillatore in dono al Comune di Trento

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

defibrillatoreL'iniziativa della CRI in collaborarazione con Il Rotaract Club Trento

Trento, 20 giugno 2018. - Redazione

La Croce Rossa italiana, con Alessandro Brunialti, Maria Chiara Torzi Gerosa, Maurizia Scalett, in collaborazione con Rotaract Club Trento,rappresentato da Costance Giovannini, ha donato un defibrillatore al Comune di Trento.

Ingiuriose scritte contro Salvini, la reazione di Mirko Bisesti

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Matteo SalviniTrento, 17 giugno 2018. - Redazione

«Le scritte comparse a Trento contro Salvini sono una becera provocazione da parte di nullafacenti per non dire peggio. La realtà è che Salvini sta svolgendo un eccellente lavoro per quanto riguarda la pace sociale e la sicurezza di tanti onesti cittadini che lavorano, pagano le tasse e vogliono solo vivere in serenità.

Operazione Bombizona, il plauso delle imprese

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Salvatore AscioneConfcommercio Trentino esprime gratitudine alle forze dell'ordine per l'operazione che ha coinvolto 58 persone, quasi tutte richiedenti asilo

Trento, 14 giugno 2018. - Redazione*

Quanto emerso dall'operazione Bombizona, condotta dalla Squadra Mobile di Trento coordinata dal vicequestore Salvatore Ascione, lascia perplesso e indignato anche il mondo delle imprese del terziario trentino che – pur plaudendo all'intraprendenza delle Forze dell'Ordine – chiede maggiori controlli preventivi.

Ancora un doppio blitz della squadra mobile in Piazza Dante e al punto Snai in Cristo Re

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Operazione in via FontanaTrento, 13 giugno 2018. Redazione

È diventata ormai una lotta senza quartiere quella delle Forze dell'Ordine contro lo spaccio di droga, mercato in mano ai clandestini nord africani.

Richiedenti asilo e droga: fenomeno fuori controllo

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Salvatore AscioneLa Provincia ha sottovalutato l'emergenza. Da anni piena latitanza politica con l'assessore che negava il problema. Si lascino lavorare le Forze dell?ordine in piena autonomia operativa!

Trento, 13 giugno 2018. - di Claudio Civettini*

La notizia dell'arresto odierno a Trento, da parte della Polizia, di 13 centrafricani richiedenti asilo e un italiano coinvolti in una rete attiva nel traffico di stupefacenti, se da un lato costituisce senza dubbio un passaggio positivo nel contrasto al mondo del crimine, dall'altro rappresenta la conferma di un'escalation con chiare responsabilità anche politiche.

Torna alla ribalta il Caseificio di Coredo, mentre non sono ancora concluse le indagini a suo carico

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Caseificio sociale CoredoIl Comune di Predaia affida al Caseificio la fornitura di «generi alimentari-prodotti caseari» alla scuola materna di Vervò destando dubbi e preoccupazioni in alcuni genitori

Cles, 8 giugno 2018. - Redazione

Ci siamo occupati, nei mesi scorsi, di un grave episodio avvenuto all'inizio della scorsa estate (2017), quando un bambino della Valle di Non, ricoverato in ospedale, presentava i sintomi di una infezione intestinale causata da Escherichia coli, lo stesso batterio rintracciato nelle forme di formaggio sequestrate nel Caseificio di Coredo.

L'azienda casearia è sotto indagine dei carabinieri del NAS, nell'abito dell'inchiesta condotta dal pubblico ministero Maria Colpani.

Nel mirino sono finiti il legale rappresentante (Presidente) dell'azienda, 35 anni, trentino e il responsabile del sistema di auto controllo, 45 anni, residente in Trentino. I due sono indagati per violazione dell'articolo 5 lettera C della legge 283 del '62 che disciplina la produzione e la vendita di sostanze alimentari e bevande, in quanto hanno commercializzato prodotti «con cariche microbiotiche superiori ai limiti».
Nel mirino è finito un particolare tipo di formaggio prodotto e venduto dall'azienda/cooperativa "nonesa".

Siamo stati i primi e gli unici a pubblicare il nome del caseificio "galeotto", appena ne siamo venuti a conoscenza, per ovvii motivi di trasparenza, di tutela della salute e di garanzia delle aziende casearie che nulla c'entrano con la vicenda.

Nei giorni scorsi il Caseificio di Coredo è tornato alla ribalta. Un quotidiano " ha denunciato" che un.... "Comune" (perché non viene menzionato? perché l'articolo è pubblicato in cronaca di Trento e non in cronaca della Val di Non?) non meglio specificato aveva affidato all' "indagato" caseificio l'incarico di fornire alla mensa della locale scuola materna (Vervò) generi alimentari - prodotti caseari. Eppure dalla determina che di seguito citiamo sono identificati tanto il Comune quanto il Caseificio!

Si tratta della determina n. 19 del 7 maggio 2018 (1) che ha reso possibile l' "affidamento a trattativa privata" con l' "indagato" caseificio perché ritenuto idoneo (sic!), qualifica questa necessaria dalla normativa vigente. (La determina del Comune di Predaia cita testualmente:" Rilevato che a sensi dell'art. 21 della L.P. 19.7.1990, n. 23, 2° comma, lettera h) e 4° comma, qualora l'importo contrattuale non ecceda 46.400,00 Euro il contratto può essere concluso mediante trattativa privata con il soggetto o la ditta ritenuti idonei.)

L'affidamento all' "indagato" Caseificio di Coredo della fornitura di generi alimentari-prodotti caseari ha generato in alcuni genitori preoccupazione e dubbi sull'opportunità di tale scelta. Più di qualcuno si è chiesto, infatti, se non fosse stato il caso di attendere, per una più che elementare valutazione precauzionale, la conclusione delle indagini prima di affidare un così delicato incarico (quello dell'alimentazione dei bambini), "certificando" invece l'idoneità di un'azienda sotto inchiesta che ha procurato gravissime lesioni al bambino e conseguenze inenarrabili ai suoi familiari.

Per questo, la Magistratura sta indagando sulle responsabilità del legale rappresentate (presidente) del Caseificio e del suo responsabile alla sicurezza.

Sappiamo, inoltre, che la Procura di Trento ha chiesto una proroga per le indagini, mentre i Carabinieri del Nas stanno indagando sulle gravissime condizioni sanitarie del bambino, acquisendo le cartelle cliniche degli ospedali in cui il piccolo è stato ed è ricoverato.

Ci risulta inoltre che i Nas abbiano visitato la Sede del Trentingrana/Concast dove è stata trattenuta importante documentazione, mentre i militari dell'Ama, sempre nei giorni scorsi, sono nuovamente tornati al Caseificio di Coredo per acquisire altro materiale per le indagini.

Inoltre, nei giorni scorsi, il consiglio di amministrazione dell'azienda di Coredo ha riconfermato alla presidenza l' "indagato" Lorenzo Biasi, mentre l'assemblea dei soci del Concast/Trentingrana, lo ha eletto nel suo consiglio di amministrazione.

Infine, solo per la statistica, al Caseificio di Coredo arriva anche il latte dell'ex Caseificio di Lover, necessario per mantenere la produzione di 120 q.li giornalieri di cui circa l'80% è destinato a Trentingrana mentre il rimanente 20% viene trasformato in altri formaggi destinati alla vendita nel negozio annesso all'azienda e nelle famiglie cooperative della valle.

(1) determina n. 19 del 7 maggio 2018 del Comune di Predaia