Mer10162019

Last update08:47:22

Back Cronaca Cronaca Cronaca Trento Trento: Biblioteca, nuovi spazi per archivio

Trento: Biblioteca, nuovi spazi per archivio

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 18 settembre 2019. - Redazione*

L'amministrazione comunale intende adibire a destinazione archivio l'attuale sala lettura posta al primo piano dell'ala Sud della sede della biblioteca civica di via Roma.

Tale esigenza si dimostra fondamentale per la gestione dell'attività archivistica della biblioteca sia per quanto riguarda la dotazione di spazi, ma in primo luogo per quanto riguarda la salvaguardia del patrimonio storico-documentale rappresentato dai testi antichi i quali ad oggi sono depositati al terzo piano in situazione non ottimale. Infatti al piano sottotetto, soprastante l'archivio dei testi antichi, è collocata la sottostazione dell'impianto termo idraulico e di climatizzazione estiva comprensiva di capienti serbatoi di acqua necessari al funzionamento dell'impianto stesso. Nel recente passato, a causa del malfunzionamento impiantistico si è riscontrata la fuori uscita di acqua che ha raggiunto il terzo piano e compromesso l'integrità di alcuni libri di epoca napoleonica.

I lavori di riqualificazione al primo piano permetteranno di rendere lo stesso idoneo all'archiviazione dei testi antichi nel rispetto dei vincoli di sicurezza antincendio, comfort degli occupanti e conservazione dei materiali depositati (controllo termo-igrometrico volto alla corretta conservazione dei beni archiviati).

In particolare si prevede un intervento sia edile che impiantistico, comprendente altresì l'impianto di climatizzazione, elettrico, di rivelazione incendi e di spegnimento.

Le modalità di intervento sono state valutate e proposte con la consapevolezza dell'importanza storica ed architettonica dell'edificio cercando soluzioni complessive che ne rispettino la configurazione architettonica.

Come accennato in premessa l'intervento sarà circoscritto ad una parte del primo piano (ala Sud zona Ovest), nel quale attualmente è presente una sala lettura, mentre l'esterno sarà interessato unicamente dalla modifica di due serramenti sul prospetto ovest (lato passaggio Peterlongo).

La durata dei lavori edili ed impiantistici – 641.675 euro il costo - è stimata in 120 giorni naturali consecutivi. Detto arco temporale non contempla la fornitura e posa degli arredi che saranno oggetto di specifica procedura di gara e tempistica a se stante.

L'edificio rappresenta per la città un grande valore simbolico dal punto di vista storico ed architettonico anche in virtù della centralità stello stesso nel centro storico della città.

Stato attuale

Sala lettura a primo piano:
La sala lettura oggetto di intervento presenta caratteristiche non idonee alla futura destinazione con particolare riferimento ai seguenti principali aspetti:
- resistenza al fuoco delle strutture;
- compartimentazione antincendio (separazione da altri ambienti – scale, sale lettura etc.);
- impianti di riscaldamento/raffrescamento;
- impianti di umidificazione/deumidificazione;
- impianti di ventilazione;
- impianti di rivelazione incendi;
- impianti di spegnimento automatico.

Allo stesso livello, nel locale adiacente quello in oggetto, è già presente un archivio con armadi a compattazione.

Ipotesi di intervento:

Come precedentemente evidenziato l'intervento proposto ha lo scopo di garantire caratteristiche tali da preservare i beni storici archiviati e contestualmente garantire la sicurezza antincendio dell'intero edificio.

L'intervento prevede in particolare di ottenere i seguenti risultati:
- posa nuovi armadi a compattazione;
- compartimentazione del locale interessato rispetto agli altri ambienti (sale lettura, scale, altro deposito etc.);
- conferimento alle strutture di idonea resistenza al fuoco in ragione di specifica valutazione analitica (simulazione dinamica incendio);
- realizzazione sistema di rivelazione e allarme incendio;
- realizzazione di impianto di spegnimento automatico;
- mantenimento di condizioni termoigrometriche idonee alla conservazione di documenti storici;
- realizzazione di impianto elettrico e di illuminazione funzionale alla nuova destinazione.

L'intervento sarà completato dalla realizzazione di opere edili varie e finiture.

Soluzione di progetto:

Al fine di ottenere i risultati sopra attesi si è ipotizzato di mantenere l'intero spazio a disposizione dell'archivio fatta eccezione di un piccolo locale tecnico all'interno del quale troverà spazio una unità di trattamento aria finalizzata a garantire il microclima idoneo a garantire le condizioni termoigrometriche necessarie alla conservazione del materiale depositato.
Le canalizzazioni dell'impianto di ventilazione saranno del tipo in vista a soffitto del locale servito.
Si provvederà inoltre alla compartimentazione dell'ambiente rispetto alle sale lettura collocate allo stesso piano. Tale intervento sarà realizzato mediante posa in opera di serramenti resistenti al fuoco in corrispondenza ai locali limitrofi.

L'allestimento dell'archivio avverrà con posa di armadi metallici a compattazione.
Al fine di conferire adeguata resistenza al fuoco alle strutture, valutata dalla simulazione dinamica dell'incendio, si provvederà alla posa di placcaggio del solaio in aderenza all'intradosso dello stesso.

L'impianto antincendio vede la realizzazione di un sistema di rivelazione e allarme incendio in estensione a quello esistente e di un impianto di spegnimento a gas inerte (inergen) costituito da distribuzione terminale in acciaio zincato posati in vista analogamente agli archivi esistenti.

Per garantire il corretto funzionamento dell'impianto di spegnimento, ed evitare in caso di azionamento danni a strutture/persone, verranno realizzate serrande di sovra-pressione su una delle finestre del piano secondo il progetto approvato dalla Soprintendenza per i Beni Culturali della Provincia Autonoma di Trento.
Verranno quindi riqualificati impianto elettrico e di illuminazione in ragione della nuova disposizione degli spazi e delle opere realizzate.
Sotto il profilo architettonico la soluzione prospettata interviene in modo minimale nell'intento di non alterare l'assetto compositivo della facciata su passaggio Peterlongo.

Per predisporre il locale idoneo ad accogliere il nuovo archivio e l'installazione delle scaffalature a compattazione, sono previste alcune opere di natura edile atte a predisporre il necessario sottofondo a pavimento.

A tal fine è prevista la rimozione dell'attuale pavimento di assoni in legno posato su magatelli e la messa in opera massetto alleggerito a formare una superficie perfettamente liscia ed omogenea sulla quel stendere la pavimentazione in resina. Come accennato in premessa l'unico intervento riguardante l'esterno dell'edificio interessa la facciata rivolta verso Passaggio Peterlongo ed in particolare la finestra della centrale trattamento aria e la finestra funzionale alla messa in opera della serranda di sovra pressione.

In entrambi i casi saranno inserite griglie con alette parapioggia metalliche al posto delle specchiature vetrate esistenti, mantenendo invariata la struttura originaria delle finestre a sei specchiature migliorativa rispetto a quanto installato ai livelli superiori.

* comunicato

Trento: Biblioteca, nuovi spazi per archivio
Banner