Sab12142019

Last update10:27:08

Back Cronaca Cronaca Cronaca Trento La città di Trento premia le sue eccellenze culturali

La città di Trento premia le sue eccellenze culturali

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 28 novembre 2019. - Redazione*

In occasione del bicentenario dalla nascita del Teatro Sociale (nella foto 1819 – 2019), la città di Trento organizza un nuovo evento per celebrare le arti messe in scena nel tempo: dalla musica al teatro, dal cinema alla danza.

L'ideazione dell'evento si deve all'assessore alla cultura Corrado Bungaro, che ritiene importante premiare alcune delle eccellenze culturali nate e cresciute a Trento, ora protagoniste in Italia e nel mondo nelle discipline sopra citate, nella consapevolezza che il nostro territorio possa e debba creare nuove strategie per la valorizzazione dei "suoi" talenti.

Celebrando i duecento anni trascorsi si inizierà quindi a pensare ai prossimi duecento, riconoscendo ufficialmente, di fronte alla comunità, quattro professionisti nel pieno della loro carriera, che hanno saputo varcare i confini regionali, nazionali ed internazionali attraverso la loro produzione artistica, anche ottenendo importanti premi e riconoscimenti.

Verrà consegnata, quale simbolo di eccellenza, l'Aquila per la cultura 2019, la medaglia in oro e argento che riproduce il sigillo della città di Trento.

La scelta dei premiati è stata effettuata dall'assessorato alla cultura del Comune di Trento, in condivisione con il Centro servizi culturali S. Chiara, la Fondazione Haydn di Trento e Bolzano e la Fondazione Museo storico del Trentino.

Per la sezione cinema il premio va a Andrea Pallaoro, regista e sceneggiatore, premiato alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia con il suo lungometraggio Hannah, la cui protagonista Charlotte Rampling ha ottenuto la prestigiosa coppa Volpi come migliore attrice.

Per la musica viene riconosciuto Matteo Franceschini, musicista e compositore, fresco vincitore del Leone d'Argento alla Biennale di Venezia nella sezione musica 2019.

Angela Demattè, attrice e scrittrice, vincitrice del 50esimo Premio Riccione e del Premio Golden Graal Astro nascente, rappresenta l'eccellenza per il teatro.

Il premio per la danza, infine, alla Compagnia Abbondanza/Bertoni, la cui ultima produzione, La morte e la fanciulla, ha ottenuto nel 2017 la nomination ai premi UBU come miglior spettacolo di danza, vincendo ex equo il premio Danza&Danza come produzione italiana dell'anno.

Partners della serata le Cantine Ferrari, eccellenza del nostro territorio nel mondo, con la presenza di Camilla Lunelli, e la Cassa Rurale di Trento, rappresentata da Giorgio Fracalossi.

La cerimonia di premiazione, aperta al pubblico (entrata libera e gratuita fino ad esaurimento posti), si terrà al Teatro Sociale venerdì 6 dicembre alle 20.30, e sarà condotta da Aurora Endrici, con la partecipazione di Paolo Dalla Sega, esperto in materia, e impreziosita dalla proiezione di video relativi alle rispettive produzioni artistiche.

* comunicato dell'ufficio stampa del comune di Trento

La città di Trento premia le sue eccellenze culturali

Chi è online

 752 visitatori online