Dom01212018

Last update05:01:53

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale

Cronaca Nazionale

Sciopero nazionale di 72 h del settore trasporto merci, logistica e spedizioni

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trasporto merciTrento, 20 gennaio 2018. - Redazione*

Il Sindacato di base Multicategoriale, su mandato unanime dell'assemblea dei lavoratori dipendenti da aziende dell'AUTOTRASPORTO MERCI, LOGISTICA e SPEDIZIONI tenutasi in provincia di Trento lo scorso sabato 13 gennaio 2018, in virtù dell'ordine del giorno approvato all'unanimità nell'odierna assemblea congressuale, aderisce allo SCIOPERO NAZIONALE di 72 ore, dalle ore 00:00 di domenica 21 gennaio 2018 alle ore 24:00 di martedì 23 gennaio 2018, indetto dalle organizzazioni sindacali di base SLAI-PROL COBAS e FAO COBAS [1].

Il direttore Claudio Taverna agli Stati Generali contro le mafie

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

«Mafie e Informazione»: il "caso" Taverna

Claudio Taverna Trento, 17 gennaio 2018. – di Roberto Conci

Sono molte e sempre in crescendo le intimidazioni e minacce nei confronti dei giornalisti italiani, in particolare contro i cronisti impegnati in prima linea nelle regioni del Mezzogiorno, nella raccolta e diffusione delle informazioni di pubblico interesse più scomode e, in particolare, nella ricerca delle verità più nascoste in materia di criminalità organizzata.

La battaglia delle Poste cui il Comune ha dedicato una targa

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

la lapide nella piazza9 settembre 1943: a Verona un combattimento mai avvenuto e sei eroici caduti mai esistitiQuerelato per diffamazione dagli inventori della panzana cui si unì il sindaco di Milano presidente dell'ANPI, lo scrivente, che aveva denunciato sulla stampa il falso storico, venne assolto con formula piena e i querelanti furono condannati al pagamento delle spese processuali – Ma la fandonia persiste

Verona, 21 dicembre 2017. - di Sergio Stancanelli

Sul quotidiano di Verona "L'Arena", in data 29 novembre 2002, nel testo d'un articolo che informava come fosse "Morto a Parigi all'età di 94 anni il partigiano veronese" Darno Maffini, si poteva leggere: «L'8 settembre [2002] aveva mandato la figlia Dellia in Piazza delle Poste, dove si commemorava il combattimento del 1943, quando Maffini con Berto Zampieri partecipò al primo episodio di resistenza. Ai fascisti che negano il fatto aveva risposto con querela per diffamazione. Invano ha sollecitato il processo».

Pericolo sul risorgente fascismo: mandato di cattura per Babbo Natale

  • PDF
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

Babbo Natale fa ilsalutoromanoTrento, 8 dicembre 2017. – di Claudio Taverna

Allertati dal sempre "attivo tam tam anti" (ndr antifascismo), abbiamo appreso di un'informativa dei servizi, tempestivamente diramata alle questure d'Italia, ai commissariati di P.S., ai comandi delle polizie locali, alle caserme dei carabinieri (compresi i carabinieri forestali), alle unità della guardia costiera, alle rappresentanze territoriali dell'ANPI (ndr Associazione nazionale partigiani d'Italia) sul pericolo del risorgente fascismo.

A Milano gli «Stati Generali della lotta alle mafie»

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Stati Generali Lotta alle mafie1Trento, 1 dicembre 2017. Redazione

Si è svolta, la scorsa settimana (23 e 24 novembre) a Milano, al Palazzo Reale, sala delle Cariatidi, la "due giorni" sugli "Stati Generali della lotta alle mafie", convegno organizzato dal Ministero della Giustizia in collaborazione con il Comune di Milano, alla presenza dei rappresentanti delle Istituzioni, ai massimi livelli, giuristi, magistrati, avvocati, giornalisti ed esponenti di diversi settori della società civile.

«Giornata della legalità» al Convegno nazionale di ConfCommercio

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Roma Gravante al convegno Roma, 21 novembre 2017.Redazione

Si è svolto a Roma, presso la sede di Confcommercio, in collegamento streaming nazionale, il convegno dedicato alla GIORNATA DELLA LEGALITÀ , dallo slogan " legalità mi piace", con le massime autorità Istituzionali e i vertici della Confederazione.

FedermodaItalia: Borghi riconfermato presidente

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Renato BorghiIl vice presidente nazionale di Confcommercio Imprese per l'Italia alla guida della più importante Federazione del Settore Moda

Bologna, 20 novembre 2017. - Redazione*

L'Assemblea, riunita a Bologna nella splendida cornice cinquecentesca di Palazzo Segni Masetti - sede della Confcommercio locale - ha riconfermato all'unanimità e per acclamazione Renato Borghi alla Presidenza di Federazione Moda Italia per il prossimo quinquennio.

Mattarella conferisca la medaglia d'oro al " valor militare" agli eroi di Nassiriya

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Caduti NassiryaTrento, 13 novembre 2017. - di Raimondo Frau*

In ogni ricorrenza di quel 12 novembre del 2003 quando, la base militare italiana di Nassiriya fu oggetto di un barbaro attacco terroristico, è sempre amaro il mancato riconoscimento ai nostri caduti della Medaglia d'oro al valor militare.

Carlo Battisti approda in Parlamento

  • PDF
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 

Carlo BattistiTrento, 4 novembre 2017. - di Antero Morreni*

Caro Direttore, il piccolo "caso" di Sover (citato il "Mein Kampf") è approdato in Parlamento, è diventato un caso nazionale e mi sorprende il fatto che non sia stato interpellato anche il Consiglio di Sicurezza dell'O.N.U.

Nuova “tassa” sulla TV: attenzione al piano AGCOM (31 maggio 2018)

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

TVSchermoDa rottamare 40 milioni di televisori

Trento, 3 novembre 2017. - di Claudio Taverna

Oltre al canone sulla bolletta dell'energia elettrica, si profila una nuova "tassa" occulta sulla TV. Infatti, i televisori attualmente in funzione, decoder compresi, saranno destinati alla discarica. L'art. 89 della legge di stabilità (ex finanaziaria) prevede lo spegnimento delle trasmissioni del digitale terrestre, introdotto negli anni scorsi, a " macchia a leopardo", sul territorio nazionale, (nel Trentino è entrato in vigore "sperimentalmente" nell'autunno del 2009 ed è costato alla Provincia ca 1,5 miloni€, restando a carico degli utenti l'acquisto del decoder), in sostituzione dell'analogico.

Esser gendarmi della memoria

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

KabulMonselice, 19 settembre 2017. - di Adalberto de' Bartolomeis

Otto anni fa a Kabul, Afghanistan, giovedì 17 settembre 2009, alle ore 12.10 (le 9,40 italiane) sulla strada principale della città, in direzione rotonda Massoud, morivano il Tenente Antonio Fortunato 35 anni, il primo caporal maggiore Matteo Mureddu 26 anni, il primo caporal maggiore Davide Ricchiuto 26 anni, il sergente maggiore Roberto Valente 37 anni; il primo caporal maggiore Massimiliano Randino, il primo caporal maggiore Gian Domenico Pistonami 26 anni, nell'esplosione di una Toyota Corolla imbottita di 150kg di tritolo attivata al loro passsaggio.

Gli africani stuprano perché non sanno che è vietato

  • PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

stuprocon le attenuanti oltre che genericheAberrate tesi "giustificazionista" sollevata da un avvocato donna, mentre "assordante" è il silenzio delle femministe

Trento, 16 settembre 2017. – di Claudio Taverna

Non pensavo che si potesse arrivare a tanto. Eppure siamo arrivati, senza alcun pudore, anzi chi espone la demenziale teoria raccoglie, non fischi, ma imbarazzanti sorrisini di compiacimento.

Dagli appunti di uno spettatore

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

AppuntiTurpiloquio in teatro: tolleranza o complicità d'un affermato regista – Sciopero e serrata non sono sinonimi – Applausi per il morto anche se aveva tentato di sparare ai tutori dell'ordine – Professore dà lezione ma abbisognerebbe di riceverne – Richard in tedesco e in inglese

Verona, 5 settembre 2017. - di Sergio Stancanelli

"Il ventaglio", commedia di Carlo Goldoni, regia di Luca Ronconi. L'attrice Federica Castellini se ne esce con un «cavolo» che devo ritenere di sua immissione, certamente non è presente nel testo dell'autore, e comunque vien consentito dal regista.

Rassegna stampa attraverso gli anni

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

RassegnaStampaNomi storpiati: di persone e di orchestre – Dirigere l'ouverture di un'opera non equivale a dirigere l'opera – Caduta in disuso del punto e virgola – All'inquinamento acustico ci si deve opporre – Calciatori bravi solo per le squadre danarose – Scrittori di successo ma ignari della grammatica – "il Venerdì": informazione all'insegna della distrazione

Verona, 5 settembre 2017. - di Sergio Stancanelli

"L'arena", Verona 6 ottobre 1999, articolo di Gian Luigi Verzellesi "Interrogativi sulla pittura astratta". Nell'occhiello come nel testo: «La mostra tenutasi a Londra dedicata alle opere di Jakson Pollock ha riacceso le polemiche sulla natura della sua arte». Pollock si chiamava Jackson, Jackson Paul, non Jakson.

Profiti “incompatibile” nell’inchiesta “Deloitte-Trento Rise”?

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Pasquale ProfitiLo sostengono, nell' interrogazione del 21 luglio scorso, i deputati Artini, Baldassare, Bechis, Segoni e Turco (1)

Trento, 24 luglio 2017. – di Claudio Taverna

Trentino Libero si è occupato più volte del caso "Deloitte-Trento Rise", che, come i nostri lettori ricorderanno, ha suscitato non poco clamore per i fatti accaduti, compreso un drammatico suicidio, le persone coinvolte, tra cui ex funzionari di altissimo livello della Provincia, dirigenti della Deloitte e altri manager di società, legate direttamente o indirettamente, in un articolato e molto complesso sistema di "scatole" cinesi, con l'apparato pubblico provinciale, da cui hanno ricevuto commesse e consulenze milionarie.

Morta la moglie del pianista Almerindo D’Amato

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Almerindo DAmatoNata in New York, Valerie Verro Steffin viveva in Roma col marito dal 1964

Verona, 17 luglio 2017. - di Sergio Stancanelli

Mi scrive il maestro Almerindo D'Amato annunciandomi l'avvenuta scomparsa della moglie Valerie, sua perenne e fedele compagna, sostegno ideale in cinquantatrè anni di vita in comune. Esponente nota e prestigiosa della Community church – il nonno fu il famoso scultore Francesco Verro, emigrato napoletano di fine Ottocento, autore della celebre cancellata della chiesa di saint Patrich in New York – , Valerie Verro Steffin, cittadina di Point Lookout, nata in New York, viveva in Roma con il marito dalla data del loro matrimonio, 31 ottobre 1964.

Giuseppe Profiti sotto inchiesta in Vaticano

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Giuseppe ProfitiTrento, 14 luglio 2017.Redazione

Ancora nei guai giudiziari Giuseppe Profiti. Questa volta è la magistratura vaticana ad occuparsi di lui. L'ex manager del "Bambino Gesù", il famoso nosocomio pediatrico di Roma, dovrà rispondere, con Massimo Spina, tesoriere della Fondazione dell'ospedale, all'udienza del prossimo 18 luglio per "distrazione di fondi".

Il mio ricordo di Enzo Tortora

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Eravamo compagni di scuola nel liceo Colombo di Genova – Un pomeriggio insieme sulle alture del Righi – Era venuto a trovarmi a Verona poco prima che l'arrestassero

Verona, 10 luglio 2017. - di Sergio Stancanelli

Con Enzo Tortora ci si conosceva e si era amici, anche se non ci si frequentava assiduamente, poi che – coetanei – frequentavamo la stessa scuola, il liceo classico Cristoforo Colombo di Genova, pur se in sezioni diverse. Avevo allora una ragazza che si chiamava Carla Casalone. Era figlia della soprano Lisina, il cui nome compariva con una certa frequenza sul quotidiano locale "Il secolo XIX" perché teneva recital accompagnata al pianoforte dal maestro Mario Moretti. Ricordo che fu in un suo programma che m'imbattei per la prima volta nel nome Aleksandr Grečaninov, per poi dover constatare che il compositore russo era spesso presente nei programmi di Lieder attuati da cantanti non professionisti.

Hotel Sayonara: la tua casa, a due passi dal mare

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

SayonaraTrento, 18 giugno 2017. - Redazione

Un luogo familiare, grazie alla calorosa e familiare accoglienza di Chiara e Enrico, questo è l'Hotel Sayonara a Senigallia. Sul lungomare Mameli a due passi dalla spiaggia, con le camere con balcone con una stupenda vista mare.

Informazioni sommarie e confusionarie

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Palazzo del Qurinale RomaSfogliando la collezione d'un settimanale.Ma c'è chi ha le idee chiare e le espone con coraggio per un pubblico di ignari

Verona, 10 giugno 2017. – di Sergio Stancanelli

Per la rubrica "Annali" Enrico Deaglio passava in rassegna, con rara azzeccata sintesi ("Il venerdì" 3 maggio 2013), il succedersi dei presidenti della repubblica in Italia, da Antonio Segni, che nel 1964 non seppe decidersi al colpo di Stato contro il centrosinistra propostogli dal generale De Lorenzo e venne colpito da trombosi durante un decisivo colloquio con Moro e Saragat, a Giuseppe Saragat, che i congiurati di Junio Valerio Borghese arrivarono a un passo dal rapire nel 1970; venne invece agevolmente rapito, nel '78, dalle meglio organizzate brigate rosse, il sicuro prossimo presidente Aldo Moro - un delinquente secondo Carlo De Risio ("Navi di ferro teste di legno", Ciarrapico 1976) e secondo l'ex direttore dell'EIAR maestro Rito Selvaggi da me intervistato nella sua villa di Rapallo - : Giovanni Leone, reduce dalle notturne cantate newyorkesi, invece di informare i rapitori che se il candidato alla presidenza verrà ucciso farà fucilare i brigatisti detenuti, tergiversa, e i rapitori assassinano l'ostaggio.

C'era una volta, ma una volta!

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Italia-stivaleMonselice, 5 giugno 2017. - di Adalberto de' Bartolomeis

Una volta uscivi di casa la mattina, come d'altronde oggi e domani pure, ti portavano a scuola, ci andavi con le tue gambe, tornavi a casa, ti sedevi a pranzo, studiavi, se ne avevi voglia o, comunque lo facevi, altrimenti potevi rischiare di finire in collegio, crescevi, diventavi adulto; la Patria ti chiamava ed assolvevi, non proprio con spirito evocativo dedito alla Nazione, il tuo servizio di leva obbligatorio, salvo che non facessi lo "sten", ovvero, il sottotenente di complemento, perché ti prendevi lo stipendio da ufficialetto e non era poi male.