Mar08142018

Last update03:40:48

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale

Cronaca Nazionale

Bacino del Po: monitoraggio idrico generale del territorio

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Meuccio Berselli a PontelagoscuroParma, 12 agosto 2018. - Redazione*

Se in questi giorni, privi di pioggia, le temperature particolarmente elevate non hanno dato tregua incrementando sensibilmente i tassi di evapotraspirazione dalle colture e stressando bacini e corsi d'acqua, le previsioni per le prossime 72 ore prospettano buone probabilità di pioggia, seppur a carattere temporalesco.

E' morto Luigi Ferone

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Luigi FeroneMonfalcone, 8 agosto 2018. – di Claudio Taverna

Si è spento oggi pomeriggio all'ospedale di Monfalcone, dove era ricoverato in terapia intensiva per un malore da una settimana, l'amico Luigi Ferone, segretario regionale del Partito Pensionati del Friuli Venezia Giulia e vicesegretario nazionale, consigliere regionale dal 2003 al 2013.

Gas radon, i geologi: è la seconda causa di tumore ai polmoni dopo il fumo

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Conferenza Stampa dell'ordine nazionale dei geologi sul gas radon - Roma 26 luglio 2018Lazio e Lombardia le regioni più esposte

Nel corso della conferenza stampa "Radon rischio geologico dalla terra un pericolo invisibile per la salute: quanti lo conoscono?" è emerso che nel Lazio le province con maggiore concentrazione di radon sono Viterbo e Frosinone

Roma, 27 luglio 2018. - Redazione*

Si è svolta ieri, 26 luglio 2018, alle ore 12:00, presso il Senato della Repubblica, la conferenza stampa "Radon rischio geologico dalla terra un pericolo invisibile per la salute: quanti lo conoscono?", organizzata su iniziativa del Senatore Francesco Bruzzone, in collaborazione con il Consiglio Nazionale dei Geologi, la quale anticipa la presentazione del Convegno nazionale che avrà luogo il prossimo 26 ottobre.

Carabinieri e Sogin rinnovato il protocollo d'intesa

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Sergio PascaliRoma, 19 luglio 2018. - Redazione*

Questa mattina il Comandante dei Carabinieri Tutela Ambientale, Sergio Pascali, e l'Amministratore Delegato di Sogin, Luca Desiata, hanno firmato la proroga del Protocollo d'intesa finalizzato alla collaborazione nelle operazioni di recupero e messa in sicurezza di sorgenti radioattive orfane.

PoGrande, successo al Ministero per il progetto di candidatura a Mab Unesco

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Berselli POGRANDEValorizza il tratto medio del Grande Fiume. Il Dossier redatto dall'Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po, in collaborazione con Legambiente e Università degli Studi di Parma, supera l'esame del Comitato Tecnico Nazionale del Ministero dell'Ambiente

Parma, 19 Luglio 2018. – di Andrea Gavazzoli*

La candidatura di PoGrande a Riserva della Biosfera Mab ha superato uno step rilevante nell'articolato percorso di verifiche che porterà l'ambizioso progetto di valorizzazione di quest'area all'esame della commissione parigina dell'Unesco nei prossimi mesi.

Rappresentatività sindacale, Conflavoro Pmi plaude a Di Maio: “La strada è finalmente quella giusta"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Roberto CapobiancoTrento, 17 luglio 2018. - Redazione*

Il presidente della confederazione delle piccole e medie imprese, Roberto Capobianco: "Serve rappresentatività scevra da ideologie e che pensi davvero a imprese e lavoratori"

Omaggio ai Caduti e ai Martiri della Repubblica sociale

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

sei foto per NEL CIMITERO DI TRESPIANONel cimitero di Trespiano (Firenze)

Verona, 11 luglio 2018. - segnalazione di Sergio Stancanelli

L'associazione nazionale famiglie caduti e dispersi della R. S. I. , in collaborazione con altre associazioni, ha reso omaggio domenica 10 settembre ai caduti e martiri della Repubblica sociale che riposano nel cimitero di Trespiano. Dall'alto delle colline di Firenze, dove sorge il sacrario che ospita le spoglie dei nostri morti, i numerosi partecipanti han potuto dedicare loro un pensiero, accompagnati dalle parole della fiamma bianca Sergio Cappelletti e del rappresentante dell'Associazione Manfredo Guerzoni, i quali hanno brevemente ripercorso gli anni che hanno segnato indelebilmente la storia d'Italia dopo l'8 settembre 1943.

Studio e proposte sul "Sistema arginale del Fiume Po: progetto per la mitigazione rischio alluvioni"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Monitoraggio Fiume Po

Ferrara, 4 luglio 2018.Redazione

E' in corso, presso il Palazzo Roverella, in Corso Giovecca 47, nella Città degli Estensi, organizzata dall' Autorità di Bacino Distrettuale del fiume Po e dall'Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPo) una giornata di studio e proposte sul tema "Sistema arginale del fiume Po: progetti per la mitigazione del rischio alluvioni".

Commemorati in Genova i Caduti della R. S. I.

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

prima pagina L'ULTIMA CROCIATA gennaio 2018Nel cimitero di Staglieno. Presenti l'Amministrazione comunale e l'ente regione Liguria

Verona, 1 luglio 2018. Sergio Stancanelli ci comunica

Il 5 novembre scorso, per la prima volta, l'Amministrazione comunale di Genova è stata presente all'annuale commemorazione dei caduti della Repubblica sociale italiana , e s'è affiancata all'ente regione Liguria nella deposizione di una corona d'alloro al sacrario cittadino, già ornato dalla corona dell'Associazione nazionale famiglie caduti e dispersi della R. S. I. e di una corona del Movimento nazionale per la sovranità.

Stop al bracconaggio sul Fiume Po

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Berselli-Caselli

Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto unite nella lotta alla pesca illegale

L'Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po ha sottoscritto il protocollo d'intesa triennale per il controllo della pesca illegale nel Bacino del Fiume Po. Il Segretario Generale Berselli: "Prosegue percorso di lotta strenua alla pesca abusiva e illegale, ringrazio l'Assessore all'agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia-Romagna Simona Caselli, coordinatrice della Consulta Interregionale, per il suo prezioso apporto"

Monticelli d'Ongina (PC), 29 giugno 2018. -Redazione*

Sottoscritto stamane ad Isola Serafini, nel Comune di Monticelli d'Ongina, in provincia di Piacenza, il Protocollo di Intesa su base sperimentale triennale per la verifica, monitoraggio e controllo delle attività illegali di pesca nel bacino del Fiume Po.

Vitalizi, avv. Paniz: “Tagli retroattivi sono illegittimi"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Maurizio Paniz«Mi piacciono i casi difficili come per il falso Unabomber»

Trento, 28 giugno 2018. - Redazione*

Maurizio Paniz, avvocato degli ex parlamentari e politico italiano, è intervenuto ai microfoni di 'Legge e Giustizia' condotto da Matteo Torrioli su Radio Cusano Campus per commentare la vicenda dei tagli a vitalizi agli ex parlamentari, proposta avanzata dall'Ufficio di Presidenza da parte del Presidente della Camera, Roberto Fico.

Dementi e criminali

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Scontri ultrasQuelli che scambiano il gioco del calcio per una questione di vita o di morte. Siano tenuti al risarcimento del danno, condannati ai lavori forzati, e inibiti ad assistere alle partite

Verona, 26 giugno 2018. - di Sergio Stancanelli

Ricuperati non so dove, mio figlio Ronny mi ha portato una carrettata di recenti giornali "L'arena" , tanto per darmi la possibilità di cambiar modo di passare il tempo, e su uno ho notato un titolo di tafferugli al termine d'una partita di calcio nello stadio di Verona. Sullo schermo del computer leggo "Offese e censure, Iran-Spagna non finisce mai".

Non finisce mai l'imbecillità di quelli che scambiano un gioco, uno sport, uno spettacolo per una guerra all'ultimo sangue. Proprio in questi giorni, provvedendo ad eliminare cataste di carta accumulata nei decenni, mi sono imbattuto in un mio articolo di cronaca scritto il 13 settembre 1982 per il quotidiano milanese del pomeriggio "La notte" di cui ero corrispondente da Verona.

«Una furibonda lotta a colpi di spranga e di coltello è avvenuta ieri fra tifosi milanesi e veronesi all'uscita dello stadio Bentegodi dopo la partita Verona-Inter. Nove persone sono finite all'ospedale , e tre si trovano in sala rianimazione.

Angelo Dolcemascolo, 19 anni, via san Giacomo 52, ha avuto un polmone lesionato da un colpo di coltello; Paolo De Santis, 17 anni, viale Venezia 7 D, è stato accoltellato all'addome e al petto; Giorgio Corner, 16 anni, via Bodoni 5, ha ricevuto colpi al torace, all'emitorace, all'addome e a una gamba.

Il vigile urbano Massimo Begal, 24 anni, via Messina 14, intervenuto per aiutare il Corner , è stato preso a pugni ed è finito anch'egli in ospedale, guaribile in dieci giorni. Giovanni Piccoli, 31 anni, via Vasari 22, intervenuto per dare una mano al vigile, ha ricevuto un colpo di spranga a un braccio. Andrea Vicentini, che aveva con sé una bandiera giallo-blu, è stato steso a terra con una bastonata al capo. Mario Padroni, 16 anni, via Florimonte, perché portava una sciarpa giallo-blu, è stato picchiato e accoltellato a un fianco: guarirà in dieci giorni. Romano Catellani, 46 anni, via Dalla Bona 8, ha ricevuto un pugno in faccia riportando la frattura delle ossa nasali: la prognosi è di trenta giorni. Roberto Manfredini, 22 anni, da Milano, via Olivieri 7, ha riportato pure lui la frattura delle ossa nasali: anch'egli ne avrà per un mese».
Sin qui la cronaca.

L'incredibile azione di violenza verificatasi ieri pomeriggio all'uscita dello stadio dopo una partita di calcio, suggerisce due ordini di considerazioni. La prima, fin troppo ovvia e risaputa, è che spesso il calcio viene da certi fanatici considerato alla stregua d'una questione di vita o di morte, anziché un gioco sportivo. La seconda è che altrettanto spesso autorità centrali e locali hanno consentito manifestazioni nelle quali l'entusiasmo si è trasformato in atti di inciviltà e di teppismo. Consentire a due o tre scalmanati di percorrere con le loro autovetture a tutta velocità strade pedonali, consentire a cortei di vetture di attraversare la città a clacson spiegati, consentire che le chiassate si protraessero durante tutta una notte, sol perché la squadra aveva vinto e in fondo un po' di sfogo di quel genere poteva servire a scaricare tensioni altrimenti pericolose, consentire che venissero distrutti beni pubblici quali impianti d'illuminazione, palchi, vegetazione dei giardini, che venissero disturbate rappresentazioni teatrali di fronte a un pubblico - anche straniero - di ventimila persone, ha condotto, come non era difficile prevedere, alla convinzione che, dopo una partita di calcio, tutto sia lecito: anche mandare la gente all'ospedale.

Se vigili urbani e agenti della stradale, poliziotti e carabinieri, avessero a suo tempo ricevuto l'ordine di tutelare la città e i cittadini, anziché di assistere impassibili alle violazioni del codice stradale e di quello penale, forse la convinzione d'impunibilità non si sarebbe formata. Ma quando il mancato adempimento d'atti d'ufficio viene dalle autorità centrali, e quelle locali se ne stanno fisicamente fra i gazzarranti, non c'è da meravigliarsi poi se da cosa nasce cosa e si finisce a colpi di spranga e coltellate. Ieri numerose persone sono state ferite, e nove sono finite all'ospedale di borgo Trento, quattro delle quali accoltellate: da chi evidentemente si era recato alla partita con un coltello in tasca. Tre ragazzi sono gravi in sala rianimazione. Una trentina di tifosi sono stati condotti in questura: per qualcuno il fermo oggi si tramuterà in arresto. Non ci si poteva pensare prima? Come sempre, in questa repubblica sorta dalla Resistenza, si chiude la stalla quando i buoi sono fuggiti.»

Trentasei anni dopo, non sembra che le cose siano granché mutate. Per il ché occorrerebbe, a mio avviso, che i teppisti siano mandati ai lavori forzati, e scontata la pena inibiti dal poter assistere a partite di calcio se non in casa loro davanti allo schermo della televisione. Ovviamente dopo aver provveduto al risarcimento dei danni.

 

Cima Vallona, Urzì ricorda i Militari Caduti nel vile agguato del BAS

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Lapide Caduti  di Cima ValloneBolzano, 25 giugno 2018. - Redazione

"Voglio saper se la mano assassina che ha messo la mina, se quella d'un uomo può ancora sembrare" (1) – questi versi cantati da Caterina Caselli tornano d'attualità il 25 giugno di ogni anno, a memoria del sangue versato da quattro ragazzi che avevano giurato fedeltà all'Italia e che a quel giuramento hanno donato la loro ancora troppo giovane vita.

Progetto Life + Nature Project ConFluPo

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

ConFluPoMercoledì 27 Giugno 2018 alle ore 11,30 nella sede della Provincia di Piacenza

Piacenza, 25 Giugno 2018.Redazione*

Mercoledì 27 giugno 2018 alle ore 11,30 nella sala Giunta della sede della Provincia di Piacenza (Corso Garibaldi, 50) si terrà la conferenza stampa di presentazione del "Progetto Life ConFluPo", progetto finanziato nell'ambito del progetto LIFE di cui la Regione Lombardia è capofila mentre sono partners la Regione Emilia Romagna, l'Agenzia Interregionale per il fiume PO, l'Autorità di Bacino distrettuale del Po, il Parco Lombardo del Ticino, le Province di Piacenza e Rovigo e la Società Graia.

Signora Raggi che figura di m....

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Virginia Raggi figura di merdaTrento, 16 giugno 2018. - di Claudio Taverna

Un tempo, si usava "contrordine compagni" oggi, più propriamente "contrordine compagni grillini". E' quanto sta accadendo a Roma, dopo l'approvazione in Campidoglio della mozione proposta di FdI e votata dai "compagni grillini" di intitolare una via della Capitale a Giorgio Almirante.

Sulle offese a Mattarella, la magistratura andrà fino in fondo?

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Sergio Mattarella1Inaccettabile il sistema dei «due pesi e due misure»

Trento, 30 maggio 2018. – di Claudio Taverna

La stampa pubblica con rilievo che alcune procure stanno indagando per le "«offese al prestigio e all'onore del presidente della repubblica» che alcuni sconsiderati, all'indomani della decisione di Mattarella di «ricusare» il prof. Savona dalla lista dei ministri, hanno usato nei suoi confronti.

Sottoscritta l'intesa per la pianificazione strategica e la governance per il bacino del Po

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Firma del Manifesto per  il PoAutorità di Bacino, Rete per il Po, Touring Club Italia, Coordinamento delle Associazioni tecnico-scientifiche per l'Ambiente ed il Paesaggio (C.A.T.A.P.) e Associazione nazionale degli Urbanisti e dei Pianificatori territoriali e ambientali (ASS.URB) firmano il protocollo per favorire la tutela della biodiversità e del paesaggio, la promozione culturale e il consolidamento di una economia sostenibile collegata al Grande Fiume

Parma, 29 Maggio 2018.Redazione*

Dare impulso a una strategia complessiva del Po e dei territori rivieraschi con l'obiettivo generale di rafforzare la pianificazione strategica e la governance del fiume: questo il focus caratterizzante dell'incontro di oggi a Parma per la firma dell'importante protocollo d'intesa che sancisce in via definitiva l'avvio del coordinamento delle azioni sulle politiche ambientali del Bacino.

L'incontro, coordinato dal Segretario Generale dell'Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po Meuccio Berselli, vede come firmatari, oltre appunto ad AdbPo, il collettivo di associazioni Rete per il Po – con i principali promotori del Manifesto, Luca Imberti e Gioia Gibelli; il Touring Club Italia, con la presenza del presidente nazionale Franco Iseppi e della professoressa Claudia Sorlini; il Coordinamento delle Associazioni tecnico-scientifiche per l'Ambiente ed il Paesaggio (C.A.T.A.P.) – appone la firma il professor Sergio Malcevschi; e l'Associazione nazionale degli Urbanisti e dei Pianificatori territoriali e ambientali (ASS.URB), con il presidente Silvano Dalpasso.

L'intesa è l'esito di un lungo processo di governance di bacino condotto dall'Autorità Distrettuale del fiume Po, resasi promotrice dell'istituzione di un Comitato di Consultazione su base volontaria dei portatori di interesse nel processo di pianificazione già nel lontano 1994. Una forma di consultazione che, dieci anni più tardi, vedrà la stipula di diversi accordi con istituti di ricerca, enti locali ed associazioni per sviluppare attività di supporto e di attuazione della pianificazione di bacino attraverso forme innovative di governance, come richiesto anche dall'OCSE – l'Organizzazione per la Coesione e lo Sviluppo Economico – che, su questa materia, aveva evidenziato le lacune principali d'ostacolo alla progettualità e alla relativa attuazione di politiche idriche maggiormente performanti.

Accogliere le istanze dal territorio, intercettare innovazione, ricerca e sperimentazione, favorire la partecipazione dell'associazionismo diffuso che sostiene tematiche ambientali e di sviluppo sostenibile sono alcuni tra i più importanti punti dettati dal documento, la cui firma impegna le parti coinvolte nell'incentivare la prosecuzione e la crescita delle progettualità scaturite dall'accordo per dare avvio in prospettiva a un patto territoriale per la tutela e la valorizzazione del fiume Po attraverso il rafforzamento della governance di bacino, contribuendo così alla diffusione di buone pratiche per offrire maggiori opportunità di crescita della conoscenza e sviluppo del territorio.

"L'impegno quotidiano dell'Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po è sotteso al miglioramento della conoscenza di tutte le attività di pianificazione per il Grande Fiume e la sua governance – così Meuccio Berselli a margine dell'incontro –. Attraverso il sostegno del Ministero dell'Ambiente e la cooperazione di tutti i portatori di interesse, come le realtà presenti qui oggi, è possibile valorizzare la fruibilità e gli aspetti socializzanti che si possono verificare lungo il fiume. Ringrazio i dirigenti dell'Autorità di Bacino per l'impegno sin qui profuso e sottolineo che l'avvio di questo protocollo è solo l'inizio di un percorso nuovo, audace e positivamente visionario per creare un territorio di valori, di storia, di comunità".

Soddisfazione percepibile anche nelle parole di Luca Imberti: "L'iniziativa odierna raccoglie un elevato numero di portatori di interesse e trova nella firma del protocollo uno sviluppo istituzionale e una prospettiva di sviluppo raccordato tra i molteplici impulsi del mondo dell'associazionismo e le istituzioni che sovrintendono la governance del Po".

"L'apporto del Touring Club è dettato dalla nostra storia, una storia innanzi tutto di conoscenza – sottolinea il presidente Franco Iseppi – : siamo servitori civili delle istituzioni e in relazione con queste ci adoperiamo attivamente e fattivamente per agevolarle in quel processo d'innovazione che consenta di superare l'idea di fiume come confine, offrendo una nuova dimensione dal significato di opportunità".

Parere molto positivo giunge anche dal professor Sergio Malcevschi di C.A.T.A.P., che fa notare come l'avvio della proposta sia partito proprio il 29 maggio di un anno fa a Milano e definisce l'accordo "soddisfacente per l'insieme delle reti multiple e intersettoriali che si connettono insieme tra loro". A fargli eco le parole di Donato Dalpasso di ASS.URB, che esprime "estrema riconoscenza verso i vertici di Rete per il Po per aver consentito di rivalutare la ruralità come assetto sociale, fondamentale simbolo di una nuova governance".

[nella foto da sinistra: Gioia Gibelli, Meuccio Berselli, Franco Iseppi, Luca Imberti e Sergio Malcevschi]

* comunicato

"Res publica: cui prodest"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Maschio FedericianoMonselice, 25 maggio 2018. - di Adalberto de' Bartolomeis

Nel 2018 Monselice presenta due realtà ambientali ed archeologiche su cui si sono sperticati in tanti, ma tanti, per risolvere, ormai, annose, intricate, problematiche.

E' in corso la grande sfilata che chiuderà la 91° Adunata Alpina del Centenario

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Adunata TN 20218Trento, 13 maggio 2018. - Redazione

E' in corso la sfilata del Grande Adunata Alpina, edizione 91°, quella del Centenario: la Vittoria nella Grande Guerra. Il Tricolore, davanti alle Tribune in piazza Dante.

Fini «dimenticato»

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Fini TullianiTrento, 12 maggio 2018. - Redazione

Fonti giornalistiche assicurano che né lo Stato né la Fondazione AN (che gestisce il patrimonio dell'ex partito) si sono costituiti contro Gianfranco Fini e i suoi familiari per i gravi reati (peculato, riciclaggio, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte), legati alla vicenda "Corallo" compresa la vendita della "arcinota"casa di Montecarlo a Marco Tulliani fratello di Elisabetta, convivente dell'ex presidente di AN e ex segretario nazionale del MSI-DN.

Le offese agli Alpini e l'occupazione di Sociologia sul sito di Matteo Salvini

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Il sito di Matteo SalviniTrento, 9 maggio 2018. Redazione

Matteo Salvini ha pubblicato sulla sua pagina FB l'odierno articolo de "La Voce del Trentino" sull'occupazione di Sociologia e sugli oltraggiosi striscioni che offendono gli Alpini e l'intera coscienza nazionale.

Chi è online

 191 visitatori e 1 utente online