Gio09192019

Last update04:14:14

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale I misteri della giustizia italiana

I misteri della giustizia italiana

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Trento, 5 settembre 2019. – di Claudio Taverna

Le agenzie hanno appena lanciano la notizia che il "capitano" Matteo Salvini è indagato dalla procura romana. Il reato? Diffamazione della "capitana" tedesca Carola Rakete per alcune dichiarazioni ai social del leader leghista (al tempo ministro all'interno) in seguito ai noti fatti di luglio della Sea Watch.

Per competenza la procura romana ha inviato gli atti ai colleghi milanesi.

Innanzitutto mi congratulo con i magistrati di entrambe le procure per la rapidità con la quale hanno assolto al loro lavoro, sapendo della cronica lentezza delle procedure giudiziarie italiane.

Con l'occasione, risollevo una questione molto personale e mi chiedo come sia possibile che le c.d. "offese" in rete siano regolarmente perseguite, come i casi trentini e roveretani (Serafini-Kierge, Eredi Moltrer-Rizzi, gestore circolo tennis di Mori-Moiola)), e ora recentissimamente il caso Salvini-Rakete, mentre il combinato disposto Gallina-Forlenza (il primo p.m., il secondo gip presso il Tribunale di Trento) abbia archiviato la querela del sottoscritto nei confronti di alcuni leoni da testiera che mi avevano pesantemente offeso su FB.

Questi i misteri della nostrana giustizia che non mi stancherò di denunciare!!!

per approfondimento:

Quando la Magistratura fa e disfa

I misteri della giustizia italiana
Banner