Mar12112018

Last update02:41:07

Back Cronaca Cronaca Cronaca Provinciale Il Corecom è asservito alla politica: dimissioni subito!

Il Corecom è asservito alla politica: dimissioni subito!

  • PDF
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 

Trento, 9 marzo 2018. – di Claudio Taverna

I fatti sono noti (1). Il consigliere Cia, nell'esercizio delle sue funzioni d'istituto, era intervenuto sulla gestione del Nucleo Elicotteri, scatenando la reazione del Presidente Rossi, tradotta in una dichiarazione arbitrariamente pubblicata dal sito istituzionale del Provincia, in violazione della legge che disciplina la comunicazione istituzionale in periodo elettorale.

Il consigliere Cia aveva segnalato l'accaduto all'AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) e al Corecom provinciale (comitato provinciale per le comunicazioni).

Sconcertante il comportamento del Corecom, che archiviando la segnalazione del consigliere Cia, aveva approvato e sostenuto l'illegittima posizione del presidente della Provincia, il quale, invece, secondo l'AGCOM (2), aveva " abusato", durante il periodo elettorale, del sito della Provincia per una comunicazione irrituale e in ogni caso non conforme alla legge.

Ciò premesso, il Corecom provinciale (Carlo Buzzi presidente, componenti effettivi: Roberto Campana, Carlo Giordani, Laura Mezzanotte, Giuseppe Stefenelli), violando il requisito di imparzialità nell'esercizio delle sue funzioni, deve rassegnare immediate dimissioni.

(1) L’AGCOM sanziona la Provincia per la “sfuriata” di Rossi contro Claudio Cia

(2) Delibera n. 128 dell'Agcom

Il Corecom è asservito alla politica: dimissioni subito!

Chi è online

 185 visitatori e 1 utente online