Sab11182017

Last update09:35:48

Back Cronaca Cronaca Cronaca Regionale Vitalizi: si va alla Corte costituzionale

Vitalizi: si va alla Corte costituzionale

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Il dottor Beghini, nell'ordinanza del 7 febbraio, rinvia alla Consulta alcuni aspetti della legge Rossi-Kompactscher

Trento, 19 marzo 2017. - di Giovanni Battista Maestri

Lo avevamo scritto più volte, gli unici a farlo, che la legge 4/2014, che riformava la precedente 6/2012 sull'attualizzazione dei vitalizzi puzzasse di incostituzionalità.

Con il trucco della interpretazione autentica che nulla poteva interpretare se non introdurre, come si è introdotto, "ius novum" sostituendo il c.d. valore attuale con il valore attuale medio, alla faccia del buon diritto e della sostenibilità legislativa.

I "sapientoni" Rossi e Kompactscher, con la "collaborazione" di "molto costosi" consulenti, hanno fatto la furbata, sostenuti da buona parte dei consiglieri regionali, di giovarsi di un espediente legislativo dell' interpretazione autentica, per introdurre illegittimamente la retroattività con l'intento di modificare istituti giuridici definiti e compiuti.

Quindi ora si attenderà il verdetto della Consulta per gli ex consiglieri che avevano aderito all'attualizzazione dei vitalizi, mentre altre questioni, come il taglio del 20%, il contributo di solidarietà, il comulo e il trattamento delle vedove saranno valutate nell' udienze del 29 marzo (giudice dottor Morandini) e 19 aprile (giudice dottoressa De Tommaso).

Vitalizi:  si va alla Corte costituzionale