Dom06252017

Last update07:40:12

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura

Cultura e Spettacolo

“Il mare nel bosco” di Luigi Del Bono (fine)

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

24-composizioneLa ritirata insieme con i reparti germanici – L'uccisione del comandante Fracassini eroe della guerra nel Mediterraneo – 25 aprile 1945, la guerra è finita, ha inizio la mattanza –L'autore viene decorato con la croce di ferro – La resa agli americani con l'onore delle armi e l'ultima fucilata a tradimento – Il libro è uno dei migliori della nostra letteratura

Libri ricevuti

Verona, 24 giugno 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

(4) Arrivano gli automezzi. Già carichi, vi si imbarcano le donne, i bambini, gli ammalati e la scorta armata. A piedi cammineranno ufficiali e marinai. Sorgeva la Luna. Il mare era calmo ma se ne udiva lo sciacquio sugli scogli, l'aria tiepida era profumata dai fiori dei giardini.

Con Luigi Del Bono al recupero dell’onore d’Italia e della Marina

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

tre lettere"Il mare nel bosco": le nostre belle navi si sono consegnate al nemico, i marinai vanno a combattere in terra, ad Anzio e a Nettuno, e tengono Trieste perché non cada preda degli slavi – L'ultima lettera alla madre: forse ci uccideranno, ma non spezzeranno la nostra coerenza – L'ultimo assalto, l'operazione "Onore", poi i barchini vengono autoaffondati e si ripiega verso nord – Non ci consegneremo ai partigiani fedifraghi, ma solo agli alleati

Libri ricevuti

Verona, 23 giugno 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

(3) Continua l'arretramento delle posizioni nostre e dell'alleato germanico in Italia e in Europa. Le basi delle nostre forze navali – null'altro più che mas e mezzi d'assalto, - dopo essersi spostate al nord, si rifugiano sulla riviera ligure di ponente. La speranza nelle nuove armi, sbandierata dalla propaganda, si rivela un'illusione. Il conflitto mondiale si sta avviando verso la fine.

Bombardamento terroristico di Udine

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Pier Arrigo CarnierIl bombardamento del capoluogo friulano sollecitato da una parte della brigata partigiana «Osoppo»

Trento, 21 giugno 2017. - di Pier Arrigo Carnier

L' Organizzazione partigiana Osoppo, sorta ideologicamente nel 1944 a difesa del Friuli contro la minaccia dell' invadenza slava, si insediò col il suo comando, nell' estate, nel sontuoso castello del conte Giacomo Ceconi a Pielungo nelle prealpi, scelta avventata e controversa rispetto gli elementari principi della guerriglia, come se i tedeschi non esistessero.

“Codice della nautica da diporto” (editore A. Giuffrè)

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

05-copertina del  libro Libri ricevuti

Verona, 21 giugno 2017. - segnalazione di Sergio Stancanelli

Di questo volume, curato da Giovanni Di Giandomenico & Claudio Angelone ed edito dal dott. A. Giuffrè di Milano (piccolo formato, pagine VIII + 798, lire 40.ooo), ricevetti con preghiera di recensione due esemplari: l'uno in prima edizione da Princivalle presso Giuffrè di Verona, l'altro in seconda edizione sette anni dopo dagli autori e dall'editore in Milano. La raccolta contiene le leggi ed i regolamenti fondamentali relativi al settore, nonché alcune ordinanze di polizia marittima emanate dai comandanti di porto aventi giurisdizione su territori costieri dei versanti della penisola ed insulari.

“Il mare nel bosco” di Gigi Del Bono

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

15-copertine e letteraRisorge la Marina da guerra italiana con tre sommergibili ricuperati dal fondo e con i mezzi d'assalto – I tedeschi sull'attenti davanti a un barchino della Xª flott. mas – Diciottenni indossano la divisa per accorrere a difendere la Patria invasa dagli anglo-americani: i patrioti della Resistenza in borghese li aggrediscono e li massacrano

Libri ricevuti

Verona, 21 giugno 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

(2) «Due giorni di licenza in inverno. Un treno lento e stracarico nella notte. Colline coperte di neve, gallerie, luci azzurrate nelle carrozze. La vettura riservata alle forze armate era completa. Il dondolio ritmico del convoglio invitava al sonno. Si stavano acquietando i canti nel vagone militare.

1945 – Strage di prigionieri calmucchi in Carnia, vicenda coperta da silenzio

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Pier Arrigo CarnierTrento, 20 giugno 2017. - di Pier Arrigo Carnier

Cari lettori e lettrici, non solo italiani, ma soprattutto amici slovacchi, russi, calmucchi, mongolici delle steppe dell'Asia, mi permetto di segnalarvi una delle varie vicende accadute in Carnia nel 1944-1945 rimasta ignorata. Si tratta della strage di oltre una dozzina di prigionieri calmucchi per mano partigiana nel 1945 in Carnia, a guerra cessata, in un'abetaia posta sulle falde del monte "Piz di Mede" sopra Zovello.

Mario Roatta: il generale delle circolari

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Mario RoattaMonselice, 20 giugno 2017. - Adalberto de' Bartolomeis

Una figura di militare di carriera piuttosto controversa. Precursore dei servizi segreti italiani, da generale di divisione del Regio Esercito, prima e dopo la guerra di Spagna, fu a capo del SIM ( Servizio Informazioni Militari, ma divenne famoso per episodi di violenza e repressione in Croazia nel 1942 e in Italia, nel 1943, su territori ben estesi, nel periodo famoso dei 45 giorni prima dell'armistizio, dopo la caduta di Mussolini, con disposizioni ferree da applicarsi su persone e cose, mediante esecuzioni immediate, fucilazioni senza indugio è cioè processi militari, rastrellamenti, distruzioni di villaggi, questo nel periodo di occupazione italiana in Yugoslavia.

“I canti del mare” di Paolo Camassa

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

25 copertina, dedica e fotoLibri ricevuti

Verona, 20 giugno 2017. - di Sergio Stancanelli

Ho ricevuto l'invito a partecipare all'incontro in ricordo dell'avvocato Paolo Camassa in occasione della intitolazione nel comune di Latiano di una strada al suo nome. L'incontro si è tenuto nei pressi della via per Francavilla, ove è la strada che è stata intitolata all'illustre avvocato, e poi nel palazzo Imperiali. Fa onore al sindaco di Latiano, avv. Cosimo Maiorano, l'aver voluto indicare ai suoi concittadini un grande avvocato e uomo di alto livello culturale.

Ma chi era Pietro Badoglio?

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Pietro Badoglio Monselice, 19 giugno 2017. - di Adalberto de' Bartolomeis

Nato nel 1871 in uno sperduto paesino del Monferrato, a Grazzano, fu un ufficiale del Regio Esercito che non brilló di fama gloriosa. Capo di Stato Maggiore del Corpo d'Armata del generale Frugosi nella guerra in Libia, partecipó come comandante del 27 Corpo d'Armata contro l'offensiva austro-tedesca a Caporetto nel 1917 provocando con le sue indecisioni di pessimo Comandante la disfatta stessa, che costó al suo diretto superiore, generale Luigi Cadorna la perdita di Comandante in capo delle forze armate italiane che passarono al generale Armando Diaz.