Ven11162018

Last update04:03:57

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura Libri e Letteratura “Basi Misurate” dell’Istituto idrografico della Marina

“Basi Misurate” dell’Istituto idrografico della Marina

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Libri ricevuti

Verona, 19 luglio 2018. - recensione di Sergio Stancanelli

Per anni, andando e tornando da scuola (abitavamo a Genova in via Napoli e frequentavo il ginnasio Colombo in via delle Fontane), ho transitato, a metà d'una lunga e ripida scalinata – denominata passo Osservatorio – che lo fiancheggia, davanti all'ingresso dell'Istituto idrografico della Marina (e lo stesso cammino percorreva il mio papà andando in ufficio e ritornandone). Sono trascorsi decenni e dall'Istituto idrografico della Marina che lo ha edito ho ricevuto il volume "Basi misurate lungo le coste d'Italia per la determinazione della velocità delle navi" (pagine 150, grande formato, rilegato, prezzo non indicato).

E' una nuova edizione, spiega il prefatore capitano di vascello Francesco Spanio, che proviene dal controllo dell'aggiornamento effettuato sulle basi esistenti lungo le coste italiane. Con l'occasione si è passati all'impiego del colore per le cartine geografiche e alla sostituzione delle fotografie con disegni, con i quali ultimi si possono evidenziare particolari altrimenti irrilevati. Dopo dodici pagine di istruzioni, sei pagine occupano le tabelle per la trasformazione delle distanze e per la conversione della velocità. Venti sono le basi considerate, tutte illustrate con la cartina e, per ciascun appulso, con varii disegni al tratto, particolarmente dettagliati.

La sola base II (golfo di Genova) comprende ben sedici appulsi, dalla Lanterna ai campanili di Boccadasse, Nervi e Bogliasco, da punta Chiappa a Portofino, Chiavari, Santa Giulia, Sestri, ecc. Autori dei disegni, impegnativi per lo scopo che si prefiggono ma veramente ammirevoli sul piano figurativo, sono gli artisti B. Baldi, A. Marzaioli, L. Pansolin, T. Pesce e G. Rossi.
Insieme con il volume mi sono pervenuti alcuni opuscoli a colori titolati "Relazione annuale" relativi ad anni trascorsi (ciascuno pagine da 52 a 56, più carta geografica "Stato dei rilievi nei mari italiani") con messaggio firmato dal capitano di vascello Giuseppe Angrisano.

“Basi Misurate” dell’Istituto idrografico della Marina