Mar07232019

Last update04:25:23

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura Libri e Letteratura Pasolini nudo, Sanguineti in jeans, Calvino in mutande

Pasolini nudo, Sanguineti in jeans, Calvino in mutande

  • PDF
Valutazione attuale: / 18
ScarsoOttimo 

Trento, 2 dicembre 2015. – di Massimo Sannelli

Asor Rosa dice: "Mi viene in mente quella serie di fotografie che" Pasolini "si fece scattare nel suo ritiro del Cimino mentre scrive nudo. Se lo immagina Calvino in mutande? Ma non è un giudizio di valore, è pura descrizione" ("La Repubblica", 28 ottobre 2015).

Pasolini nudo è un problema. Perché?

Bisogna guardare le foto: Pasolini è un nudo molto rigoroso, senza sorriso, senza gesti da pagliaccio porno, e con il sesso morbido; in realtà fa paura proprio perché è un nudo molto rigoroso, senza sorriso, senza gesti da pagliaccio porno, e con il sesso morbido, ma grosso. Il problema è che Pasolini è un umanista, come crede Asor Rosa, umanista da sempre.

Pasolini è impudico, solenne come un fauno, ma non è professionale, come umanista.

Non si sarebbe dovuto spogliare, oppure avrebbe dovuto parlare da umanista. Che cosa fa l'umanista? Potrebbe citare un classico specifico, per esempio Palazzeschi: "Lasciatemi divertire". Sanguineti fa così, nel 1997: mette i jeans Carrera e fa pubblicità, ma cita Palazzeschi. In pratica chiede il permesso e dice la parola d'ordine: "Lasciatemi divertire". Poi Sanguineti mette le mani avanti: io sono buffo, non sono proprio bello, non vedete che NON sono "in corsa per lo scettro di top model maschile di fine millennio"? ("La Repubblica", 29 agosto 1997).

È come dire: io, Edoardo Sanguineti, NON sono Pasolini. Pratico l'ironia, che è una figura retorica, all'interno del mio ruolo, perché sono Sanguineti, umanista e politico. Non sono mica un divo, e neanche una troia mediatica, ma sono Sanguineti: umanista e politico.

Quando Dino Pedriali lo fotografa, Pasolini è nudo, ma non è esibizionista, non è citazionista, non è pagliaccesco e non è parodico; non è neanche brutto, a parte la devastazione del viso. Ma Pasolini, nudo o morto, è un problema, perché non è più un umanista. È Pietro II, autoproclamato, e poi la vittima, e poi il profeta, e poi il filosofo della "lingua scritta della realtà", e poi l'inventore di aforismi; l'ultimo vero mito italiano, e non importa che sia un "letterato mediocre" (Lello Voce, "Satisfiction", 3 novembre 2015), un "mediocre regista" (Paolo Barnard, il 1° dicembre 2015), un "regista mediocre" (Franco Zeffirelli, "Corriere della Sera", 25 febbraio 1996). Non importa che abbia "impoverito e sgrammaticato il linguaggio cinematografico dell'epoca" (Gabriele Muccino in Facebook, 3 novembre 2015).

Ora sono cazzi acidi, veramente. Pasolini può essere tre volte mediocre e "senza stile", come dice Muccino. Però tutta questa Mediocrità funziona, e si vende ancora bene. E i letterati (più Zeffirelli e Muccino) soffrono e gridano. Soffrono e gridano giustamente, quando Pasolini li inchioda ad un ruolo minore: precisini e noiosi, brutti e lividi.
Chi non si smutanda è perduto? Un po', o molto, caso per caso. Ma chi si smutanda è post-letterato, fino in fondo. È il comico e il prete: l'insegna e l'insegnante.

&&&&&&&&&&&&&&&

Per richiesta del signor Diego Pedriali, recapita nei giorni scorsi per posta elettronica ed oggi con lettera raccomandata A.R., autore della fotografia "Pasolini nudo" che Massimo Sannelli ci aveva inviato in allegato al suo articolo, abbiamo rimosso la fotografia in parola, sostituendola con la fotografia del nostro opinionista.

L'occasione per ribadire ciò che avevamo scritto alla nostra nascita.

"Le foto presenti su Trentinolibero.it sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione (tramite e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o al tel. 0461-827473 cell. 335-5654903) che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate." ( per il riferimento clicca qui)

Pertanto, abbiamo provveduto immediatamemte, scusandoci con il signor Dino Prediali, alla rimozione della foto "Pasolini nudo".

Trento, 22 ottobre 2018.

Claudio Taverna - Direttore

Pasolini nudo, Sanguineti in jeans, Calvino in mutande
Banner