Ven09222017

Last update10:41:03

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura Musica e Concerti Coro Piccole Colonne: al via il XIV Concorso Internazionale «Un testo per noi»

Coro Piccole Colonne: al via il XIV Concorso Internazionale «Un testo per noi»

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Riservato alle scuole primarie d'Italia e del Mondo

Trento, 16 novembre 2016. - Redazione*

Le classi, coordinate dagli insegnanti, sono invitate a realizzare un testo su un argomento a piacere: se sarà selezionato dalla giuria tra i 10 vincitori a pari merito, potrà diventare un brano musicale realizzato da un grande compositore della scena artistica italiana. Il termine per la partecipazione è il 17 febbraio 2017.

La partecipazione alla XIV edizione del concorso "Un Testo per noi", indetto dall'Associazione Coro Piccole Colonne di Trento e rivolto a tutte le classi primarie d'Italia e del mondo (purché in esse si studi l'italiano) invitate a comporre le parole di una canzone, è aperta.
Il concorso ha l'obiettivo principale di coinvolgere gli alunni della scuola primaria in un progetto (il testo di una canzone) da realizzare in gruppo con la guida del proprio insegnante, nel quale poter esprimere fantasia e creatività, ma anche sviluppare alcuni temi e concetti studiati in classe. Non solo, "Un testo per noi" vuole essere una modalità per avvicinare i bambini alla musica in modo creativo e, allo stesso tempo, per creare nuove canzoni per l'infanzia che costituiscano un efficace mezzo di comunicazione permanente. Con esso si vuole inoltre promuovere la dimensione europea, creando occasioni di dialogo interculturale fra coloro che formeranno l'Europa del domani e contribuire alla diffusione della lingua italiana in Europa (i testi elaborati all'estero devono contenere almeno una parte in italiano).

Il concorso è promosso con la collaborazione dell'Azienda di promozione turistica Altopiano di Piné e Valle di Cembra, della Provincia autonoma di Trento, della Regione Trentino Alto Adige, di Itas Assicurazioni e Gruppo Alcuni.

Alle classi e agli insegnanti si chiede di inviare un testo in lingua italiana, oppure parte in italiano e parte nella lingua di appartenenza o altra lingua (sono ammessi anche dialetti locali). Il testo dovrà essere formato da almeno due strofe e un ritornello (per gli insegnanti sul sito www.piccolecolonne.it sono presenti anche alcuni utili consigli) e rappresenta titolo preferenziale la possibilità di "animare" l'elaborato, ovvero di costruirvi attorno una coreografia.
Il termine ultimo per l'invio dei testi via posta è il 17 febbraio 2017.
La partecipazione al concorso è gratuita.

Una giuria formata da educatori, giornalisti e musicisti sceglierà dieci testi, tutti vincitori a pari merito. L'esito del concorso sarà comunicato agli insegnanti e rispettivi dirigenti entro il mese di marzo 2017.

A seguire, i testi vincitori saranno musicati da grandi nomi della musica leggera italiana e diventeranno dunque nuove bellissime canzoni per bambini.

Il concorso si concluderà con il Festival della Canzone europea dei Bambini, il 28 e 29 aprile 2018 al Palazzo del ghiaccio di Baselga di Pinè (Trento). Nel corso dello spettacolo tutti i brani verranno eseguiti dal Coro Piccole Colonne e ad ogni classe vincitrice spetterà il compito di animare, mimando o ballando, la canzone realizzata sul proprio testo.

Durante il Festival, che condivide i medesimi fini del concorso, il protagonista è solo ed unicamente il bambino, attraverso tre forme espressive diverse: la creatività (i testi delle canzoni sono "inventati dai bambini" e frutto di un lavoro scolastico di gruppo), la vocalità (le canzoni vengono cantate dai bambini del coro Piccole Colonne), l'espressione corporea (alle classi vincitrici spetta anche il compito di "animare" la propria canzone, vestite a tema con il testo realizzato).

Per tutte le classi in palio ci sarà il soggiorno sull'Altopiano di Pinè (Trento) nelle giornate del Festival della Canzone europea dei Bambini, il trofeo Un Testo per noi e la consegna del cd con le canzoni realizzate sui testi vincitori.

Non solo, su segnalazione della Fondazione Mariele Ventre, la presidente Maria Antonietta Ventre consegnerà il "Premio Mariele Ventre" all'insegnante/i che avrà saputo sollecitare nella classe la creazione del testo maggiormente rispecchiante il messaggio educativo che Mariele (scomparsa nel 1995 dopo aver diretto per più di 30 anni il Piccolo Coro dell'Antoniano di Bologna) ha sempre trasfuso nella sua attività. In occasione del Festival potranno infine essere assegnati altri premi speciali.

Grande importanza riveste la collaborazione con il territorio dell'Altopiano di Piné e della Valle di Cembra, dove nel 2018 si svolgerà il Festival della canzone dei Bambini, momento conclusivo del concorso. Decisivo sarà l'apporto dell'A.p.T. Piné Cembra, del Comune di Beselga di Piné e dell'Ice Rink Piné, che ospiteranno per la seconda volta l'evento.

L'Altopiano di Piné e la Valle di Cembra rappresentano un contesto ideale per la manifestazione promossa dal Coro Piccole Colonne, poiché l'ambiente e l'offerta culturale e sportiva sono particolarmente adatte alle famiglie con bambini. L'Altopiano, sede del famoso Stadio del Ghiaccio, vivaio di grandi campioni, con i suoi splendidi laghi diventa base di partenza per piacevoli passeggiate lungolago e affascinanti escursioni in montagna, gite in malga, itinerari sia in bici che a piedi, alla scoperta dei centri dell'arte sacra locale. La Valle di Cembra inoltre è un vero e proprio giardino coltivato a vite e sorretto da centinaia di chilometri di muretti a secco, che dal profondo della forra del fiume Avisio si inerpicano sui ripidi fianchi del monte, dando origine ad uno dei trecento "Paesaggi Rurali Storici d'Italia".

*Per maggiori informazioni:
www.piccolecolonne.it
http://festival.piccolecolonne.it
Anche su YouTube e Facebook

*Ufficio stampa
Koiné Comunicazione
Ilaria Tonetto - Mob. 348 8243386
www.koinecomunicazione.it

Coro Piccole Colonne: al via il XIV Concorso Internazionale «Un testo per noi»
 

IN LIBRERIA

Guida alla gestione di portali Joomla!

A pochi interessa come realizzare un elaboratore di testi come Word, a molti interessa come realizzare un documento in modo professionale e corretto attraverso un determinato applicativo. 

ISBN: 978-1-4710-3450-3