Dom04302017

Last update11:44:50

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Trento: in azione squadre (dimezzate) anti degrado

Trento: in azione squadre (dimezzate) anti degrado

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Un altro flop del sindaco «cin-cin»

Trento, 20 aprile 2017. - di Mauro Corazza*

Egregio Direttore, soltanto pochi giorni fa, giovedì 6 aprile, abbiamo letto sui quotidiani locali il rendiconto 2016 del sindaco Andreatta, dove si è fatto riferimento a una nuova "squadra speciale di qualità urbana" con " il compito fondamentale di prevenire e gestire le situazioni critiche di disagio urbano, migliorando la percezione di sicurezza dei cittadini".

A distanza di neanche due settimane, però, gli stessi quotidiani sono stati costretti a pubblicare articoli in cui si parla di un dimezzamento di questa squadra, causato dalle dimissioni di ben 7 dei 12 componenti.

Secondo Agire per il Trentino questo è il risultato di un progetto che già in principio presentava molte probabilità di rivelarsi un boomerang.

In sede di concorso, infatti, venivano correttamente richieste nozioni di diritto pubblico e penale; nozioni su regolamenti di pubblica sicurezza; altre nozioni relative all'ordinamento della nostra Regione a cui si sarebbero successivamente aggiunte ore di corsi di formazione e addestramento per coloro che avessero passato la selezione.

Alla valutazione finale si sarebbe, poi, aggiunto l'aspetto motivazionale che evidentemente non ha avuto grande successo visto che molti vincitori appartenevano ad altre Regioni e, appena possibile, si sono riavvicinati alle loro città di origine.Si prevedeva, quindi, una preparazione importante a fronte di un lavoro a tempo determinato di anni uno, seppur con possibilità di estensione ad anni tre, e senza particolari compensi retributivi.

Ora probabilmente subentreranno i primi rimasti esclusi dalla graduatoria che, però, dovranno ripetere i vari percorsi formativi. Speriamo almeno abbiano la stessa corporatura affinché non si debbano acquistare anche nuove divise.

I primi effetti del Daspo urbano sono, dunque, l'allontanamento dal nostro Comune dei preziosi componenti di questa nuova squadra speciale, invece di chi delinque. Speriamo in un rapido cambio di rotta.

Il resoconto finale è che si è iniziato a parlare di questo progetto nell'ottobre 2015; è stato necessario un anno e mezzo per metterlo in pratica e ora probabilmente arriveremo a fine 2017 per avere nuovamente attiva la squadra speciale.

Se questi sono i tempi per avere 12 persone in più a "migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini" è chiaro che l'impressione non è positiva fin dall'inizio.

* Agire per il Trentino

Trento: in azione squadre (dimezzate) anti degrado