Mar03282017

Last update07:27:18

Back Magazine Magazine Economia ed Esteri Il comparto auto fa registrare trend positivi nel 2016

Il comparto auto fa registrare trend positivi nel 2016

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 2 novembre 2016. - Redazione

I dati sulle autovetture immatricolate nei primissimi mesi del 2016 evidenziano una netta ripresa delle vendite per quanto riguarda il mercato automobilistico. Con ben 167.000 vetture immatricolate nel solo mese di aprile, infatti, si è registrato il volume più alto degli ultimi anni. Per ritrovare simili risultati bisognerebbe tornare indietro fino al 2009, quando la crisi non aveva fatto ancora registrare una contrazione nell'acquisto di autovetture.

Un simile trend, che comunque ha registrato un lieve calo proprio dopo il mese di aprile, è stato in larga misura favorito dall'applicazione di tassi di interesse molto bassi, dalla politica di sostegno della Banca di Credito Europea e dall'impegno messo nelle campagne pubblicitarie dalle diverse case automobilistiche. La combinazione di questi tre elementi pare, secondo alcuni pronostici, che farà chiudere il mercato italiano nel 2016 con circa 1,7 milioni di autovetture. Si tratta di circa il 9% in più rispetto all'anno precedente. Vediamo però nel dettaglio le tipologie di automobili immatricolate nei primi mesi del 2016 e la distribuzione per aree geografiche.

Grazie soprattutto alla diminuzione dei costi della benzina le auto con motore a benzina hanno subito un incremento nelle vendite del 4,6% rispetto al 2015. Le automobili con motore a diesel invece sono state vendute nell'ordine del 9,4% in più rispetto all'anno precedente. Le vetture ibride hanno superato ogni aspettativa con un aumento nelle vendite di oltre il 41%. Per quanto riguarda le vetture a metano e gpl si è verificata, invece, una contrazione del 25% e del 22%. Se andiamo a verificare le immatricolazioni per regione possiamo notare che le regioni a statuto speciale e in particolare il Trentino Alto Adige coprono all'incirca il 20% del mercato totale. Nello specifico in Trentino Alto Adige le immatricolazioni di autovetture per il 2016 hanno finora superato del 12,7% quelle del 2015. Volendo fare una classifica delle automobili più vendute nei primi mesi di quest'anno, al primo posto troviamo la Fiat Panda, seguita a raffica dalla Lancia Ypsilon e dalla Fiat Punto.

L'Istat ha confermato per i prossimi dodici mesi la tendenza a una crescita per quanto riguarda il mercato delle automobili. Tale crescita è dovuta soprattutto alla diminuzione del prezzo dei carburanti. Tuttavia i pronostici non sono così favorevoli per l'anno successivo.
Interessante e utile sarebbe fare un confronto tra il mercato italiano e quello di altri stati europei come Germania e Francia. Per quanto riguarda la Germania bisogna dire che nei primi mesi di quest'anno sono state vendute 315.921 automobili, cioè l'8,4% in più rispetto al 2015. Molto in calo, invece, la vendita di automobili usate nella confederazione tedesca. In Francia si sono registrate ben 181.830 immatricolazioni di automobili nuove, con una crescita dell'1,5% anche per quel che riguarda il mercato delle auto usate.

Concludendo si può riassumere che la vendita di automobili sul territorio italiano nel corso del 2016 ha subito un notevole incremento, soprattutto in Trentino Alto Adige e nelle altre regioni a statuto speciale. Ovviamente alle immatricolazioni dobbiamo poi aggiungere il comparto delle auto usate che continua a far registrare sempre numeri interessanti. Proprio in questo particolare settore la spinta fondamentale arriva dal web, grazie ai siti di annunci, ma anche grazie a siti che offrono un servizio di compro auto usate, nel senso che non si tratta di intermediari tra acquirente e venditore, ma si interessano di acquistare l'auto direttamente.

Il comparto auto fa registrare trend positivi nel 2016
 

IN LIBRERIA

Guida alla gestione di portali Joomla!

A pochi interessa come realizzare un elaboratore di testi come Word, a molti interessa come realizzare un documento in modo professionale e corretto attraverso un determinato applicativo. 

ISBN: 978-1-4710-3450-3