Lun08192019

Last update09:37:56

Back Magazine Magazine Salute e Medicina

Salute e Medicina

La salute pubblica e settore agroalimentare: informazione, vigilanza, prevenzione

  • PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

AgroalimentareTrento, 26 giugno 2019.Redazione

Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza, durante un controllo, ha sequestrato un quintale di prodotti caseari e oltre 100 lt. di latte in violazione delle norme igienico-sanitarie procedendo al sequestro della merce, trasportata su di un furgoncino, sanzionando pesantemente l'autotrasportatore.

Che faccia ha un tumore?

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Sala Manzoni Biblioteca TrentoDoman 7 maggio ore 18.00 in Biblioteca (Sala Manzoni) un nuovo incontro con Open Wet Lab

Trento, 6 maggio 2019. - Redazione*

Continuano gli incontri proposti al pubblico della Biblioteca comunale dagli studenti di biotecnologie dell'Università di Trento. Una serie di iniziative che si propone di trattare i temi più dibattuti e controversi dell'attualità scientifica, in particolare di quelli che hanno o possono avere un impatto sulla vita quotidiana delle persone.

No alle AFT* per la valorizzazione dei medici di base

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

AFTTrento, 26 aprile 2019. - di Claudio Cia*

Comprendo le perplessità sollevate dai nove Medici di Medicina generale di Rovereto che protestano contro l'apertura di un maxi-ambulatorio a Trento sud. Questo in virtù del fatto che – a causa del Decreto Balduzzi del 2012 che obbliga ad accentrare molti ambulatori in poche grandi strutture denominate Aft* (Aggregazioni funzionali territoriali) – nei prossimi anni, quella che oggi è un'eccezione, potrebbe diventare la regola.

Come trattare un linfedema

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

come trattare un linfedema 1Trento, 18 aprile 2019. - Redazione

Molte sono le persone che purtroppo lamentano della presenza di un disagio clinico abbastanza rilevante quale il linfedema.

Privilegi ingiustificati

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

dottori di medicinaMonselice, 24 marzo 2019. - di Adalberto de' Bartolomeis

Esiste una categoria di medici professionisti che, dopo un percorso di formazione triennale di medicina generale, successivamente alla laurea in medicina e chirurgia, possono iscriversi alle ASL di appartenenza della Regione dove risiedono e, mediante apposita richiesta alla propria Unità Sanitaria Locale, attendono di svolgere la funzione di medico di base, per cui vengono iscritti in apposite graduatorie di "merito".

Oncoematologia tra sostenibilità e aderenza: il caso del Triveneto

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Giovanni Maria GuarreraPadova, 22 Marzo 2019 – Ore: 09:30-13:30 - AOU PADOVA – Aula Magna-Palazzina dei Servizi, Via Giustiniani, 2

Trento, 21 marzo 2019.Redazione*

L' Ematologia è una disciplina in cui alla pratica clinica si è sempre affiancata, con pari dignità, quella di laboratorio. Non è un caso, infatti, che nel campo medico sofisticate tecniche di biologia molecolare siano state spesso usate per la prima volta proprio per la ricerca e la diagnostica in campo ematologico.

Anche in Trentino Alto Adige è in corso la «Settimana del Cervello»

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

settimana del cervelloTrento, 12 marzo 2019. - Redazione*

Dall'11 al 17 marzo torna la "Settimana del Cervello": la campagna mondiale che diffonde le nuove scoperte neuro-scientifiche e rende pubblici i progressi ed i benefici della ricerca sul cervello condotta fino ad oggi.

4 modi per migliorare il proprio benessere fisico

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

nordic-walkingTrento, 2 marzo 2019. - Redazione

"Mens sana in corpore sano" diceva Giovenale nella sua satira. Grande verità, se si pensa ai benefici che nel corso dei secoli sono stati ricondotti a una cura oculata del proprio corpo. Ecco perché oggi vi consiglieremo quattro metodi per tenersi in forma adatti a persone di tutte le età, dai più giovani ai più maturi.

All’Ospedale P.PEDERZOLI di Peschiera inaugurata un'area creata da Gardaland SEA LIFE Aquarium

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

AquariumAvviato un singolare progetto scientifico nell'ambito dell'acquarioterapia

Peschiera, 31 gennaio 2019.Redazione*

Nasce dalla cooperazione tra l'Ospedale P. Pederzoli e Gardaland SEA LIFE Aquarium - in collaborazione con MERLIN MAGIC WAND ITALY, un singolare progetto scientifico intitolato "SEA LIFE THERAPY" che prevede una speciale area - all'interno del Pederzoli - che, oltre a fungere da area didattica e di svago per i bambini nel reparto dedicato agli ingressi pre-operatori, sarà anche luogo di sperimentazione di un protocollo che verrà sviluppato con l'Unità operativa complessa di Neuropsichiatria Infantile dell'Azienda Ospedaliera Universitaria integrata di Verona.

«Nuove frontiere della Micoterapia», oggi a Trento

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Grandi: Nuove frontiere della Micoterapia, Trento 30 novembre 2018Trento, 30 novembre 2018. Redazione

Si è svolto oggi, nell'Aula Kessler del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell'Ateneo Trentino, il convegno "Nuove frontiere della Micoterapia", a conclusione di un lungo percorso didattico-culturale sulla figura di Giacomo Bresadola, scienziato trentino, vissuto a cavallo tra l'800 e 900.

La cattedrale si tinge d'azzurro e di viola

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Locandina Facciamo LuceTrento, 13 novembre 2018. - Redazione*

In occasione della Giornata mondiale del diabete in questi giorni, come accade in numerose piazze e città del mondo, la Cattedrale di S. Vigilio è illuminata d'azzurro.Il Duomo cambierà colore nei prossimi giorni per ricordare altre due importanti iniziative.

Atrofia muscolare spinale: stato dell'arte e nuovi obiettivi - Il caso del Triveneto -

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Padova Atrofia muscolarePadova 16 Novembre 2018 Aula Magna – Palazzina dei Servizi Azienda Ospedaliera Universitaria, Via Giustiniani, 2

Padova, 6 novembre 2018. - Redazione*

L'atrofia muscolare spinale (SMA) è una malattia neuromuscolare genetica causata dalla delezione e/o mutazione del gene SMN1 (fattore di sopravvivenza dei motoneuroni).

Malattia di La Peyronie: Gli uomini trascurano il proprio corpo per vergogna

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

La PeyronieTrento, 24 ottobre 2018. - Redazione

La malattia di La Peyronie o Induratio Penis Plastica è una situazione anatomica in cui il paziente ha il pene curvo. L'incidenza nella popolazione è stimata dal 5 al 9%. Tale deformità peniena stabile è spesso associata a disfunzione erettile o a dolore durante l'erezione. Quando la curvatura è molto accentuata può arrivare anche a 90 gradi e quindi è possibile che si abbiano difficoltà nella penetrazione vaginale.

«Il SalviMaio della Rivoluzione»

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Salvini & Di MaioMonselice, 17 ottobre 2018. - di Adalberto de' Bartolomeis

Soltanto a volermi riferire a quanta impopolarità i due vice presidenti di Consiglio, che oltre ad avere, ciascuno, un proprio ministero e per cui stanno facendo proprio come "l'asso piglia tutto ", loro però, nel governo che hanno formato, questi due giovani, ambizioni di tanto "successo" per se stessi e forse convinti per il loro futuro politico, non escludo invece che potrebbero persino ritrovarsi nei loro Comuni di residenza a dovere trovare lavoro presso i centri per l'impiego

Si possono migliorare le condizioni di degenza nell’ospedale di borgo Trento a Verona

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

74-Ospedale BorgoTrento VRVerona, 23 settembre 2018. - di Sergio Stancanelli

Sono rientrato chez moi da un ricovero ospedaliero (il secondo) in geriatria di borgo Trento (nella foto) volto al fine di individuare la causa di un mio male, e quindi di adottare le terapie necessarie: ma dopo nove giorni si è riusciti solo ad accertare quali eventuali disturbi non ne sono la causa. Mi trovo dunque nelle condizioni in cui mi trovavo prima del ricovero, ed è facile prevedere che fra qualche giorno finirò per dovervi ricorrere una terza volta.

Mancano all'appello 42 guardie mediche, come siamo arrivati a questo?

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Guardia MedicaTrento, 19 luglio 2018. - di Gian Piero Robbi*

Meno male che leggo da tutte le parti di eccellenza trentina nella Sanità, altrimenti inizierei a preoccuparmi.

Dormire bene: 5 consigli utili da seguire

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

dormire beneTrento, 15 giugno 2018. - Redazione

Ricerche scientifiche hanno validato la tesi che dormire bene aiuta a migliorare il proprio benessere e stato di salute fisico e mentale. Le statistiche parlano chiaro e validano la tesi che ben "otto milioni di italiani soffrono di disturbi notturni e, di questi, il 30-40% è colpito da insonnia", mette in evidenza Vincenzo Tullo, responsabile del centro cefalee del Centro Medico Santagostino e Casa di Cura Igea. Le cause possono essere di diversa natura: cambi di fuso orario, a momenti di particolare stress o ansia e/o a patologie del sonno. Vediamo in questa guida quali sono i 5 consigli utili da seguire per riposare nel migliore dei modi.

Prevenzione Possibile. La Salute al Femminile

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Progetto salute FemminileArriva in Trentino-Alto Adige l'iniziativa sulla prevenzione possibile, patrocinata da SIPREC, FIMMG, Federfarma e Federfarma-Sunifar con il contributo incondizionato di Mylan.

L'ambulatorio mobile sarà a Trento per parlare alle donne di prevenzione e invitarle a cambiare alcune cattive abitudini.

Un truck attrezzato si fermerà per due giorni nella città trentina per offrire alle donne over 35 un consulto medico gratuito e la misurazione del rischio cardiovascolare e della densità ossea

Trento, 4 giugno 2018. Redazione*

Farà tappa a Trento, dal 7 all'8 giugno, in Piazza Dante, il tour di "Prevenzione possibile. La Salute al Femminile", campagna di informazione dedicata alle donne per portare alla loro attenzione l'importanza di fare prevenzione attraverso piccoli cambiamenti nella vita di ogni giorno, che possono fare la differenza per la loro salute.

Le italiane risultano essere particolarmente esposte ad alcune malattie, prime fra tutte quelle cardiovascolari, loro killer #1 più di qualsiasi altra patologia. Nel nostro Paese, infatti, il 48,4% dei decessi femminili è causato da malattie cardiovascolari, principalmente cerebrovascolari e ischemiche del cuore, mentre il 23,8% da tumori e il 27,8% da altre patologie.

Le donne del Trentino-Alto Adige, nello specifico, risultano colpite dalle malattie del sistema circolatorio con un tasso di mortalità pari a 21,4 decessi ogni 10.000 abitanti per la provincia di Trento e di 25,7 per quella di Bolzano.

Le donne del Trentino-Alto Adige sono più sedentarie dei loro corregionali uomini (26,2% vs. 13,3%2 ). Il 21,5% soffre di obesità3 e il 30,8% è in sovrappeso. Consumano più alcol rispetto alla media nazionale e il 14,4% di esse fuma, soprattutto nella fascia di età 45-54 anni, con una media di 14 sigarette al giorno . Il 23% delle donne del Trentino-Alto Adige soffre di ipertensione e il 20% è in una condizione di rischio.

La prima arma per preservare la salute del cuore è la maggiore conoscenza dei fattori di rischio, alcuni dei quali modificabili, e l'applicazione di poche e semplici regole.

"A differenza degli uomini, le donne sviluppano patologie cardiovascolari con un ritardo di circa 10 anni. Però, laddove si presenta un problema cardiovascolare, la gravità è maggiore - sottolinea il Prof. Stefano Carugo, Responsabile scientifico del progetto Prevenzione Possibile e Direttore di Cardiologia Unità e UCIC, UOC cardiologia dell'Ospedale Santi Paolo e Carlo di Milano - Le azioni di contrasto più efficaci passano anche attraverso la responsabilizzazione di ciascuna donna rispetto alla possibilità di orientare il proprio comportamento verso un'attenzione alla salute in tutto il corso della vita, anche quando sono giovani e si sentono immuni.

" Il 7 e 8 giugno l'ambulatorio mobile del progetto "Prevenzione Possibile. La salute al femminile" farà tappa a Trento, in Piazza Dante dalle ore 9.00 alle ore 18.00, per informare le donne over 35 sull'importanza di modificare alcuni comportamenti non corretti, offrire consulti medici, fare una valutazione preliminare del rischio cardiovascolare e misurare la loro densità ossea.

In particolare, sull'ambulatorio mobile, i medici di medicina generale della FIMMG valuteranno il rischio cardiovascolare delle donne. Verranno effettuati: misurazione del peso, del girovita, della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca tramite ECG, del colesterolo, della saturazione di ossigeno, e la misurazione della densità ossea attraverso MOC.

"Un'attività fisica costante, ad esempio, incide sulla riduzione della morbilità e mortalità cardiovascolare da danno coronarico, ictus, pressione arteriosa e dislipidemia - continua Carugo - La sedentarietà, al contrario, rappresenta un fattore di rischio importante per ipertensione, malattie cardiovascolari e osteoporosi, un'altra malattia a prevalenza femminile che incide in modo negativo sulla qualità di vita."

1 donna su 4 in Italia dopo i 40 anni soffre di osteoporosi e 1 su 3 dopo i 50 anni.

"L'osteoporosi è definita una malattia silenziosa perché, finché non si verifica una frattura da fragilità, può non presentare sintomi specifici - aggiunge la Dott.ssa Giuseppina Resmini, del Board scientifico del progetto e Responsabile del Centro per lo studio dell'osteoporosi e delle malattie metaboliche dell'osso, UO di Ortopedia e Traumatologia - ASST Bergamo Ovest - Una diminuzione di altezza, un ipercifosi dorsale e/o un persistente dolore alla schiena possono indicare la presenza di una frattura vertebrale da compressione. È importante modificare gli stili di vita finalizzati al miglioramento della qualità dell'osso e ad abbassare il rischio di frattura con una dieta equilibrata con un adeguato apporto alimentare quotidiano di calcio e vitamina D, e con una regolare attività fisica moderata. È necessario giocare d'anticipo e con questa iniziativa ci auguriamo di incoraggiare le donne a farlo.

" L'iniziativa è realizzata con il patrocinio di SIPREC (Società Italiana per la prevenzione cardiovascolare), FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), FEDERFARMA (Federazione nazionale unitaria titolari di farmacia) e Federfarma-Sunifar ed il contributo incondizionato di Mylan.

"Il gentil sesso non deve più essere il 'grande assente' negli studi dei medici di famiglia – aggiunge Gabriella Levato, medico di medicina generale, Fimmg Lombardia – La prevenzione primaria è tra i compiti principali dei dottori di fiducia. La relazione forte che c'è tra il medico di famiglia e i propri pazienti permette di avere una visione olistica non solo del singolo, ma della famiglia e del contesto in cui vive. Nei nostri studi vediamo il mondo, accogliamo fino a 50 pazienti in media al giorno, con picchi nella stagione dell'influenza, riusciamo a cogliere aspetti legati alle condizioni socioeconomiche, ai bisogni assistenziali che ci sono. Soprattutto nelle realtà con personale adeguato, si 8 Le dimensioni della salute in Italia ISTAT 2015 può fare medicina d'iniziativa sui nostri assistiti, consigliando da subito quando sono in salute, una vita sana e con meno stress. Le donne di solito accompagnano gli uomini dal medico – continua la Dott.ssa Levato – ma pensano meno alla loro salute. E a volte bisogna approfittare di queste occasioni in cui le vediamo per incidere anche su di loro".

"Mylan è onorata di sostenere un progetto così ambizioso come "Prevenzione Possibile" - dichiara Cinzia Falasco Volpin, Country Manager Italia di Mylan - Abbiamo sempre avuto a cuore le iniziative per il miglioramento sociale e, oggi più che mai, abbiamo scelto di rafforzare il nostro impegno con il primo tassello di un più ampio disegno dedicato alla salute della donna. Un'attenzione che va oltre la ricerca e lo sviluppo di prodotti studiati per rispondere alle esigenze dell'universo femminile, e che si traduce nella volontà di fare cultura della prevenzione, a fianco di partner autorevoli del mondo medico-scientifico e dei professionisti della salute – conclude – Sostenere le donne mettendo a loro disposizione informazioni e servizi concreti per accompagnarle in tutte le fasi della loro vita è nel DNA di Mylan".

Dopo il Trentino-Alto Adige, il tour di "Prevenzione Possibile. La salute al femminile" proseguirà, fino al 26 giugno, visitando altre 5 città italiane.

L'iniziativa "Prevenzione Possibile. LA SALUTE AL FEMMINILE

" Il tour, partito da Napoli lo scorso 8 marzo, in occasione della Festa della Donna, proseguirà fino al 26 giugno. Il truck attrezzato stazionerà per due giorni in ciascuna delle 31 città coinvolte: Napoli, Cuneo, Imperia, La Spezia, Trapani, Siracusa, Messina, Reggio Calabria, Crotone, Matera, Lecce, Foggia, Salerno, Caserta, Latina, Viterbo, Spoleto, Grosseto, Livorno, Arezzo, Ancona, Parma, Rovigo, Rimini, Vicenza, Trento, Cremona, Pavia, Como, Asti, Novara. Sull'ambulatorio mobile le donne potranno fruire di un consulto medico gratuito, della durata di circa 20 minuti, durante il quale il medico svolgerà la misurazione di alcuni parametri utili ad effettuare una valutazione preliminare del rischio cardiovascolare o osteoporotico. Misurazione del peso, del girovita, della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca tramite ECG, del colesterolo, della saturazione di ossigeno, e la misurazione della densità ossea attraverso MOC. Tutte le informazioni sull'iniziativa e il calendario delle tappe del tour sono disponibili sul sito www.prevenzionepossibile.it

Valutazione del rischio cardiovascolare globale assoluto

Secondo l'Istituto Superiore di Sanità, il rischio cardiovascolare globale assoluto è un indicatore che permette di valutare la probabilità di ammalare di un evento cardiovascolare maggiore conoscendo il livello di alcuni fattori di rischio.

L'uso del rischio globale assoluto rispetta l'eziologia multifattoriale della malattia cardiovascolare: il suo valore viene stimato per ogni individuo a partire dai principali fattori di rischio presenti. Inoltre, offre opzioni multiple al trattamento delle persone con rischio aumentato: la modificazione di ciascuno dei singoli fattori può infatti influenzare in maniera chiaramente prevedibile il rischio assoluto. Questa possibilità facilita il rispetto delle preferenze della persona, considerando che la gran parte delle condizioni di rischio
cardiovascolare identificate, come l'ipertensione arteriosa e l'ipercolesterolemia, sono asintomatiche.
Per valutare il rischio globale assoluto si utilizzano funzioni matematiche che elaborano dati derivanti da studi longitudinali, condotti su gruppi di popolazione. La validità di uso di queste funzioni di rischio dipende dalle caratteristiche della popolazione che le ha generate e degli individui a cui vengono applicate.

Da queste funzioni sono stati elaborati due strumenti di valutazione del rischio globale assoluto:

LE CARTE DI RISCHIO - sono classi di rischio globale assoluto calcolate per categorie di fattori di rischio (età, sesso, diabete, fumo, pressione sistolica e colesterolemia totale).

IL PUNTEGGIO INDIVIDUALE - offre, invece, una valutazione più precisa, perché considera valori continui per alcuni fattori di rischio, cioè l'età, la colesterolemia totale, l'HDL e la pressione arteriosa sistolica; include, inoltre, nella stima la terapia antipertensiva, considerando che il valore di pressione sistolica registrato non è naturale ma dovuto anche al trattamento specifico; la terapia anti-ipertensiva è anche un indicatore di ipertensione arteriosa di vecchia data.

* Ufficio Stampa "Prevenzione Possibile. La salute al femminile"

Oral Cancer Day:in piazza con i volontari di Fondazione ANDI per prevenire il tumore del cavo orale

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

ANDISabato 5 maggio 2018, in tutta Italia. A Trento i volontari della Fondazione saranno presenti in Largo Carducci, dalle 9.00 alle 17.00. Fino all'8 giugno visite di controllo gratuite e screening presso gli studi dentistici ANDI

Trento, 4 maggio 2018. - di Sara Dongiovanni

Rappresenta il 5% dei tumori nell'uomo e l'1% nella donna ma la sua incidenza complessiva è in aumento.

Terapia genica e malattie rare: appuntamento sabato 17 marzo al Grand Hotel Trento

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Malattia di CharcotUn incontro aperto a tutti sulle ultime scoperte dell'editing genomico fra ricerca e concrete prospettive terapeutiche per la Malattia di Charcot-Marie-Tooth

Trento. 15 marzo 2018. Redazione*

Sabato 17 marzo dalle ore 9 alle ore 18 si terrà nel capoluogo trentino, presso il Grand Hotel Trento, il convegno "evoCas9: Terapia genica made in Trento e prospettive per la CMT - Malattia di Charcot-Marie-Tooth", organizzato dall'Associazione Italiana Charcot Marie Tooth (AICMT Onlus), in collaborazione con l'Università di Trento e il Centro di Biologia Integrata (CIBIO), fiore all'occhiello del capoluogo trentino. L'evento è patrocinato dal Comune di Trento e dalla Provincia Autonoma di Trento.

Gli smemorati di Collegno….. da Mattarella a Gentiloni e ......a tanti altri!

  • PDF
Valutazione attuale: / 14
ScarsoOttimo 

Celebrazione Patti LateranensiTrento, 14 febbraio 2018. – di Claudio Taverna

" Sorprende sentir dire che il fascismo ebbe alcuni meriti, ma fece due gravi errori: le leggi razziali e l'entrata in guerra. Si tratta di un'affermazione gravemente sbagliata e inaccettabile" (Sergio Mattarella, Roma - Palazzo del Quirinale, 27 gennaio 2018). Tradotto: il presidente della repubblica ha condannato con forza chi ha salvato e salva le cose giuste fatte da Benito Mussolini.

" Il dibattito politico è libero, la giustificazione del fascismo è fuori dalla Costituzione" (Paolo Gentiloni, San Benedetto del Tronto 9 febbraio 2018).

Banner