Ven08182017

Last update09:39:11

Back Magazine Magazine Salute e Medicina La Provincia di Bolzano incrementerà l'attività di informazione e prevenzione del melanoma

La Provincia di Bolzano incrementerà l'attività di informazione e prevenzione del melanoma

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Prevenzione del melanoma, la Provincia intensificherà l'attività di prevenzione ed informazione come richiesto da Urzì

Bolzano, 11 aprile 2017. - Redazione*

Approvata all'unanimità (29 voti a favore) dal Consiglio provinciale una mozione presentata da Alessandro Urzì che impegna la Giunta ad incrementare l'attività di informazione e di sensibilizzazione della popolazione altoatesina riguardo al melanoma, con particolare riguardo all'attività di prevenzione primaria e secondaria.

Soddisfatto il consigliere dell'Alto Adige nel cuore: "Il melanoma è il più aggressivo dei tumori della pelle, una patologia micidiale che si può sconfiggere solo con una diagnosi precoce. La nostra terra ha il non invidiabile primato della più alta incidenza europea di casi che nella media nazionale riguardano 14,3 eventi ogni 100.000 uomini e 13,6 ogni 100.000 donne.

Dati che giustificano un intervento a riguardo, soprattutto per mettere al corrente la popolazione su comportamenti e stili di vita capaci di evitare o diminuire l'insorgenza della malattia e sull'opportunità di procedere all'auto-esame del proprio corpo consultando il medico qualora si rilevasse qualche anomalia."

"Un altoatesino su 30 - spiega Urzì - rischia (un rischio non un dato assoluto) di sviluppare il melanoma nel corso della propria vita ed uno su 5 un altro tipo di tumore cutaneo, la miglior arma a nostra disposizione è la prevenzione, e la mozione approvata insiste proprio sulla necessità di informare i cittadini su tutto quello che devono sapere per evitare comportamenti a rischio, come l'eccessiva esposizione al sole in determinate fasce orarie e senza adeguata protezione o come scoprire al primo segnale l'eventuale insorgenza di una patologia cutanea."

Urzì ha ricordato in aula che ogni anno in Alto Adige emergono 100 nuovi casi di melanoma, un dato preoccupante, ricavato da autorevoli studi scientifici, soprattutto perché lo spessore medio delle lesioni non sta scendendo ed i melanomi ad alto rischio sono in aumento.

"La prevenzione e la diagnosi precoce - così Urzì - sono l'arma migliore nella lotta alle malattie oncologiche, ma nonostante i miglioramenti scientifici avvenuti nel tempo, il livello di guardia deve restare elevato: è necessario intensificare le campagne di sensibilizzazione, soprattutto nei confronti dei giovani."

"Auspico – ha concluso Urzìche la grande sensibilità dimostrata dai colleghi in aula e dall'assessore Matha Stocker si traduca in una adeguata campagna informativa ed educativa che possa contribuire in maniera determinante a far crescere l'attenzione dell'opinione pubblica sui rischi di una non corretta esposizione al sole e sul melanoma, patologia contrastabile soprattutto con un'efficace azione di prevenzione."

* comunicato

La Provincia di Bolzano incrementerà l'attività di informazione e prevenzione del melanoma
 

IN LIBRERIA

Guida alla gestione di portali Joomla!

A pochi interessa come realizzare un elaboratore di testi come Word, a molti interessa come realizzare un documento in modo professionale e corretto attraverso un determinato applicativo. 

ISBN: 978-1-4710-3450-3