Gio07272017

Last update07:09:31

Back Politica Politica e Società Politica Estera Quale sarà il male minore?

Quale sarà il male minore?

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Monselice, 8 novembre 2016. - di Adalberto de' Bartolomeis

Non è certo l'elezione alla Casa Bianca di chi ha evidenziato qualità da "meno peggio" che dà senz'altro da pensare come sta girando, ormai, il mondo delle cose a volere brandire la solita gara del potere e tantomeno questo atteso referendum italiano del 4 dicembre p.v. che in un contesto di drammi sociali, che s'intersecano e scardinano quelli economici dovrebbero porre chi è sempre detentore dell'autorità e quindi del potere a riflettere come sia meglio, qualche volta, evitare maggiori coinvolgimenti da parte di chi, popolo, è spettatore, ma si trova, forse, suo malgrado, anche ad essere elettore, in virtù di appuntamenti di alta valenza democratica, importanti e meno importanti, in una scena, però, da avanspettacolo e da operette teatrali di borgata, più che di contenuti e calibri di spessore culturale, in seno a politiche nazionali ed internazionali, che sono molto legate, sempre più a realtà che si allontanano dal vero mondo reale: quello della gente comune, sempre più povera, in ogni dove!

Siamo ad una catarsi antropologica di manifestazioni a confronto diretto: uno, comune a chi ha maggiore potere nel ruolo che ricopre, a cercare sempre la sfida verbale e, fra poco, muscolare, dell' istinto a controllare rabbia, se non l'odio: mi riferisco a Donald Trump ed Hillary Clinton. Una pena pazzesca! Una "guerra" allo squallore. L'altro a chi vuole barcamenarsi, Matteo Renzi , tra proposte di rinnovamento costituzionale e sfaceli a cui dovrà rispondere con immediati ed adeguati mezzi per soccorrere i terremotati, ricostruire quello che potrà essere rimesso in piedi, arginare e coprire le falle continue dell'avanzata dei profughi, dove, nel contempo, deve, certo, "obbedire" agli eurocrati di Bruxelles a cui, puntualmente non tornano i conti di fine anno, a casa nostra. Insomma, i soliti, ormai, "compitini" che rientrano nei, forse, "Patti d' Instabilità" più che Stabilità, per i quali comprendo bene che chi, ha voluto la poltrona delle responsabilità è poi dura reggere ed anche incassare veri e propri ordini per essere allineati alle regole di un' Europa che è sempre più quella che è: subordinata ai "capi" di altre poltrone: quelle della Commissione UE di Bruxelles. A questo punto chi sarà mai migliore di una situazione che coinvolge più situazioni. Non trovo un' isola felice, in latitudine, intanto, tra due Continenti.

Quale sarà il male minore?
 

IN LIBRERIA

Guida alla gestione di portali Joomla!

A pochi interessa come realizzare un elaboratore di testi come Word, a molti interessa come realizzare un documento in modo professionale e corretto attraverso un determinato applicativo. 

ISBN: 978-1-4710-3450-3