Ven11242017

Last update02:08:38

Back Politica Politica e Società Politica Locale Fiore (FN): "60 mila€ al giorno, il costo dei "finti" profughi in Trentino

Fiore (FN): "60 mila€ al giorno, il costo dei "finti" profughi in Trentino

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Trento, 2 luglio 2017. - di Alessio Andreani

Ieri pomeriggio un hotel Everest blindato ha ospitato il segretario nazionale di Forza Nuova Roberto Fiore. Si temevano incidenti dopo la spaccata della notte fra giovedì e venerdì, dove un gruppo anarchico ha spaccato alcune vetrine dell'hotel a sassate.

Ma alla fine di manifestanti non c'è stata nemmeno l'ombra, probabilmente il grande spiegamento di forze di Polizia (quasi 80 uomini) ha scoraggiato anarchici e centri sociali dal farsi vedere.

Fiore era stato invitato a Trento per parlare di «ius soli» «che – ha spiegato il segretario di Forza Nuova – sarebbe un cambiamento epocale perché si passerebbe dall'attuale ius sanguinis – espressione giuridica di origine latina che indica l'acquisizione della cittadinanza per il fatto della nascita da un genitore in possesso della stessa cittadinanza – da sempre in vigore, allo ius soli che cancellerebbe il Dna cristiano-romano del popolo italiano».

Poi la discussione ha toccato i temi dell'immigrazione dove Fiore insieme al segretario provinciale Numa de Masi ha sottolineato che l'accoglienza è solo un gigantesco business dove pochi si arricchiscono ai danni di molti cittadini che diventano più poveri e meno sicuri nelle loro città.

«In questo momento sono 1742 i finti profughi presenti in Trentino che creano un giro giornaliero di più di 60mila euro, – ha spiegato De Masi – controllato da cooperative appositamente create che in poco tempo sono diventate tredici, con quella originaria cioè Cinformi, passata al ruolo di coordinatrice».

Roberto Fiore ha poi ricordato che dopo l'inizio della discussione dello «ius soli» è aumentata la percentuale di presenze di minori negli sbarchi, (10.000 dal primo di gennaio) minori «che saranno i primi beneficiari dell'eventuale approvazione della legge, ma per i quali vengono assegnati 65 euro, al posto dei 35 degli adulti, alle cooperative che li seguono».

Da tempo, su tutto il territorio nazionale Forza Nuova ha promosso una raccolta firme contro lo ius soli che sta avendo notevole successo. In Trentino sono stati numerosi i gazebi organizzati per sensibilizzare la comunità sul nuovo disegno di legge in discussione in parlamento. L'ultima stoccata di Fiore è su quanto sta succedendo in piazza Dante, «la recinzione di piazza Dante sposterebbe il problema in un'altra zona della città. La soluzione reale sarebbe l'allontanamento definitivo di chi delinque ed il suo rimpatrio e non un Daspo della durata di 48 ore»

* scrive su "La Voce del Trentino"

Fiore (FN):