Gio12142017

Last update04:37:16

Back Politica Politica e Società Politica Locale Biancofiore disperata si affida alle «foto ricordo»

Biancofiore disperata si affida alle «foto ricordo»

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Bolzano, 17 novembre 2017. - di Alessandro Urzì*

In relazione ad una lettera intestata a Forza Italia, firmata da Michaela Biancofiore e indirizzata agli elettori di Bronzolo, in cui si abusa di una fotografia che ritrae Berlusconi assieme ai leader di Fratelli d'Italia e Lega Giorgia Meloni e Matteo Salvini, sentiti diversi colleghi dei gruppi politici che sostengono la lista unitaria del Centrodestra per Bronzolo informo che i vertici di Fratelli d'Italia e della Lega non sostengono affatto la lista di Forza Italia, che ha rotto l'unità dello schieramento alternativo alla Sinistra che faticosamente con la precedente gestione di Elisabetta Gardini si era riusciti a organizzare.

Nella lista del Centrodestra per Bronzolo al contrario ci sono candidati ufficiali di Fdi e quindi l'uso dell'immagine di Giorgia Meloni è una scorrettezza consapevole da parte di Biancofiore, disperata per l'isolamento in cui si è ridotta.

Nemmeno la Lega Nord sostiene la lista di Forza Italia e quindi anche l'uso dell'immagine di Salvini stravolge la verità dei fatti. Mentre la lista di Biancofiore a Bronzolo trova appoggi solo da parte di Gasparri, da Roma (ma di nessuno in sede locale) quella del Centrodestra per Bronzolo vede uniti candidati dell'area civica del sindaco di Laives Bianchi, dell'Alto Adige nel cuore di Urzì, del movimento territoriale del vicesindaco di Brunico Stancher, dei sostenitori di Fratelli d'Italia vicino al consigliere Galateo, di Direzione Italia di Enrico Lillo. Anche da ambienti vicini alla Lega erano venute indicazioni di voto per il Centrodestra di Bronzolo.

La Forza Italia di Biancofiore, dismessa la lealtà di Elisabetta Gardini, usa metodi scorretti abusando delle immagini di leader di partiti che non appoggiano Forza Italia a Bronzolo per tentare di costruirsi una credibilità. Chiedo se una precisazione nel senso di quanto sopra richiamato possa essere pubblicata prima delle elezioni per non ingenerare equivoci gravi che giocano sulla ingenuità di qualche elettore che potrebbe pensare che Fdi e Lega appoggino a Bronzolo chi, la Forza Italia di Biancofiore, invece non ha l'appoggio di nessuno.

Vale la pena ricordare che Biancofiore peraltro al contrario di Gardini non ha mai preso le distanze dalla alleanza stretta negli ultimi anni da Forza Italia a Bronzolo (con tanto si assessorato per Mollica) con il Pd di Bertinazzo.

é consigliere provinciale-regionale

Biancofiore disperata si affida alle «foto ricordo»