Mar06182019

Last update01:15:59

Back Politica Politica e Società Politica Locale Pattini sulle ex caserme alle Viote.........

Pattini sulle ex caserme alle Viote.........

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Dopo anni di amministrazione inconcludente, l'odore delle elezioni comunali inizia ad arrivare alle narici degli esponenti del centrosinistra cittadino, risvegliandoli dal torpore

Trento, 16 marzo 2019. - di Claudio Cia*

Si sa che politici e camaleonti hanno spesso atteggiamenti somiglianti, ma quanto si sta verificando nelle ultime settimane a livello comunale a Trento è davvero surreale.

Tutto ha inizio alcune settimane fa con il capogruppo del Patt Alberto Pattini che, sostanzialmente riportando i dati che negli anni il sottoscritto ha raccolto a suon di atti politici, ha interrogato la sua stessa maggioranza per chiedere di intervenire sull'ex Hotel Panorama di Sardagna. Negli scorsi giorni il Sindaco Andreatta ha pure risposto, spiegando che proporrà alla Provincia un "tavolo" per "individuare una destinazione turistico-culturale" per il futuro dell'ex Hotel Panorama.

Al netto della fumosità della risposta, in questa occasione avevo evidenziato come tra gli svariati documenti presentati quando ero consigliere comunale a Trento, vi erano proposte con le quali ho chiesto più volte di recuperare la struttura. In questi casi la maggioranza di centrosinistra che governa la città, e del quale il PATT mi risulta faccia tuttora parte, ha sempre votato contro.

Ora si aggiunge un nuovo caso identico. Sempre il prode Pattini presenta ora un nuovo atto, con il quale chiede lumi sulle ex caserme austro-ungariche delle Viote del Bondone, e chiede al sindaco Andreatta di sollecitare la Provincia affinché provveda al finanziamento per il recupero degli immobili, e pure "in tempi brevi".

Anche su questo argomento il sottoscritto, nel 2015, interrogava l'allora Giunta provinciale Rossi (sempre del Patt) per evidenziare lo stato di degrado delle ex caserme, chiedendo se vi fossero progetti riguardanti il recupero di tale complesso, se potesse riferire sul livello di compromissione degli edifici, e proponevo di recuperare almeno parte delle serre a vetri, donandole ad esempio a piccole realtà che sul territorio provinciale si occupano di progetti di agricoltura biologica. Ovviamente il centrosinistra a guida "autonomista" non è andato oltre alle poche righe di risposta di rito, e gli anni sono passati, e le strutture sono rimaste al loro destino.

Ecco perché questo improvviso risveglio del PATT a livello cittadino, non è minimamente credibile, ed evidenzia ancor di più la doppia personalità di un partito che con queste operazioni pare volersi rinfrescare la coscienza dopo anni di amministrazione inconcludente. L'odore delle elezioni comunali inizia ad arrivare alle narici degli esponenti del centrosinistra cittadino, risvegliandoli dal torpore...

* consigliere provinciale e assessore regionale

Pattini sulle ex caserme alle Viote.........
Banner

Chi è online

 228 visitatori e 1 utente online