Ven08182017

Last update09:39:11

Back Politica Politica e Società Politica Nazionale Renzismo in agonia

Renzismo in agonia

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

I mass media, già osannanti il regime renzista, hanno subito preso le distanze dal renzismo

Trento, 24 dicembre 2016. - di Stefano Biasioli

Siamo in clima natalizio, ma le notizie che leggiamo, vediamo e sentiamo in questi giorni ci inducono ad alcune riflessioni, pacate ma di sostanza. Renzi aveva preparato un grande "bluff", il SI al referendum come momento fondamentale per il risorgimento morale ed economico del Paese. "Senza di me....il diluvio". Ma la gente normale - giovani, adulti e vecchi; disoccupati, lavoratori o pensionati- non gli ha creduto ed ha voluto vedere le "carte", annullando il bluff e costringendo il Toscano a passare un po' di giorni a casa sua. Quella casa che ha frequentato poco, negli ultimi anni.

Ma, dopo 72 ore di campagna toscana, il "Loro" ha cercato di rimettersi in gioco, sia dentro al PD che nel Paese. Dal PD ha avuto una risposta interlocutoria. Da Matterella la nomina a Premier di un personaggio apparentemente "minore" come Gentiloni.

Ma, attenzione, solo Renzi poteva e puo' credere che questo sia un governo di transizione.

Renzi, pur ex-boy scout, non ha intuito una cosa ovvia, per NOI che abbiamo visto decine di governi democristiani, dal dopoguerra in poi.

Salvo poche eccezioni (Tambroni) anche quei governi-ponte, durati pochi mesi, (come Renzi, augurerebbe a Gentiloni) hanno assunto decisioni pesanti e sono rimasti in piedi giusto il tempo per fare dimenticare il Premier del governo precedente.

Oggi e nel prossimo futuro Renzi risulta uno SCONFITTO.

Ha preso una batosta micidiale, che ha tentato invano di far passare per un successo individuale, personalizzando il 40% dei SI.

Mattarella non ha posto limiti alla durata del governo Gentiloni. Governo quasi-bis rispetto a quello precedente, ma ancora piu' debole perche' deboli e precari risultano tanti ministri (Alfano, Poletti, Madia, Lorenzin, Lotti, la ministra dell'istruzione) e tanti sottosegretari (Boschi e Nannicini, su tutti).

I mass media, gia' osannanti il regime renzista, hanno subito preso le distanze dal renzismo.

In parlamento, il varo di una nuova legge elettorale avra' tempi lunghissimi e comunque la discussione partirà dopo la Sentenza della Consulta, che non avverrà prima del 24 Gennaio. Nel frattempo, la stessa Consulta deciderà sull'ammissibilità dei 3 referendum CGIL.

Se li dichiarerà ammissibili, andremo a votare su questi, con ovvio spostamento delle politiche alla fine di Settembre 2017 o all'inizio del 2018.
Si accettano scommesse, su questo.
Nel frattempo, Renzi sarà cucinato a fuoco lento dai post-democristiani in carica, dalla minoranza del PD (forte in periferia e fuori da Firenze) e da tutti i Senatori, che temono per la loro poltrona.

Che l'aria sia cambiata, lo dicono le cronache di questi ultimi giorni. Inchieste molteplici riguardano persone legate, direttamente od indirettamente, al "giglio magico", che ha incominciato ad appassire.

La Magistratura, in piu' sedi, ha avviato parecchie indagini su molti personaggi, nominati da Lui o con evidenti rapporti politici con Lui e con la Sua ghenga toscana.

Era ora, diciamo Noi.

Che eravamo stanchi del servilismo dei mass-media (quasi tutti) e della apparente passività della magistratura, nonostante le inchieste del " Giornale", del "Fatto" e de " LaVerità ". Su cosa? Su banche (popolari e non), su molte nomine di pertinenza governativa, sull'Expo, sulla incompletezza della Salerno-ReggioCalabria....sui parenti e gli amici degli amici.

Fuoco lento.....Renzi diventerà uno stracotto. Forse troverà anche un seggio in parlamento, ma non vorremmo si trattasse di quello di Formigoni......

BUON NATALE a TUTTI NOI, gente comune e trasparente!

Renzismo in agonia
 

IN LIBRERIA

Guida alla gestione di portali Joomla!

A pochi interessa come realizzare un elaboratore di testi come Word, a molti interessa come realizzare un documento in modo professionale e corretto attraverso un determinato applicativo. 

ISBN: 978-1-4710-3450-3