Sulla Sea Watch: Gara cinica tra i candidati, propaganda per le primarie Pd

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Sulla Sea Watch seggio per le primarie del PD. Mentre si continua ad ignorare l'unica soluzione: blocco navale

Trento, 28 gennaio 2019. - di Francesco Storace

Fra poco su quella nave metteranno un seggio per le primarie del Pd, tanto è il baccano che stanno facendo i vari competitori alle spoglie del partito che fu.

Diciamolo, sono un po' curiosi questi ragazzi: prima se ne esce Nicola Zingaretti che pomposamente annuncia che la regione Lazio accoglierà i migranti minori che stanno a bordo della Sea Watch. Ovviamente non si sa ne' se ce ne siano ne' soprattutto quanti siano.

In attesa degli aerotaxi dalla Pisana, spunta fuori ovviamente pure Maurizio Martina, che si precipita in prefettura a Siracusa perché sull'imbarcazione vuole salire anche lui, che non è da meno di Stefania Prestigiacomo.

Si era distinto prima di tutti – ma ahimè ha dimenticato di candidarsi alla segreteria del Partito Democratico – Graziano Delrio, annunciando una staffetta dei deputati Pd sulla Sea Watch.

È una gara cinica a esibirsi nella competizione ad abbattere i confini nazionali, a cancellare ogni traccia di credibilità dell'Italia, a far strabuzzare gli occhi di un popolo che assiste ad uno spettacolo immondo.

Andate a lavorare, viene da dire, che questo Paese non può essere destinato a diventare – di nuovo – il rifugio di tutti i clandestini del mondo.

Purtroppo, sarà una polemica che tornerà a galla per ogni imbarcazione che arriverà, come ha giustamente notato Giorgia Meloni: "Su Sea Watch la posizione di Fratelli d'Italia è sempre la stessa: se continuiamo a parlare di ogni singola nave che sbarca non ne usciamo mai. Continuiamo a chiedere al Governo di prodigarsi per l'unica soluzione definitiva e duratura sul tema dell'immigrazione che è un blocco navale al largo delle coste della Libia. Perché la sfida non è dove attraccano le barche che partono o le navi che raccolgono gli immigrati portati in giro dagli scafisti, ma impedire a quei barconi di partire e fermare lo schiavismo del terzo millennio".

Ma tra governo e Pd sembra una gara di propaganda e basta e si rifiuta invece la soluzione più equa. Ma Fdi non molla.

* dal twitter di Francesco Storace

Sulla Sea Watch: Gara cinica tra i candidati, propaganda per le primarie Pd