Sab10202018

Last update06:54:25

Back Politica Politica e Società Speciale Elezioni Cavalese: «Il punto nascite riapre»

Cavalese: «Il punto nascite riapre»

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

E' una vittoria di tutti, pesante sconfitta per Provincia (Zeni) e APSS (Bordon)

Cavalese (TN), 9 ottobre 2018. - Redazione

La decisione di oggi del Comitato Percorso Nascite porta alla riapertura del punto nascite dell'Ospedale di Cavalese.

Di seguito le dichiarazione di due protagonisti: Maurizio Fugatti (Lega) e Filippo Degasperi (M5S), entrambi candidati alla presidenza della Provincia autonoma di Trento, alle prossime elezioni del 21 ottobre.

Maurizio Fugatti «È il risultato di un lavoro fatto in questi mesi, che abbiamo preso in mano appena siamo arrivati al ministero della sanità, abbiamo interloquito con le amministrazione locali delle valli di Fiemme e Fassa, con le associazioni, con i comitati, con l'azienda sanitaria e con la Provincia di Trento per raggiungere questo risultato. All'inizio si pensava ad un via libera che potesse mettere a rischio le attività dei vari reparti, ma alla fine grazie ad una deroga speciale è arrivato il via libera che garantisce la riapertura del punto nascite e le normali attività di tutti gli altri reparti. È una vittoria di tutti quelli che hanno lavorato per mesi per questa riapertura che riporta la sanità sui territori evitando così di abbandonarli».

Filippo Degasperi: «Il parere favorevole del Comitato Percorso Nascite alla riapertura di Cavalese segna finalmente la svolta che tutti i trentini attendevano. Il M5s si è posto da subito al fianco dei cittadini che hanno lottato per garantire alle Valli di Fiemme e Fassa servizi essenziali che il centrosinistra aveva deciso di eliminare in nome di una "appropriatezza" che alle nostre latitudini è ormai sinonimo di taglio.
I ringraziamenti vanno innanzitutto a loro che mai hanno vacillato. La latitanza della Provincia e dell'Apss è invece stata colmata da un Ministero della Salute che vede finalmente al lavoro professionisti competenti che, come hanno ben chiarito il ministro Grillo (a Roma una settimana fa) e il sottosegretario Bartolazzi (ieri a Cavalese), sanno alla perfezione cosa serve ai cittadini. Ci vuole soprattutto coraggio, quello che qualcuno ha dimostrato sul campo di non avere.
Ora è il momento di Cavalese ma presto toccherà ad Arco. C'è chi i reparti li chiude e chi li riapre. Il cambiamento (quello vero) è arrivato anche in Trentino».

Cavalese: «Il punto nascite riapre»

Chi è online

 125 visitatori e 1 utente online