Sab06232018

Last update12:26:21

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio

Calcio

A Cosenza fine della corsa, ma è stata una stagione esaltante

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Emmanuel Gyasi nel match a CosenzaIn finale ci vanno i calabresi, che al "Gigi Marulla" ribaltano al 94' la sconfitta del Druso

Cosenza, 11 giugno 2018. -Redazione*

Termina a Cosenza, di fronte ai quasi 20mila tifosi cosentini del "San Vito – Gigi Marulla", la corsa dell'Alto Adige/Südtirol nei playoff di serie C. In finale, a Pescara, ci vanno i "Lupi" calabresi di mister Braglia, che ribaltano la sconfitta del Druso (1-0) nella gara d'andata di semifinale, aggiudicandosi il match di ritorno per 2-0, con gol, anzi autogol decisivo al 94', quando ormai tutto lasciava pensare che si andasse ai supplementari. Il sogno serie B dell'Alto Adige/Südtirol tramonta in Calabria, ma è stata comunque una stagione esaltante nonché memorabile per il 2° posto conquistato in campionato (miglior risultato di sempre da quando i biancorossi sono in C1).

MATCH PREVIEW.
A distanza di appena quattro giorni dal primo round, andato in scena mercoledì sera allo stadio Druso dove i biancorossi hanno conquistato una bellissima ed importantissima vittoria in extremis grazie al gol del definitivo 1-0 messo a segno da Michael Cia, l'Alto Adige/Südtirol torna in campo, questa volta allo stadio "San Vito - Gigi Marulla" di Cosenza per la gara di ritorno delle semifinali playoff di serie C. In palio, evidentemente, l'accesso alla finalissima per la promozione in serie B, in programma sabato 16 giugno a Pescara. Forte dell'1-0 dell'andata, per qualificarsi l'Alto Adige/Südtirol ha a disposizione due risultati su tre.

Capitan Fink e compagni sono in serie utile da sette partite, nelle quali hanno conquistato sei vittorie, le prime quattro a fine campionato, e un pareggio (quello della gara d'andata dei quarti di finale dei playoff a Viterbo).
In casa il Cosenza è imbattuto da cinque partite, nelle quali ha conquistato quattro vittorie (di cui tre ai playoff) e un pareggio.
Nella semifinale di ritorno mister Zanetti non può disporre dello squalificato Sgarbi, al cui posto – al centro della difesa – gioca Frascatore, con Zanchi impiegato dal primo minuto sulla fascia sinistra. A centrocampo rientra Berardocco in cabina di regia, mentre il recuperato Gyasi torna a far coppia in attacco con Costantino.
Nell'Alto Adige/Südtirol i diffidati sono sei, vale a dire Vinetot, Berardocco, Smith, Candellone, Costantino e Gyasi.
Ben 10 i diffidati nel Cosenza, segnatamente i portieri Saracco e Zommers, i difensori centrali Pascali e Idda, il terzino sinistro D'Orazio, i centrocampisti Bruccini, Mungo e Pamiero, gli attaccanti Okereke e Tutino.

LIVE MATCH.
Nella notturna allo stadio "San Vito - Gigi Marulla" di Cosenza, esaurito in ogni ordine di posti (quasi 20mila gli spettatori), inizio di match rabbioso e aggressivo, sportivamente parlando, del Cosenza, che prova subito a premere in avanti, ma la squadra di Zanetti è brava ad alleggerire la pressione dei padroni di casa con alcune azioni di rimessa ben orchestrate.
Come nella gara d'andata le due squadre faticano a trovare varchi in avanti, complice la compattezza e la solidità dei rispettivi impianti di gioco, e così non succede praticamente nulla sino al 28, quando il Cosenza opera il primo, timido affondo su cross dalla destra di Corsi che Okereke, a centro area, impatta malissimo di testa, facendo sfumare la potenziale palla-gol calabrese.
Gara tatticamente perfetta del Südtirol, che gioca con grande personalità e che difensivamente lavora con efficacia sulle linee di passaggio, impedendo al Cosenza di trovare la profondità.
Al 45' fiammata biancorossa con intervento in anticipo di Erlic e con Gyasi che vince il contrasto fisico con Idda per poi involarsi sul centro sinistra e quindi servire una palla d'oro ai 20 metri a Fink, che però svirgola la conclusione.
Squadre al riposo sul parziale di 0-0.

Si riparte senza cambi in entrambe le squadre e con il canovaccio della partita che non cambia rispetto alla prima frazione, visto che il Südtirol continua a tenere benissimo il campo e a non concedere varchi in avanti alla squadra di Braglia.
L'esperto allenatore toscano del Cosenza gioca al "rischiatutto" al 12', inserendo la terza punta, ovvero Baclet, e togliendo un difensore, vale a dire Pasqualoni: squadra cosentina rimodellata sul sistema di gioco "4-3-1-2".
Al 14' il neoentrato Candellone, in diffida, si fa ammonire: salterà per squalifica l'eventuale finale.
Rischia grossissimo la squadra di Zanetti, al 16', quando su cross di Mungo dalla destra Tutino da due passi non riesce a sospingere il pallone in rete.
Preme forte il Cosenza, e al 19' su angolo del neoentrato Loviso la deviazione di Bruccino è salvata sulla linea di porta da Berardocco, appostato sul primo palo.
Trenta secondi più tardi diagonale velenoso di Tutino dai 20 metri, con Offredi bravissimo a distendersi in tuffo e a respingere il pallone lateralmente.
Al 23' altro angolo del Cosenza, vanno a terra in area Erlic e Pascali, col pallone che perviene a Tutino, il cui destro di prima intenzione si perde alto sopra la traversa.
Sono le avvisaglie della rete del vantaggio cosentino, che arriva al 24' su punizione-cross di Loviso che spiove nell'area piccola dove Baclet, in tuffo di testa, insacca l'1-0.
I biancorossi patiscono il colpo, e al 29' su cross dalla sinistra di D'Orazio è provvidenziale il tocco di Zanchi sul secondo palo perché disorienta Bruccini che conclude sul fondo.
Soffre la squadra di Zanetti, che non riesce più a ripartire, il "Gigi Marulla" è una bolgia, e al 44' su cross di D'Orazio dalla sinistra si eleva in area Baclet che schiaccia il pallone di testa, ma Offredi vola e toglie il pallone dall'angolino alla sua sinistra.
I biancorossi stringono i denti nel recupero, tutto lascia credere che si andrà ai supplementari, ed invece – sull'ennesima palla inattiva calciata da Loviso dalla bandierina – Frascatore, pressato da Baclet, indirizza il pallone nella propria porta per il 2-0 del Cosenza all'ultimo respiro.
In finale ci va – meritatamente – la squadra di Braglia, ma il Südtirol, questo Südtirol merita solo applausi e ammirazione per una stagione entusiasmante e comunque memorabile.

COSENZA – FCALTO ADIGE/SÜDTIROL 2-0 (0-0)

COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Pascali, Pasqualoni (57. Baclet); Corsi, Bruccini, Palmiero (62. Loviso), Mungo, D'Orazio; Okereke, Tutino
In panchina: Zommers, Ramos, Perez, Boniotti, Trovato, Calamai, T. Braglia)
Allenatore: Piero Braglia

FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic, Frascatore, Vinetot; Tait, Broh, Berardocco, Fink (67. Smith), Zanchi; Costantino (54. Candellone), Gyasi
In panchina: D'Egidio, Bertoni, Cia, Baldan, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley Flores, Berardi, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti

ARBITRO: Manuel Volpi di Arezzo (Bercigli-Li Volsi, gli assistenti; Camplone, il quarto ufficiale)

RETI: 69. Baclet (1-0), 94. autorete di Frascatore (2-0)

NOTE: serata estiva, spettatori paganti 17.461 (incasso: 179.200 euro). Ammoniti: Pascali (C, 39.), Candellone (FCS, 59.), Vinetot (FCS, 93.)

* comunicato 

Domenica da cuore e batticuore: in palio la finale per la Serie B

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Il gol di Michael Cia della gara di andata al Al "Gigi Marulla" (ore 20.30) la gara di ritorno contro il Cosenza: si riparte dal gol di Cia.Per passare il turno i biancorossi hanno a disposizione due risultati su tre.La partita Cosenza – Alto Adige/Südtirol sarà trasmessa in diretta tv da Rai Sport

Bolzano, 8 giugno 2018. - Redazione*

A distanza di appena quattro giorni dal primo round, andato in scena mercoledì sera allo stadio Druso dove i biancorossi hanno conquistato una bellissima ed importantissima vittoria in extremis grazie al gol del definitivo 1-0 messo a segno da Michael Cia, l'Alto Adige/Südtirol torna in campo già questa domenica, 10 giugno, allo stadio "San Vito - Gigi Marulla" di Cosenza (calcio d'inizio alle ore 20.30, con diretta tv su Rai Sport) per la gara di ritorno delle semifinali playoff di serie C. In palio, evidentemente, l'accesso alla finalissima per la promozione in serie B, in programma sabato 16 giugno a Pescara. Forte dell'1-0 dell'andata, per qualificarsi il Südtirol ha a disposizione due risultati su tre.

Semifinale playoff: il 1° round è dell’Alto Adige/Südtirol, gol di Cia al 91’

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Candellone in azione contro CosenzaE adesso, domenica, si va a Cosenza con due risultati su tre a disposizione

Bolzano, 7 giugno 2018.Redazione*

Nella semifinale d'andata dei playoff di serie C, sotto i riflettori di uno stadio Druso esaurito in ogni ordine di posti, l'Alto Adige/Südtirol dimostra una volta di più di essere una squadra dalle mille risorse, aggiudicandosi per 1-0 il match con gol, pesantissimo, al 91' di Michael Cia. Domenica si va in Calabria con due risultati su tre a disposizione per qualificarsi alla finalissima di Pescara, che mette in palio la promozione in serie B.

Al Druso semifinale (gara 1) contro il Cosenza

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

In primo piano Leonardo CandelloneDomani sera (ore 20) il primo del doppio confronto con la squadra calabrese

Bolzano, 5 giugno 2018.Redazione*

Per l'Alto Adige/Südtirol il sogno continua. E non c'è tempo di festeggiare il superamento dei quarti di finale ottenuto al termine della doppia sfida con la Viterbese grazie al pareggio di Viterbo (2-2) e alla esaltante vittoria di domenica al Druso (2-0) nella gara di ritorno. I playoff di serie C continuano.

Alto Adige/Südtirol in semifinale

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Rovesciata di FrascatoreVittoria (2-0) contro con la Viterbese e si vola alle Final Four: Mercoledì al Druso contro il Cosenza

Bolzano, 4 giugno 2018.Redazione*

Già forte del pareggio dell'andata, l'Alto Adige/Südtirol non fa calcoli (gli sarebbe bastato un altro pari) e si aggiudica allo stadio Druso la gara di ritorno dei quarti di finale dei playoff, battendo per 2-0 (primo gol, manco a dirlo, di Rocco Costantino, raddoppio allo scadere di Candellone, ma anche 17esimo "clean sheet" stagionale di super Offredi) e qualificandosi così alle semifinali, dove affronterà il Cosenza, con gara d'andata già questo mercoledì, 6 giugno, allo stadio Druso (orario da definire).

Alessio Sundas contatta il procuratore di Loris Karius

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

KariusTrento, 1 giugno 2018. - Redazione*

Il manager toscano Sundas in data odierna ha inoltrato una richiesta al procuratore di Loris Karius, noto portiere del Liverpool, per incontrarsi e trattare l'acquisto della procura del calciatore.

Quarti di finale playoff: il primo round a Viterbo finisce in parità

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Viterbese AltoAdigeViterbese in vantaggio, poi Costantino ribalta tutto con due gol, ma Jefferson fa 2-2 all'89'. Domenica al Druso il ritorno: per andare in semifinale all'Alto Adige/Südtirol basterà non perdere

Viterbo, 31 maggio 2018. Redazione*

Con un grande secondo tempo e con due reti di bomber Costantino su altrettanti assist dell'ispirato Candellone, il Südtirol strappa a Viterbo un ottimo pareggio, anche se rimane un pizzico di rammarico perché la rete del definitivo 2-2 della Viterbese (in sospetto fuorigioco) è arrivata all'89', dopo che i biancorossi avevano rimontato l'iniziale svantaggio del primo tempo, ribaltando il risultato nella ripresa e portandosi a condurre sul 2-1.

Stefan Schwoch, dall'Alto Adige al cuore di Napoli

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Cuore di NapoliBolzano, 30 maggio 2018. - Redazione

Il calcio è uno sport unico, e non solamente per i premi in denaro e il travolgente impatto mediatico che possiede. Si tratta, in generale, di uno sport che unisce le persone, formando legami unici e creando vincoli di identità quasi impensabili senza di esso. Rincorrere un pallone insieme a dei compagni è artefice di molte amicizie, ma farlo in alcuni luoghi permette di essere un tutt'uno con essi e diventarne cittadino onorario. Stiamo parlando del caso di Stefan Schwoch, ex calciatore altoatesino da un buon passato tra Serie B e Serie A che ha lasciato per sempre un ricordo indelebile a Napoli, una realtà totalmente diversa da quella da cui proviene.

Per chi non va a Viterbo, ecco i locali dove seguire, questa sera, l’Alto Adige/Südtirol in Tv

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Alto Adige-Suedtirol TVBolzano, 30 maggio 2018.Redazione*

Per coloro i quali non potessero seguire la squadra biancorossa nella lunga trasferta a Viterbo, dove oltretutto la partita si gioca di sera con calcio d'inizio alle ore 20.30, l'FC Alto Adige/Südtirol comunica i locali di Bolzano che questa sera, 30 maggio, saranno sintonizzati su sportube.tv e nei quali i tifosi e i simpatizzanti biancorossi potranno radunarsi per seguire la partita.

Sundas chiama Raiola: voglio Balotelli

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Mario BalotelliTrento, 30 maggio 2018. - Redazione*

Il procuratore sportivo Alessio Sundas della Sport Man vuole contattare Mino Raiola per fare una proposta per acquisire la procura del bomber Super Mario Balotelli grazie ad un investitore pronto a sponsorizzare l'operazione.

A Viterbo per la gara di andata dei quarti di finale

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Daniel OffrediDomani sera (ore 20.30) il primo del doppio confronto con la squadra laziale della Viterbese

Bolzano, 29 maggio 2018.Redazione*

Dopo più di tre settimana di sosta dall'ultima partita di campionato, quella vittoriosa contro il Mestre, grazie alla quale i biancorossi si sono classificati al secondo posto nel girone B stabilendo il miglior risultato di sempre in C1 della storia del club biancorosso, l'Alto Adige/Südtirol fa il suo esordio nei playoff di serie C, scendendo in campo domani sera, mercoledì 30 maggio allo stadio "Enrico Rocchi" di Viterbo (calcio d'inizio alle ore 20.30), nella gara d'andata dei quarti di finale contro la Viterbese. A differenza della squadra di mister Zanetti, che ha concluso il campionato con quattro vittorie di fila e con la seconda miglior difesa del girone B (28 gol subiti, appena uno in più del Padova promosso in B), la squadra laziale ha continuato a giocare senza soluzione di continuità dopo la fine della regular season, disputando quattro gare dei playoff e vincendole tutte.

Sundas chiama Donadoni: "Mister vieni con me"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Roberto DonadoniTrento, 28 maggio 2018. - Redazione*

Dopo l'esonero di mister Donadoni dal Bologna, Alessio Sundas della Sport Man chiama l'ex ct per rappresentarlo al meglio e trovargli una nuova avventura. Roberto Donadoni da calciatore ha vinto numerosi trofei con il Milan dove era un elemento essenziale del centrocampo ed anche della Nazionale.

Alto Adige/Südtirol – Viterbese:condizioni di prevendita e vendita ticket

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

VITERBESEBolzano, 28 maggio 2018.Redazione*

Riportiamo di seguito le condizioni ed i prezzi dei ticket d'ingresso stabiliti dalla Lega di serie C, ente organizzatore dell'evento, per il quarto di finale (gara di ritorno) dei playoff di serie C, in programma allo stadio Druso di Bolzano, domenica 3 giugno 2018 (calcio d'inizio alle ore 18).

U17: Domenica il 1° round dei quarti contro il Pordenone

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

under17 di mister Flavio ToccoliBolzano, 16 maggio 2018. Redazione*

Dopo aver eliminato il FeralpiSalò agli ottavi, vincendo ambedue i confronti (2-1 all'andata all'FCS Center e 3-2 in riva al Lago di Garda), l'under 17 biancorossa scende in campo questa domenica, 20 maggio, nella gara d'andata dei quarti di finale dei playoff-scudetto di categoria.

Vince l’Alto Adige/Südtirol, 2° posto e quarti di finale

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

L'esultanza biancorossa dopo il gol su rigore di CandelloneContro il Mestre arriva la terza vittoria di fila: i playoff inizieranno dai quarti di finale il 30 maggio

Bolzano, 6 maggio 2018.Redazione*

In uno stadio Druso traboccante di tifo e di tifosi (circa 2500 gli spettatori), il campionato del l'Alto SAdige/Südtirol finisce in un trionfo. Eh sì, perché la squadra di Zanetti sconfigge il Mestre, conquista la sua terza vittoria di fila e conclude la regular season al secondo posto (miglior risultato di sempre – in C1 – nella storia sportiva del club biancorosso), approdando alle final eight, ovvero ai quarti di finale dei playoff-promozione che si giocheranno i prossimi 30 maggio e 3 giugno con gare di andata e di ritorno.

Contro il Mestre assalto finale al 2° posto

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Leonardo CandelloneDomenica si chiude il campionato e Fink & C. puntano all'accesso diretto ai quarti di finale dei playoff

Bolzano, 4 maggio 2018.Redazione*

Questa domenica, 6 maggio, la serie C (girone B) scende in campo in occasione dell'ultima giornata di campionato. Reduce da due vittorie di fila (tre nelle ultime quattro partite disputate), la squadra di Zanetti - balzata al secondo posto della classifica in coabitazione con Sambenedettese e Reggiana - è di scena allo stadio Druso contro il Mestre (calcio d'inizio alle ore 17.30). Capitan Fink e compagni vanno a caccia dei tre punti per garantirsi anzitutto il terzo posto, che sarebbe certo battendo il Mestre e che permetterebbe di saltare i primi due turni dei playoff e di accedere agli ottavi di finale (andata il 20 maggio, ritorno il 23 maggio).

Domenica tutti al Druso: in palio il 2° posto e i quarti di finale

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

TIFO BIANCOROSSOBolzano, 3 maggio 2018.Redazione*

Prima dei playoff, ai quali l'Alto Adige/Südtirol parteciperà quest'anno dopo tre stagioni di assenza, ci sono ancora gli ultimi novanta minuti di campionato da vivere con cuore e batticuore per i colori biancorossi. Questa domenica, 6 maggio, contro il Mestre (stadio Druso, ore 17.30), la squadra di mister Paolo Zanetti si gioca – in una volata a tre squadre con Sambenedettese e Reggiana – la possibilità di arrivare al secondo posto, che rappresenterebbe anzitutto il miglior risultato di sempre (in campionato) della squadra biancorossa in serie C1, ovvero nella terza divisione nazionale per importanza, e che regalerebbe l'accesso diretto ai quarti di finale, saltando i primi tre turni dei playoff.

Alto Adige/Südtirol altro successo: vince a Ravenna e conquista il 2° posto in classifica

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Ravenna AltoAdigeLa doppietta di Candellone vale la chance di concludere il campionato domenica prossima alle spalle del Padova e di volare direttamente ai quarti di finale dei playoff

Bolzano, 30 aprile 208.Redazione*

Con una strepitosa doppietta di Candellone l'Alto Adige/Südtirol conquista la sua terza vittoria nelle ultime quattro gare disputate, balzando al secondo posto della classifica a pari punti con Sambenedettese e Reggiana. Secondo posto che regala la qualificazione diretta ai quarti di finale dei playoff, saltando i primi tre turni. Per l'assegnazione della seconda piazza sarà decisiva l'ultima giornata di campionato, in programma domenica prossima, con i match Teramo - Reggiana, Triestina - Sambenedettese e Südtirol - Mestre.

A Ravenna per difendere il 4° posto in classifica

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Fabian Tait nella gara dandata contro-Ravenna-terminata-in parità-0-0Domenica i biancorossi di scena in Romagna nella penultima giornata di campionato

Bolzano, 28 aprile 2018.Redazione*

Questa domenica, 29 aprile, la serie C (girone B) torna in campo in occasione della penultima giornata di campionato. Reduce dalla ritrovata quanto esaltante vittoria (3-2) nello scontro diretto contro il FeralpiSalò, vittoria grazie alla quale la squadra di Zanetti è balzata al quarto posto solitario in classifica con due punti di vantaggio sul Bassano e tre sulla coppia Mestre-FeralpiSalò (Bassano e Feralpi hanno però giocato una partita in più dei biancorossi, mentre il Mestre sarà ospite al Druso nell'ultima giornata di campionato), l'Alto Adige/Südtirol è di scena in Romagna, allo stadio "Bruno Benelli" (calcio d'inizio alle ore 14.30), per affrontare il Ravenna, undicesimo in classifica a pari punti con la Triestina ed in piena corsa per un piazzamento nei playoff, accusando un ritardo di una sola lunghezza dal 10° posto.

Nuovo direttore sportivo: benvenuto a Paolo Bravo

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Il 44enne bresciano sarà presentato domani, martedì 24 aprile, alle ore 14,al Media Point dell'FCS Center a Maso Ronco, nella zona sportiva di Appiano

Bolzano, 23 aprile 2018. – Redazione*

Paolo BravoF.C. Alto Adige/Südtirol comunica di aver trovato la piena e soddisfacente intesa nonché di aver definito e ratificato l'accordo con il Sig. Paolo Bravo, che - con effetto immediato – assume l'incarico di Direttore Sportivo del club biancorosso, al quale si lega con un contratto sino al 30 giugno 2020.

Spettacolo! Feralpi ko. Playoff matematici e 4° in classifica

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Esultanza dopo il golCon gol di Frascatore al 93', i biancorossi vincono per 3-2 lo scontro diretto coi bresciani

Bolzano, 22 aprile 2018.Redazione*

A due partite dal termine del campionato, il Südtirol fa uno straordinario en-plein: batte il FeralpiSalò 3-2 con gol-partita di Frascatore al 93', conquista matematicamente la qualificazione ai playoff, dai quali mancava da tre stagioni, cioè dalla finale contro la Pro Vercelli del 2014, e balza solitario al 4° posto in classifica, con due punti di vantaggio sul Bassano (che ha pure giocato una partita in più dei biancorossi, al pari del FeralpiSalò) e tre sulla coppia Mestre-FeralpiSalò. Insomma, uno spettacolo!