Ven11242017

Last update02:08:38

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio L’Alto Adige/ Südtirol chiude il 2016 con un paregggio che sa di beffa

L’Alto Adige/ Südtirol chiude il 2016 con un paregggio che sa di beffa

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Avanti autorevolmente per 2-0, i biancorossi si sono fatti raggiungere sul 2-2 negli ultimi 10'

Bolzano, 30 dicembre 2016. - Redazione*

Beffa, atroce beffa per l'Alto Adige/Südtirol che in vantaggio per 2-0 sul Gubbio, grazie alle reti di Spagnoli e Gliozzi, si è fatto raggiungere sul pareggio negli ultimi 10 minuti di gara, con gol del definitivo 2-2 al 90'.

Live match. Nella seconda giornata di ritorno del girone B del campionato di Lega Pro, ultima partita del 2016 e ultima partita prima della sosta di tre settimane del campionato, il Südtirol torna in campo dopo le festività natalizie, affrontando al Druso la formazione umbra del Gubbio, sesta in classifica con 34 punti, dodici in più di Fink e compagni che occupano la tredicesima posizione con tre lunghezze di vantaggio sulla zona playout.

I biancorossi di mister Viali sono reduci da due risultati utili di fila, vale a dire la vittoria contro il Mantova (1-0) e il pareggio a Fano.

Il Gubbio si è invece consegnato alla breve sosta per il Natale con la vittoria casalinga contro il Pordenone, ma ha perso le ultime due gare giocate in trasferta.
Contro il Gubbio mister Viali è in piena emergenza, avendo solo 17 calciatori a disposizione. Costretti al forfait lo squalificato Di Nunzio, il febbricitante Ciurria, nonché gli infortunati Fink, Baldan, Fortunato e Lomolino.
Al centro della difesa gioca Brugger in coppia con Bassoli, a centrocampo confermato il terzetto Furlan-Obodo-Cia, mentre in attacco Tulli giostra alle spalle del tandem Gliozzi-Spagnoli.

La cronaca. Inizio di match col Südtirol che prova ad impossessarsi del pallino del gioco, operando il primo affondo dopo due minuti quando Spagnoli vince un contrasto e poi invita al cross Furlan, sul cui traversone basso Gliozzi non ci arriva per un soffio, mentre Kalombo rischia l'autogol.
Gioca bene la squadra di Viali, la cui manovra fluisce con disinvoltura sulle corsie laterali, e al 9' Spagnoli è abile a procurarsi un calcio di punizione, battuto bene da Cia per il colpo di testa centrale di Gliozzi da centro area.
Insistono i biancorossi, e al 12' su angolo arcuato di Cia il colpo di testa di Spagnoli si insacca nell'angolino, e vale l'1-0 per il Südtirol nonché la seconda rete in campionato dell'attaccante di Pordenone.
La squadra di Viali insiste nella sua efficace proposta offensiva, e al 16' su traversone basso di Tait il portiere ospite Narciso si fa sfuggire il pallone, scaraventato in rete – fra una selva di gambe – da Gliozzi, che sigla il 2-0 e la sua ottava rete in campionato.
Il Gubbio fatica a proporsi in avanti con pericolosità, complice l'eccellente occupazione degli spazi dei biancorossi, che amministrano con autorevolezza il doppio vantaggio, portandosi al riposo in vantaggio per 2-0.

Nessun cambio nell'intervallo, in entrambe le squadre, col Südtirol che riparte all'attacco ma al 6' brivido per i biancorossi su cross di Marini e colpo di testa vincente di Ferri Marini, ma la rete viene annullata per posizione di offside del numero 10 ospite.

Ma all'11' si rivede 'Alto Adige/Südtirol con cross dalla destra di Spagnoli sfiorato di testa da Gliozzi e col pallone recuperato sul secondo palo da Tulli, il cui destro a giro – deviato – si spegne sul fondo.
Il Gubbio inizia a premere in avanti con più insistenza, ma si rende in qualche modo pericoloso solo al 27' su errato disimpegno dei biancorossi, col pallone arpionato e calciato in porta da Ferretti, ma Marcone non si fa sorprendere.
Al 32' i biancorossi sfiorano la terza rete, con Gliozzi che manda al cross Sarzi, sul cui traversone radente il tocco sotto misura di Spagnoli è puntuale ma Narciso si supera.
Al 36', invece, su cross di Zanchi, che carambola su Kalombo, il pallone perviene a centro area a Candellone, che accorcia le distanze col gol del 2-1.
In preda alla paura i biancorossi commettono l'errore di arroccarsi nella propria area di rigore, e al 90' su rimessa laterale a lunga gittata il pallone perviene a centro area a Rinaldi che trova la rovesciata del 2-2, facendo sfumare una vittoria che pareva ormai acquisita.
E adesso la sosta di tre settimane del campionato per leccarsi la ferita.

FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL – GUBBIO 2-2 (2-0)

FC Alto Adige/Südtirol (4-3-1-2): Marcone; Tait, Brugger, Bassoli, Sarzi; Furlan (91. Sparacello), Obodo, Cia; Tulli (74. Packer); Gliozzi (84. Vasco), Spagnoli
A disposizione: Piz, Martinelli, Torregrossa
Allenatore: William Viali

Gubbio (4-3-1-2): Narciso; Kalombo, Marini, Rinaldi, Zanchi; Valagussa, Romano, Croce; Casiraghi (57. Candellone); Ferri Marini (79. Tavernelli), Ferretti (91. Conti)
A disposizione: Volpe, Pollace, Petti, Musto, Marghi, Costantino, Bergamini, Lunetta
Allenatore: Giuseppe Magi

Arbitro: Luca Candeo di Este (Marcolin-Moro di Schio)

Reti: 12. Spagnoli (1-0), 16. Gliozzi (2-0), 81. Candellone (2-1), 90. Rinaldi (2-2)

Note: pomeriggio soleggiato ma temperatura rigida. Ammoniti: Casiraghi (G), Gliozzi (FCS), Cia (FCS)

*comunicato

L’Alto Adige/ Südtirol chiude il 2016 con un paregggio che sa di beffa