Mer10182017

Last update12:57:28

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio Seconda vittoria di fila: Adesso la salvezza è molto più vicina

Seconda vittoria di fila: Adesso la salvezza è molto più vicina

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Dopo il Lumezzane, i biancorossi sconfiggono anche la Maceratese: decide l'eurogol di Furlan

Bolzano, 15 aprile 2017. - Redazione*

Seconda vittoria di fila per l'Alto Adige/Südtirol, che al Druso sconfigge per 1-0 la Maceratese con un eurogol di capitan Furlan e mette una serissima ipoteca sulla salvezza, a sole tre partite dal termine del campionato.

Live match. Dopo due trasferte consecutive l'Alto Adige/Südtirol torna a giocare allo stadio Druso di Bolzano, dove l'ospite di turno è la Maceratese nel match prepasquale valido per la quartultima giornata del campionato di Lega Pro, girone B.
I biancorossi sono reduci dalla bella vittoria sul campo del Lumezzane (0-1) e occupano il tredicesimo posto in classifica con 38 punti con un margine di vantaggio di quattro lunghezze sulla zona playout.
Capitan Fink e compagni non vincono in casa da quasi due mesi, precisamente dal 26 febbraio scorso, e al Druso hanno perso tutte e tre le ultime partite disputate per mano di Sambenedettese (2-5), Albinoleffe (0-1) e Venezia (0-2).
La Maceratese, decima in classifica con sei punti in più dei biancorossi, è reduce dalla vittoria in casa del Forlì (2-3) e nelle ultime sette partite ha perso una sola volta, segnatamente contro il Parma (2-0).
In trasferta la formazione marchigiana è imbattuta da tre partite e in campo esterno ha ottenuto più della metà dei punti complessivi, ovvero 23 sui 44 totali.
Contro la Maceratese dell'ex biancorosso Turchetta mister Colombo, ancora costretto in tribuna per squalifica, non può disporre degli infortunati Fink e Sarzi. Le novità sono rappresentate dal ritorno in cabina di regia di Obodo, preferito a Bertoni, e dall'utilizzo di Rantier come laterale sinistro di centrocampo.

La cronaca. Avvio di match col brivido per i biancorossi, con Obodo che si fa rubare palla da Colombi, il quale poi apre a sinistra per Turchetta che serve il rimorchio centrale di De Grazia, il cui tiro di prima intenzione si perde alto sopra la traversa.
Su un campo disseminato di buche, Maceratese più intraprendente, Südtirol invece un po' contratto e farraginoso nella costruzione della manovra, ma al 9' su angolo di Cia - respinto dalla difesa marchigiana – Tait prova il gran destro dai 35 metri, costringendo Forte a distendersi e a togliere il pallone dall'angolino.
Prende coraggio la squadra di Colombo, e al 18' Bassoli sventaglia a destra per Tait che invita al cross Furlan, sul cui traversone a giro sul secondo palo Cia arriva con un attimo di ritardo.
Dieci minuti più tardi capitan Furlan apre a destra per Tait, il cui cross radente viene respinto sui piedi di Tulli che dal limite dell'area va timidamente al tiro, col pallone che sorvola la traversa.
Al 38' Obodo gestisce bene un pallone ai 20 metri, aprendo a sinistra per Rantier che da dentro l'area calcia debolmente sull'esterno della rete.
Due minuti più tardi Tait cattura un errato retropassaggio, rientra sul mancino e dai 18 metri scaglia un sinistro radente che si perde sul fondo.
Squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Di riparte, dopo l'intervallo, senza cambi in entrambe le squadre e col Südtirol che prova a premere in avanti, e al 9' Tulli sventaglia a destra per Tait che calibra un cross perfetto per Gliozzi, il cui colpo di testa viene smanacciato sopra la traversa da Forte.
L'Alto Adige/Südtirol sempre proteso in avanti, e al 19' Obodo invita ancora una volta al cross Tait, sul cui traversone in area Gliozzi va in spaccata, col pallone che si impenna a campanile, finendo fra le mani di Forte.
Le provano tutte i biancorossi per vincere la partita, e al 22' Lupoli va a sostituire Rantier e poco dopo Spagnoli subentra a Gliozzi, con l'iniziale "3-5-2" che si trasforma in un "3-4-3".
Al 27' Obodo è bravo a procurarsi un calcio di punizione che Cia tocca corto per la sventola di esterno destro di capitan Furlan, il quale realizza l'1-0 e la sua seconda rete, anzi il suo secondo eurogol in campionato del 31enne centrocampista di Lavis.
Poi i biancorossi gestiscono con disinvoltura il vantaggio, rischiando nulla.
Finisce 1-0 per il Südtirol, che conquista la seconda vittoria di fila, senza gol al passivo, mettendo una sera, serissima ipoteca sulla salvezza diretta.

FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL – MACERATESE 1-0 (0-0)

FC Alto Adige/Südtirol (3-5-1-1): Marcone; Riccardi, Di Nunzio, Bassoli; Tait, Furlan (87. Broh), Obodo, Cia, Rantier (67. Lupoli); Tulli; Gliozzi (71. Spagnoli)
A disposizione: Fortunato, Baldan, Brugger, Lomolino, Bertoni, Packer, Torregrossa, Montaperto
Allenatore: Gianluigi Pillin (Alberto Colombo squalificato)

Maceratese (4-3-3): Forte; Ventola, Gattari, Marchetti, Sabato; De Grazia (90. Monsouri), Quadri, Malaccari (77. Bangoura); Franchini (82. Mestre), Colombi, Turchetta
A disposizione: Moscatelli, Gremizzi, Broli, Bondioli, Petrilli, Mansouri, Moroni
Allenatore: Federico Giunti

Arbitro: Giovanni Nicoletti di Catanzaro (Avalos-Mariottini)

Rete: 73. Furlan (1-0)

Note: Pomeriggio ventoso e con cielo parzialmente coperto. Temperatura attestata oltre i 20 gradi. Ammoniti: Cia (FCS)

* comunicato

Seconda vittoria di fila: Adesso la salvezza è molto più vicina
 

IN LIBRERIA

Guida alla gestione di portali Joomla!

A pochi interessa come realizzare un elaboratore di testi come Word, a molti interessa come realizzare un documento in modo professionale e corretto attraverso un determinato applicativo. 

ISBN: 978-1-4710-3450-3