Mer12122018

Last update11:14:13

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio L'Alto Adige/Südtirol espugna il Penzo e si "regala" il Frosinone

L'Alto Adige/Südtirol espugna il Penzo e si "regala" il Frosinone

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

I biancorossi giocano alla pari del Venezia ed espugnano il "Penzo" con gol di Fabbri all'89'

Venezia, 6 agosto 2018. - Redazione*

Nel secondo turno preliminare di Coppa Italia, l'Alto Adige/Südtirol espugna per 1-0 il "Pier Luigi Penzo" di Venezia grazie ad una grande prestazione e al gol-vittoria all'89' di Fabbri. Per la prima volta nella sua storia sportiva la squadra biancorossa accede al terzo turno della Coppa Italia "maggiore", dove – domenica prossima, 12 agosto – affronterà il Frosinone, neopromosso in serie A. La favola continua.....

MATCH PREVIEW. Il nuovo Alto Adige/Südtirol è di scena allo stadio "Pier Luigi Penzo" sull'isola lagunare di Sant'Elena per affrontare il Venezia, formazione che milita nel campionato di serie B e che contende ai biancorossi la qualificazione al terzo turno della Coppa Italia, dove l'avversario già designato è il Frosinone, neopromosso in serie A.

Nel turno inaugurale della rassegna tricolore, la più prestigiosa perché vi partecipano anche squadre di serie A e B, capitan Fink e compagni si sono imposti al Druso per 2-1 sulla formazione laziale di serie D dell'Albalonga grazie alle reti – entrambe messe a segno nella ripresa - di Costantino e Vinetot.

Per il Venezia del nuovo corso targato mister Stefano Vecchi, ex allenatore dell'Alto Adige/Südtirol nella stagione 2012/2013, la partita contro i biancorossi è la prima ufficiale della nuova stagione dopo le cinque amichevoli estive disputate durante e dopo il ritiro di due settimane in Trentino, più precisamente a Bedollo, sull'Altopiano di Pinè.

Al "Penzo" indisponibili Tait e Zanchi,. I convalescenti Crocchianti e Della Giovanna vanno invece in panchina, al pari di Berardocco, anch'egli non al meglio della condizione. L'allenatore biancorosso conferma nove undicesimi della formazione iniziale che ha sconfitto domenica scorsa l'Albalonga. Le novità sono Casale dal primo minuto al centro della difesa in sostituzione di Della Giovanna e Turchetta partner d'attacco di Costantino.

LIVE MATCH. Nonostante la serata caldissima, afosa e umida, inizio di match a ritmi piuttosto elevati, col Venezia che prova a mettere sotto pressione la difesa biancorossa, la quale però regge bene l'urto, tanto che il primo tiro verso lo specchio della porta è del Südtirol, segnatamente all'11', quando Morosini addomestica col petto un difficile pallone, invitando al tiro De Rose, il cui destro dai 20 metri è però abbondantemente fuori misura.
Gioca senza timori reverenziali la squadra di Zanetti, e al 13' i biancorossi sviluppano una veloce ripartenza, iniziata da Fabbri, proseguita da Morosini e rifinita da Turchetta con un "no look" filtrante in area dove Costantino calcia di prima intenzione, trovando l'opposizione di Lezzerini, ma l'azione sarebbe stata comunque vanificata dalla ravvisata posizione di offside dell'attaccante abruzzese.
L'Alto Adige/Südtirol è bravo ad inaridire la manovra arancioneroverde, lavorando efficacemente sulle linee di passaggio e presidiando molto bene il campo, ma al 25' il Venezia affonda pericolosamente in verticale con Bruscagin che serve il taglio da destra di Vrioni, che si accentra palla al piede per poi esplodere dai 25 metri un tiro mancino che sorvola di poco la traversa.
Ma poi ancora Südtirol, alla mezz'ora, con cross in area dalla sinistra di Turchetta e con Domizzi che – preoccupato dalla presenza di Costantino – anticipa l'uscita di Lezzerini, rischiando l'autorete.
Sul susseguente angolo calciato da Morosini, colpo di testa in bella elevazione di Vinetot, che non inquadra però la porta.

Al 36' rischia però grosso la squadra di Zanetti, quando Vrioni scappa via in area a Casale sul centro-sinistra, servendo poi all'altezza del dischetto del rigore St, Clair, il cui destro a botta sicura viene respinto col corpo da Vinetot.

Ma l'Alto Adige/Südtirol risponde a tono e al 39' Morosini duetta con Costantino che si libera in area e restituisce palla al centrocampista bergamasco, che da ottima posizione non trova l'impatto col pallone fra un nugolo di avversari.
Ottimo primo tempo dei biancorossi e squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Nessun cambio nell'intervallo e Venezia che ad inizio ripresa si impossessa dell'iniziativa, provando (a fatica) a trovare varchi nella difesa biancorossa.
Al 22' cross di esterno destro di Turchetta e colpo di testa in bell'anticipo di Morosini che però incorna abbondantemente a lato.

La risposta del Venezia un minuto più tardi, con Vrioni che salta Vinetot accentrandosi dalla destra per poi disegnare un tiro a giro mancino disinnescato in volo da Offredi.

La squadra di Zanetti continua a giocare alla pari degli arancioneroverdi, e sul nuovo ribaltamento di fronte Fink trova un varco sulla destra e lo percorre, per poi entrare in area e crossare morbido, con Lezzerini che di pugni anticipa Mazzocchi proteso in tuffo di testa ai margini dell'area piccola.

Al 35' ci vuole un grande Offredi che in volo smanaccia sopra la traversa un colpo di testa in bella torsione di Zigoni su cross profondo di Bentivoglio.
La pressione offensiva del Venezia si fa più continua e incalzante, la squadra di Zanetti appare un po' stanca ma ancora lucida, tanto che all'89' orchestra una ripartenza in verticale a velocità supersonica con Berardocco che serve fra le linee Morosini, il quale imbuca un gran pallone in area al lanciatissimo Fabbri che insacca l'1-0 a tu per tu con Lezzerini, firmando il gol-qualificazione e la qualificazione, che non ha precedenti nella storia del club biancorosso, al terzo turno di Coppa Italia, dove la squadra di Zanetti affronterà il Frosinone, neopromosso in serie A.

VENEZIA - FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL 0-1 (0-0)

VENEZIA (5-3-2): Lezzerini; Zampano (69. Zigoni), Bruscagin, Andelkovic, Domizzi, Garofalo; Falzerano, Schiavone (81. Segre), Bentivoglio; Vrioni, St. Clair (56. Di Mariano)
In panchina: Facchin, Enzo, Suciu, Fabiano, Modolo, Pinato, Cernuto, Litteri, Migliorelli
Allenatore: Stefano Vecchi

FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL (5-3-2): Offredi; Oneto, Ierardi, Casale, Vinetot, Fabbri; Fink (85. Antezza), De Rose, Morosini; Costantino (50. Mazzocchi), Turchetta (70. Berardocco)

In panchina: Ravaglia, Weiss, Cataldi, Crocchianti, Della Giovanna, Zanon, Boccalari, Jamai
Allenatore: Paolo Zanetti

ARBITRO: Riccardo Ros di Pordenone (Michele Lombardi di Brescia e Pasquale Capaldo di Napoli. Quarto ufficiale: Andrea Colombo di Como)

RETE: 89' Fabbri (0-1)

NOTE: si gioca sull'isolotto lagunare di Sant'Elena, dove sorge lo stadio "Pier Luigi Penzo". Serata caldissima. Spettatori: 1184 per un incasso di 7353,50 euro. Ammoniti: Vrioni (V, 41.), Antezza (FCS, 87.)

* comunicato

L'Alto Adige/Südtirol espugna il Penzo e si

Chi è online

 967 visitatori e 1 utente online