Dom11182018

Last update05:38:15

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio L’Alto Adige/Südtirol prende un punto anche a Rimini

L’Alto Adige/Südtirol prende un punto anche a Rimini

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Per i biancorossi, cui è stato negato un rigore su Costantino, è il 5° risultato utile consecutivo

Rimini, 28 ottobre 2018. - Redazione*

Quinto risultato utile di fila per la squadra di mister Zanetti, che conquista un punto a Rimini nella seconda trasferta consecutiva affrontata dai biancorossi dopo quella di domenica scorsa a Gubbio, conclusasi anch'essa con un pareggio.

Al "Romeo Neri" finisce a reti involate: è il quinto 0-0 nelle nove partite di campionato sin qui disputate dall'Alto Adige/Südtirol, che in Romagna avrebbe meritato di incamerare i tre punti, potendo recriminare per un rigore - apparso netto – non concesso a Costantino e per due colossali palle-gol sciupate da Costantino e De Cenco a due passi dalla porta. Recriminazioni e rimpianti fondati, anche se nel conto finale va messo pure il palo colpito da Petti ad Offredi battuto, col numero 1 biancorosso che ha così potuto mantenere la propria porta inviolata per l'ottava partita sulle nove complessive. Un record, o quasi.

MATCH PREVIEW

Reduce dal pareggio a reti inviolate a Gubbio, risultato che ha permesso ai biancorossi di inanellare il quarto risultato utile consecutivo per effetto della vittoria contro la Triestina e dei tre 0-0 contro Albinoleffe, Fermana e – appunto – Gubbio, l'Alto Adige/Südtirol – terzo in classifica a pari punti (13) con Vicenza e Imolese – è di scena allo stadio "Romeo Neri" di Rimini per affrontare la locale formazione romagnola, diciassettesima in classifica con 7 punti, reduce dalla sconfitta (la seconda consecutiva) contro l'Imolese, a digiuno dalla vittoria da sei partite, ma ancora imbattuta in casa, dove ha sin qui conquistato una vittoria contro la Triestina (2-1) e due pareggi contro la capolista Pordenone (2-2) e il Teramo (1-1).
Ad inizio settimana i romagnoli hanno cambiato guida tecnica della squadra: al posto del dimissionario Gianluca Righetti è subentrato l'esperto Leonardo Acori, alla terza esperienza sulla panchina del Rimini.
Il Südtirol, che dopo la Ternana ha la seconda miglior difesa del campionato (3 reti incassate dai biancorossi, tutte a Verona contro la Virtus Vecomp) ha mantenuto la propria porta inviolata in sette delle otto partite sinora disputate.
A Rimini mister Zanetti non può disporre dello squalificato Morosini e del 'lungodegente' Crocchianti. Due le novità rispetto all'undici titolare che ha sconfitto la Triestina e pareggiato a Gubbio: a centrocampo, per sopperire all'assenza di Morosini, torna titolare Berardocco, che agisce da playmaker con De Rose riproposto come mezz'ala, mentre al centro dell'attacco Costantino vince il ballottaggio con De Cenco.

LIVE MATCH

Avvio di gara di marca biancorossa: al 2' Fabbri crossa in area per Costantino che viene anticipato a pochi passi dalla porta.
Al 7' dopo un batti-ribatti in area viene annullato un gol per fuorigioco al Rimini.
In questa fase del match gli altoatesini spingono molto sulla fascia sinistra con la coppia Fabbri-Turchetta, e al 16' un bel tocco di Turchetta permette a Fink di calciare dai 30 metri, ma Scotti respinge la conclusione.
Al 21' si vede per la prima volta il Rimini con Guiebre che da sinistra mette in mezzo un bel traversone basso respinto però senza affanni dalla difesa avversaria.
Poco dopo la mezz'ora, punizione dal limite di Cecconi che finisce alta sopra la traversa.
Al 39' un Turchetta effervescente spinge ancora sulla sinistra mettendo in difficoltà la difesa romagnola con ripetuti cross velenosi.
Prima dell'intervallo clamorosa palla-gol per l'Alto Adige/Südtirol: errore di Scotti che si lascia sfuggire la palla in area ma prima Vinetot e poi Costantino non approfittano dello svarione del portiere di casa.

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo: è l'Alto Adige/Südtirol a "fare" la partita.
Al 54' ci prova però Montanari dai 30 metri, ma la palla sorvola abbondantemente la traversa della porta difesa da Offredi.
Ancora Rimini al 66' con Guiebre che si fa 50 metri palla al piede e poi calcia in porta: Offredi blocca a terra senza difficoltà.
Mister Zanetti non si accontenta del pareggio e al 66' toglie capitan Fink per inserire la terza punta Mazzocchi, passando ad un più offensivo "3-4-3".
Subito dopo il cambio contatto dubbio in area di rigore romagnola: Ferrani affossa Costantino che si stava liberando al tiro, ma l'arbitro lascia correre.
Al 73' Tait per De Rose che con un filtrante in area libera al tiro Mazzocchi, il cui destro in corsa viene respinto di piede da Scotti.
Risposta immediata del Rimini su calcio d'angolo: Petti colpisce di testa e centra in pieno il palo alla sinistra di un Offredi ormai battuto.
Clamorosa occasione per l'Alto Adige/Südtirol all'85': dopo una sponda aerea di Ierardi ed un paio di lisci della difesa riminese, De Cenco non riesce a centrare la porta da pochi passi.
Nel finale spingono ancora sull'acceleratore i biancorossi: gran tiro dai 30 metri di Berardocco e Scotti si supera con una parata in volo, sventando il pericolo.
Dopo quattro minuti di recupero si chiude con un pareggio una gara dalla quale la squadra di Zanetti avrebbe meritato di raccogliere qualcosa di più del quinto 0-0 stagionale.

RIMINI - FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL 0-0

RIMINI (4-4-1-1): Scotti; Venturini, Ferrani, Petti, Viti; Badjie (84. Danso), Montanari, Alimi, Guiebre; Candido; Cecconi (67. Buonaventura)
In panchina: Nava, Brighi, Buscè, Variola, Cicarevic, Serafini, Marchetti, Cavallari, Battistini
Allenatore: Leonardo Acori

FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi, Casale, Vinetot; Tait, De Rose (89. Antezza), Berardocco, Fink (66. Mazzocchi), Fabbri; Costantino (76. De Cenco), Turchetta
In panchina: Ravaglia, Della Giovanna, Boccalari, Procopio, Zanon, Oneto
Allenatore: Paolo Zanetti

ARBITRO: Enrico Maggio della sezione di Lodi

NOTE: pomeriggio parzialmente piovoso, ma campo in buone condizioni.

Ammoniti: 34. Ierardi (FCS), 66. Vinetot (FCS), 90.+2 Venturini (R)

* comunicato

L’Alto Adige/Südtirol prende un punto anche a Rimini