Lun01212019

Last update06:18:33

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio Il 2018 si chiude con un’amara sconfitta a Teramo

Il 2018 si chiude con un’amara sconfitta a Teramo

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Nell'ultima partita prima della sosta i biancorossi cadono in Abruzzo (2-0)

Teramo, 30 dicembre 2018.Redazione*

Si chiude il 2018 e si apre il girone di ritorno con una amara sconfitta per la squadra di mister Zanetti, che a Teramo perde per 2 a 0 contro gli abruzzesi, i quali hanno sbloccato la partita nel momento migliore dei biancorossi che stavano dominando la ripresa con palle-gol in serie per De Cenco (due volte), Turchetta e Mazzocchi, dopo che nel primo tempo le due squadre si erano equivalse, nel gioco e nel numero delle occasioni da rete (traversa di Persia e palo di Tait).

Il primo gol dei padroni di casa, arrivato al 74' a firma del neoentrato Bacio Terracino, è stato un duro colpo per l'Alto Adige/Südtirol, che nei minuti successivi ha dapprima rischiato di subire subito il colpo del kappaò (traversa di Zecca), poi è rimasto in 10 uomini per l'espulsione (doppia ammonizione) di Oneto ed infine ha incassato la rete del definitivo 2-0 di De Grazia. Nell'ultima partita prima della sosta del campionato, l'Südtirol vede così interrompersi una serie utile che durava da quattro partite per effetto di due vittorie e altrettanti pareggi. La squadra di Zanetti chiude l'anno al 10° posto, a pari punti con la Sambenedettese. Si ripartirà sabato 19 gennaio 2019, in occasione del match casalingo al Druso (ore 14.30) contro il Ravenna.

MATCH PREVIEW

Reduce dall'1-1 a Monza nel 'Boxing Day' dello stadio Brianteo, dove è arrivato il quarto risultato utile di fila per effetto di due vittorie (contro Ternana e Renate) e di altrettanti pareggi (contro Imolese e – appunto – Monza), la squadra di mister Paolo Zanetti rende visita in Abruzzo, allo stadio Gaetano Bonolis, al Teramo, attestato sopra la zona playout, laddove invece i biancorossi occupano ormai stabilmente la zona playoff.
In trasferta, dove è imbattuto da due partite nelle quali ha conquistato 4 punti per effetto della vittoria a Meda contro il Renate (0-1) e del già citato pareggio di Monza, l'Alto Adige/Südtirol ha conquistato 14 dei 27 punti complessivi per effetto di uno score di 3 vittorie, 5 pareggi e due sconfitte, quest'ultime rimediate a Verona contro la Virtus Vecomp e a San Benedetto del Tronto contro la Samb.
In casa il Teramo ha conquistato 13 dei 20 punti complessivi per effetto di uno score di tre vittorie, quattro pareggi e due sole sconfitte, quest'ultime rimediate per mano di Giana Erminio (0-1) e Pordenone (0-2).
In Abruzzo, oltre agli infortunati Fink e Costantino e al 'lungodegente' Crocchianti, mister Zanetti non può disporre degli squalificati Ierardi e De Rose, sostituiti rispettivamente in difesa e a centrocampo da Oneto e Antezza. In panchina il 'canterano', classe 2002, Emil Grezzani, alla prima convocazione fra i professionisti.

LIVE MATCH

Avvio di gara equilibrato: le due compagini adottano lo stesso sistema di gioco (il '3-5-2') e si contendono il pallino del gioco.
La prima occasione del match è del Teramo, al 10': gran conclusione dai 20 metri di Persia, sulla quale Offredi si supera, deviando il pallone sulla traversa.
Spinge bene l'Alto Adige/Südtirol sulla catena di sinistra con la coppia Fabbri-Turchetta. Ed è proprio quest'ultimo – con la sua consueta vivacità – a creare più di uno scompiglio nella difesa avversaria.
Il Teramo si rivede al 26': Zecca prova il tiro da posizione defilata sulla destra ma non inquadra la porta.
In questa fase di gioco l'Alto Aige/Südtirol più manovriero, mentre il Teramo agisce prevalentemente di rimessa, assecondando i movimenti in profondità di Zecca.
Grandissima occasione per i ragazzi di mister Zanetti al 39': dalla destra Morosini crossa per Turchetta che stoppa, si gira e calcia in porta, conclusione che viene ribattuta ma sui piedi di Tait che dai 20 metri, di prima intenzione, colpisce in pieno il palo a Lewandowski battuto.
Ancora l'Alto Adige/Südtirol pericoloso nel recupero di primo tempo: Turchetta s'invola sulla sinistra, saltando netto Piacentini ed entrando di gran carriera in area di rigore, ma poi l'attaccante romagnolo cerca una soluzione che rimane a metà fra un tiro e un cross, consegnando di fatto la palla fra le braccia di Lewandowski.
Squadre al riposo sul parziale, equo, di 0-0.
Inizio di secondo tempo di marca abruzzese: punizione-cross dalla destra e tiro dal limite dell'area di Fiordaliso che non inquadra la porta.
Al 53' mister Zanetti opta per una maggiore spregiudicatezza: fuori l'ammonito Antezza – un centrocampista – e dentro Mazzocchi, una punta, con conseguente passaggio al '3-4-3'.
Si alzano i ritmi del match: le squadre non si accontentano del pareggio.
Occasionissima Alto Adige/Südtirol al 60': punizione-cross di Morosini, tocco al volo in area di De Cenco e palla che sfiora l'incrocio dei pali.
Un minuto più tardi altra chance per i biancorossi: cross dalla destra di Mazzocchi, sul quale De Cenco non arriva, ma la palla scivola via in area verso Turchetta che colpisce il pallone di testa, da due passi, ma Lewandowski d'istinto respinge miracolosamente.
Al 69' bella incursione di Morosini sulla destra, cross morbido sul secondo palo e volée di De Cenco, respinta davanti alla porta abruzzese da Piacentini.
L'episodio che 'spacca' la partita arriva al 74': batti-ribatti in area biancorossa, la palla finisce sui piedi di Bacio Terracino che con un diagonale fulmina un incolpevole Offredi per l'1-0 in favore del Teramo.
Il Südtirol reagisce rabbiosamente con una doppia occasione a cavallo del 79': prima Mazzocchi da centro area calcia debolmente senza impensierire Lewandowski, poi Berardocco da posizione defilata conclude verso la porta, ma il suo tiro deviato finisce sul fondo.
I padroni di casa potrebbero chiudere il match già all'82': punizione di De Grazia, Offredi respinge corto e centrale, il pallone finisce fra i piedi di Zecca che in corsa colpisce clamorosamente la traversa da 'zero' metri.
Pochi secondi più tardi altra 'mazzata' per la squadra di Zanetti, che rimane di 10 uomini per l'espulsione di Oneto, che rimedia la seconda ammonizione per fallo su Bacio Terracino, uomo decisivo per il Teramo.
Il definitivo 2-0 arriva all'88', quando De Grazia sfrutta la falla difensiva venutasi a creare con l'espulsione di Oneto e con un diagonale di sinistro infila Offredi.
Il match di fatto si chiude qui, e per la squadra di Zanetti è una sconfitta davvero amara.

TERAMO - FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL 2-0 (0-0)

TERAMO (3-5-2): Lewandowski; Piacentini, Caidi, Fiordaliso; Spighi (70. Mantini), Persia, Ranieri (71. Proietti), De Grazia, Celli; Zecca (85. Barbuti), Cappa (55. Bacio Terracino)
In panchina: Pacini, Natale, Vitale, Zenuni, Mastrilli, Altobelli
Allenatore: Agenore Maurizi

FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Oneto, Casale, Vinetot; Tait, Morosini, Berardocco (86. Boccalari), Antezza (53. Mazzocchi), Fabbri (73. Procopio); De Cenco, Turchetta
In panchina: Gentile, Ravaglia, Della Giovanna, Zanon, Grezzani
Allenatore: Paolo Zanetti

ARBITRO: Federico Fontani di Siena (Rondino-Garzelli)

RETI: 74. Bacio Terracino (1-0), 88. De Grazia (2-0)

NOTE: pomeriggio parzialmente soleggiato. Temperatura mite per la stagione, attestata attorno ai 15 gradi. All'83. espulso Oneto (FCS) per doppia ammonizione. Ammoniti: 11. Caidi (T), 25. Celli (T), 51. Antezza (FCS), 59. Fiordaliso (T), 64. e 83. Oneto (FCS), 67. Casale (FCS), 75. Bacio Terracino (T), 81. Vinetot (FCS)

*comunicato

Il 2018 si chiude con un’amara sconfitta a Teramo