Dom12082019

Last update10:35:39

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio Alto Adige/Südtirol, ritorno al “Druso” con successo

Alto Adige/Südtirol, ritorno al “Druso” con successo

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Dopo due trasferte di fila i biancorossi tornano in casa e battono 3-0 la Sambenedettese cogliendo il sesto risultato utile di fila (cinque vittorie e un pareggio)

Bolzano, 17 novembre 2019. Redazione*

L'Alto Adige/Südtirol (nella foto di FotoSport Bordoni l'esultanza dei giocatori) allunga la striscia positiva. Al ritorno al "Druso", dopo due trasferte consecutive, nella 15. giornata del girone di andata del raggruppamento B, si impone alla Sambenedettese per 3-0 su un terreno pesante a causa delle forti precipitazioni delle ore e dei giorni precedenti l'incontro.

Settima gara interna e quinto successo in viale Trieste, che porta la serie positiva a sei gare con cinque vittorie ed un pareggio (16 punti). Tutto nel primo tempo con un micidiale uno-due a cavallo tra il 10' e l'11' minuto con le reti di splendida fattura di Casiraghi e Mazzocchi. Al 26' il rigore trasformato da Morosini. Nella ripresa i padroni di casa amministrano, continuando ad esercitare un buon possesso di palla. Secondo rigore al 35', ma questa volta il subentrato Romero spedisce la palla fuori bersaglio. Finisce 3-0 e con pieno merito per l'undici di Stefano Vecchi.

MATCH PREVIEW

Dopo due trasferte consecutive, con 13 punti nelle ultime 5 gare e da secondo della classe, in condominio con il Padova e ad un punto dalla capolista Vicenza, l'FC Alto Adige/Südtirol (29 punti: 9 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte con 23 reti all'attivo e 14 al passivo), torna al "Druso", per affrontare la Sambenedettese dell'ex juventino Paolo Montero, reduce dal successo interno per 2-0 a spese del Rimini e nona della classe con 21 punti. Per i marchigiani un ruolino di marcia di 6 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte. 21 reti realizzate, 18 subite. In trasferta: 7 gare con 10 punti (3 vittorie, in pareggio 3 sconfitte).
Settima gara interna per la formazione di Stefano Vecchi, che al "Druso" ha raccolto 12 punti in sei turni, vincendo con Fermana, Modena, Gubbio e Virtus Verona.
Indisponibili Hannes Fink e Marco Crocchianti, convalescente. Rientra invece Luca Berardocco, che ha scontato il turno di squalifica per cumulo di ammonizioni. Quest'ultimo è l'unico l'ex di turno: ha disputato una stagione alla Samb (2016/17): 20 presenze e 2 gol.
Al "Druso" cinque i precedenti in campionato. Il più recente risale al primo turno dei playoff dello scorso campionato, il 12 maggio, quando l'FCS si impose 1-0 ai marchigiani al "Druso" con gol-partita di Morosini al 74'. Tre i successi biancorossi, 1 pareggio (1-1 nella C 2017/18) ed 1 vittoria marchigiana (5-2 nella C 2016/17). I padroni di casa hanno sempre segnato nei 450' presi in esame, totale di 9 marcature.

Mister Vecchi presenta nel suo 4-3-1-2 Cucchietti tra i paliu, difesa con Fabbri, Vinetot, Polak, Ierardi, in mezzo al campo Tait, Gatto, Morosini con Casiraghi dietro a Mazzocchi e Turchetta.

Il tecnico ospite Paolo Montero schiera un 4-3-3, davanti a Santurro la difesa con Rapisarda, Miceli, Di Pasquale, Gemignani, in mezzo Gelonese, Angiulli e Frediani, in avanti Volpicelli, Cernigoi e Di Massimo.

LIVE MATCH

Primo tempo

2' Primo corner dalla destra di Morosini, girata al volo di destro, in area di Mazzocchi, palla alta di poco sopra la traversa ospite.
5' Lancio in profondità, sulla sinistra a pescare Mazzocchi, sgroppata e cross corto dal fondo per Turchetta che manca l'aggancio.
8' Ci prova di Massimo dai 18 metri, la palla sorvola la traversa.
10' Sblocca il risultato l'FCS: Turchetta innesca Casiraghi sulla sinistra, la conclusione rasoterra si insacca alle spalle di Santurro:1-0. Quarto gol stagionale per Daniele Casiraghi.
11' Uno-due FCS. Immediato il raddoppio dei padroni di casa: sponda aerea di Tait per Mazzocchi che trova il pertugio per insaccare il raddoppio, con Santurro che tocca ma non ci arriva; 2-0. Settimo centro in campionato per Simone Mazzocchi.
16' punizione di Morosini sulla trequarti campo, respinge la retroguardia ospite sui piedi di Gatto che conclude al volo e spedisce alto

24 ' Velenosa punizione da fuori area di Morosini, il suo testo a rimbalzo costringe Santurro ad una non facile respinta in angolo.
25' Turchetta mette in mezzo, Di Pasquale tocca con la mano in area: calcio di rigore e ammonizione peril giocatore ospite
26' Dagli undici metri calcia Morosini: destro con palla a fil di palo alla sinistra con Santurro che intuisce l'angolo, ma non ci arriva: 3-0.

Secondo tempo

22' Mazzocchi ci prova dal limite dell'area, palla alta di poco sopra la traversa ospite.
24' Morosini calcia una punizione da fuori area, dalla sinistra, in porta, la palla entra in rete, l'arbitro annulla.
35' Romero, atterrato in area, si procura un chiaro rigore. E' lui stesso a calciarlo spedendo però la palla fuori dallo specchio della porta alla destra di Santurro.

FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL - SAMBENEDETTESE 3-0 (3-0)

FC ALTO ADIGE/SÜDTIROL (4-3-1-2): Cucchietti; Fabbri (42' st Davi), Vinetot, Polak, Ierardi; Tait, Gatto, Morosini (32' st Trovade); Casiraghi (42' st Gabrieli); Turchetta (20' st Rover), Mazzocchi (32' st Romero).
A disposizione: Taliento, Grbic, Berardocco, Alari, Toci.
Allenatore: Stefano Vecchi

SAMBENEDETTESE (4-3-3): Santurro; Rapisarda, Miceli (5' st Biondi), Di Pasquale (5' st Carillo), Gemignani (41' st Trillò); Gelonese (27' st Rocchi), Angiulli, Frediani; Volpicelli, Cernigoi, Di Massimo (27' st Orlando).
A disposizione: Raccicchini, Fusco, Bove, Piredda, Brunetti, Garofalo, Panaioli.
Allenatore: Paolo Montero

ARBITRO: Daniele De Santis di Lecce (Gaetano Massara di Reggio Calabria e Roberto Terenzio di Cosenza)

RETI: 10'pt 1:0 Casiraghi (FCS); 11' pt Mazzocchi (FCS), 26' rig. Morosini (FCS),

NOTE: cielo coperto, pioggia a tratti, terreno pesante, temperatura attorno ai 2°.
Ammoniti: 15' pt Miceli (S), 19' pt Morosini (FCS), 24' pt Di Pasquale (S), 36' pt Di Massimo (S); 11' st Gelonese (S), 90' + 3' Trillo' (S).
Angoli: 5-5 (3-2)
Recupero: 1' + 4'

*comunicato

Alto Adige/Südtirol, ritorno al “Druso” con successo

Chi è online

 223 visitatori online