Sab04212018

Last update06:30:46

Back Valli

Cronaca delle Valli

«La Rotonda»: gemma nascosta di Avio

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

La RotondaAvio (TN), 20 aprile 2018. - Redazione

Questa sera, ad ore 20.30, va in "scena", presso il Palazzo Brasavola, la storia di un edificio: "La Rotonda". Trattasi, a ben dire, di "gemma nascosta" che dopo il restauro è restituita all'antico splendore.

Profughi San Lorenzo-Dorsino, AGIRE: "Situazione gestita male da Zeni e da Cinformi"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

E' ora che si ripensi il sistema di accoglienza

Binelli CastelliniTione, 17 aprile 2018. - di Sergio Binelli e Grazia Castellini*

Secondo la cronaca locale l'arrivo di 7 profughi nel paese di San Lorenzo-Dorsivo sarebbe stato momentaneamente sospeso ("congelato"). Nelle ultime settimane questi nuovi arrivi nelle Valli Giudicarie avevano scatenato molto proteste e nella giornata di lunedì si è tenuto un incontro fra amministrazione comunale, Cinformi e vicini di casa interessati nel quale sarebbe emerso che la caldaia della struttura in cui dovrebbero essere accolti tali profughi non rispetterebbe le norme di sicurezza.

Cavalese: Punto nascita e le preoccupazioni elettorali del sindaco

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Civettini e Degasperi a CavaleseIl punto nascita è un diritto senza colore politico

Cavalese (TN), 13 aprile 2018. - di Claudio Civettini*

Ottima la presa di posizione che sta nascendo dai Sindaci della Valle di Fiemme e di Fassa sul tema del punto nascita e della sua necessaria riapertura.

Caso Waris, AGIRE: “I nodi vengono al pettine”

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Grazia CastelliniTione (TN), 13 aprile 2018. - di Grazia Castellini*

Sul caso Waris, dopo l'interrogazione del consigliere provinciale Claudio Cia (nella quale si chiedeva che la situazione di questa azienda venisse monitorata costantemente, viste le agevolazioni concesse dalla Provincia autonoma di Trento e da Trentino Sviluppo) si vuole ribadire, in base ai fatti attuali, l'inadeguatezza degli assessori provinciali che solo per un po' di pubblicità dilapidano soldi dei cittadini senza curarne le conseguenze. Le risposte patetiche che abbiamo ricevuto non coincidono con la reale situazione, e non si doveva essere dei maghi per capire il futuro di tale azienda ma bastava semplicemente conoscere e valutare i precedenti.

Itea Polin, AGIRE: " Passi in avanti, peò montascale ancora non funzionante"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Tanya MarinoTione, 11 aprile 2018. - di Tanya Marino*

Dopo l'intervento del coordinamento delle Giudicarie di AGIRE per il Trentino (riportato dalla stampa locale lo scorso 30 novembre), la situazione alle case Itea di Polin, a Tione di Trento, sta migliorando: infatti sono iniziati i lavori di sistemazione della via laterale destra vicino agli Edifici D.

"Giuseppe Negri esempio di professionalità, competenza, impegno e passione"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Giuseppe NegriIl cordoglio del sindaco Paolo Forno

Predaia (TN), 9 aprile 2018. - di Fabrizio Brida

Ha destato grande emozione in tutta la comunità di Predaia la scomparsa improvvisa di Giuseppe Negri, presidente del Bim dell'Adige e persona conosciuta non solo per le cariche istituzionali che ha ricoperto e per l'impegno nella gestione del bene comune, ma anche per il suo amore per la storia, per la cultura, per il suo paese, Tres, e per la sua gente.

Predaia: I consiglieri di minoranza «No al glifosato»

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

NO GLIFOSATOPinter, Frasnelli, Cova, Mattedi e Sicher impegnano la giunta di Predaia: no all'uso di gliofosato per la tutela della salute e dell'ambiente

Cles, 27 marzo 2018.Redazione

I consiglieri di minoranza aderenti ai Gruppi consiliari di Predaia Unita e Predaia Futura (Pinter, Frasnelli, Cova, Mattedi, Sicher) hanno presentato, nei giorni scorsi, una mozione (1) in consiglio comunale sul "divieto" dell'utilizzo del diserbante glifosato nel territorio comunale.

La minoranza in azione a Pinzolo

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Municipio di PinzoloPresentati due interrogazioni all'assessore e neo deputato Diego Binelli

Tione (TN), 25 marzo 2018.Redazione

In azione la minoranza comunale a Pinzolo che ha presentato, nei giorni scorsi, due interrogazioni firmate dai consiglieri Luciano Caola, Valter Vidi e Daniele Bonapace.

Gli atti ispettivi sono rivolti all'assessore e neo deputato della Lega, Diego Binelli.

Nel primo (1), i consiglieri di minoranza chiedono spiegazioni sul progetto di realizzazione dell'arredo urbano nell'area dell'ex Municipio di Pinzolo ed in particolare se "corrisponda al vero che i lavori sono stati svolti anche su terreni di proprietà di terzi, nel qual caso chi sono gli interessati e quali atti espropriativi sono stati posti in essere per consentire l'appalto delle opere".

Nel secondo (2), gli stessi consiglieri pongono una serie di quesiti sulla area spartitraffico di viale Dolomiti di Brenta Sant'Antonio di Mavignola.

(1) Interrogazione sull'arredo urbano dell'area dell'ex Municipio di Pinzolo

(2) Interrogazione sull'area spartitraffico viale Dolomiti di Brenta Sant'Antonio di Mavignola

Parco Adamello Brenta, Binelli-Castellini (AGIRE):«Il Comitato di Gestione che cosa sta aspettando?»

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Binelli CastelliniAncora una volta i cittadini sono costretti ad assistere al malgoverno del Parco Adamello Brenta

Tione, 13 marzo 2018. - Redazione*

Secondo la cronaca locale, la Corte dei Conti è tornata ad indagare l'istituzione in questione sull'acquisto del software YouCubes – Tableau (effettuato nell'ottobre 2016 e costato oltre 30.000,00€) e sulle consulenze per il suo utilizzo; il danno erariale ipotizzabile ammonta a ben 62.167,00 €. Stando alla magistratura contabile l'acquisto oltre che inutile sarebbe stato agevolato dall'ex direttore Bartolomei (in evidente conflitto di interessi), con tanto di via libera da parte del sostituto direttore Corradi e della Giunta del Parco presieduta da Joseph Masè; inoltre il software non è stato installato del tutto e sarebbe stato utilizzato da un solo dipendente (nonostante prevedesse l'acquisto di ben dieci licenze). Per non parlare poi del fatto che i vertici del Parco non avrebbero nemmeno valutato se il mercato offrisse soluzioni meno costose e più adatte agli strumenti già in possesso.