Dom09222019

Last update06:26:16

Back Valli Valli del Trentino Vallagarina Avio (TN): Esame informale della 11° Variante al PRG per consiglieri e cittadini

Avio (TN): Esame informale della 11° Variante al PRG per consiglieri e cittadini

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Avio (TN), 5 aprile 2019. - Redazione*

Verrà portata all'attenzione dei consiglieri comunali, in un consiglio informale aperto al pubblico lunedì 8 aprile p.v. ad ore 18.00, la 11ª Variante al Piano Regolatore Generale vigente, per una prima analisi pubblica.

Importante e corposo il lavoro iniziato dal già assessore Casimiro Margoni e, successivamente, portato avanti dall'assessore all'urbanistica Franco Franchini e dai tecnici comunali e della Comunità di valle della Vallagarina.

" La presente Variante al P.R.G. – commentano lo stesso Franchini e il sindaco Federico Secchivoleva tra l'altro proseguire con le scelte pianificatorie già intraprese alcuni anni fa con l'adozione della 10ª Variante al P.R.G.. Si trattava, in particolare, di ricalibrare le politiche edificatorie definite ormai più di dieci anni fa, che prevedevano anche l'occupazione a fini residenziali di aree con caratteri marcatamente agricoli. Il nostro intento è quindi orientato allo sviluppo sostenibile del territorio attraverso il recupero e alla riqualificazione degli edifici esistenti, nonché la tutela dei suoli agricoli, anche sotto l'aspetto paesaggistico. Ma anche rispondendo altre richieste specifiche della comunità. Come, ad esempio, l'inserimento di due nuovi parcheggi nella frazione di Borghetto, vicino alla stazione ferroviaria, ed in quella di Sabbionara. Quest'ultimo, in particolare potrebbe proporre un ambito sfruttabile anche dalla scuola elementare per diventare un punto di collegamento tra i due ambiti pubblici e per poter usufruire lo spazio soprastante anche per verde pubblico. Oppure la previsione di una nuova area sosta camper e area sosta attrezzata. O ancora, nella zona di Vigo, una nuova area a parcheggio posta lungo la strada comunale che soddisfi le necessità di numerosi cittadini".

Una variante che presta particolare attenzione nella verifica delle colture agricole presenti sul territorio, in coerenza con le indicazioni del piano stralcio in materia di aree agricole e agricole di pregio adottato dalla Comunità della Vallagarina (PTC) cui compete la precisazione delle aree agricole individuate dal Piano Urbanistico Provinciale.

Le aree agricole di pregio sono generalmente caratterizzate dalla presenza di produzioni tipiche nonché da un particolare rilievo paesaggistico, la cui tutela territoriale assume un ruolo strategico sia sotto il profilo economico-produttivo sia paesaggistico-ambientale, anche tenuto conto della normativa comunitaria relativa alla protezione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni d'origine dei prodotti agricoli e alimentari.

Rimarcare il ruolo centrale del paesaggio e dell'identità culturale diventa quindi un passaggio imprescindibile per la pianificazione sostenibile del territorio, intesa come miglioramento della qualità ambientale, di benessere diffuso e d'individuazione dei fattori di competitività e di attrattività; il territorio non urbanizzato è quindi riconosciuto come un valore fondamentale nelle sue molteplici declinazioni (territorio agricolo, boschi, ambiti fluviali, pascoli, acque, etc.).

Con la presente variante si è inoltre inteso aggiornare la parte relativa al centro storico con la nuova schedatura degli edifici e l'apprestamento del relativo Repertorio delle soluzioni progettuali per gli interventi edilizi. Per gli edifici presenti in quota, sono stati allegati al PRG il Regolamento di attuazione per la disciplina degli interventi di recupero del patrimonio edilizio montano e le schede di rilievo e progetto relative ad ogni singolo edificio.

E' stata altresì data risposta ai privati che avevano chiesto lo stralcio dell'edificabilità, sia in aree residenziali che produttive; i piani attuativi che risultavano scaduti sono stati rifunzionalizzati e si è proceduto alla verifica dei vincoli sulle aree preordinate all'esproprio.

Anche le norme sono state aggiornate con il richiamo al Regolamento urbanistico-edilizio provinciale e con la conversione dei parametri edificatori in conformità con le disposizioni provinciali vigenti.

Ora l'analisi e la discussione passa al consiglio comunale.

* comunicato

Avio (TN): Esame informale della 11° Variante al PRG per consiglieri e cittadini
Banner