Mar10152019

Last update12:44:22

Back Valli Valli del Trentino Vallagarina Avio aderisce al servizio segnalazioni illeciti

Avio aderisce al servizio segnalazioni illeciti

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Avio (Vallagarina – Trentino), 18 settembre 2019.Redazione*

L'Amministrazione comunale di Avio, con propria deliberazione giuntale del 20.08.2019, ha aderito – considerato che l'art. 54bis del D.Lgs. n. 165/2001 prescrive agli Enti locali di dotarsi di adeguati strumenti informatici atti alla gestione delle segnalazioni di illeciti da parte dei propri dipendenti, che garantiscano l'anonimato durante l'intero procedimento amministrativo e tenuto conto che la legge n. 179 del 30 novembre 2017 "Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato" si inserisce nel complesso quadro normativo in materia di anticorruzione, disciplinando la tutela del soggetto che effettua la segnalazione di un illecito ("whistleblower") anche attraverso l'attivazione di un canale alternativo di segnalazione idoneo a garantire, con modalità informatiche, la riservatezza dell'entità del segnalante – alla proposta inviata dal Consorzio dei Comuni Trentini relativamente l'attivazione del "servizio segnalazioni illeciti (whistleblowing)" (1).

Servizio che si basa in particolare su una soluzione applicativa che possiede le seguenti caratteristiche:

• è realizzata in sorgente aperto (open source);
• è aderente a tutti i dettami normativi vigenti per gli Enti Pubblici e alle linee guida ANAC; - è erogabile in modalità cloud sul centro elaborazioni dati (datacenter) identificato dal Consorzio dei Comuni Trentini; - è aderente alle Linee guida dell'Agenzia per l'Italia Digitale "Acquisizione e riuso di software per le pubbliche amministrazioni" (ex catalogo dei software in riuso), anche in coerenza con quanto previsto dal Piano Triennale per l'informatica nella P.A. 2019-2021;
• è multi-Ente, ovvero in grado di garantire l'indipendenza e la riservatezza dei dati per ogni Ente che aderisce al "servizio segnalazioni illeciti (whistleblowing)"; - gestisce le segnalazioni in modo trasparente attraverso un iter procedurale definito e comunicato all'esterno con termini certi per l'avvio e la conclusione dell'istruttoria;
• tutela la riservatezza dell'identità del dipendente che effettua la segnalazione;
• tutela il soggetto che gestisce le segnalazioni da pressioni e discriminazioni, dirette e indirette; - tutela la riservatezza del contenuto della segnalazione nonché l'identità di eventuali soggetti segnalati;
• consente al segnalante, attraverso appositi strumenti informatici, di verificare lo stato di avanzamento dell'istruttoria;
• consente di identificare correttamente il segnalante acquisendone, oltre all'identità, anche la qualifica e il ruolo;
• separa i dati identificativi del segnalante dal contenuto della segnalazione, prevedendo l'adozione di codici sostitutivi dei dati identificativi, in modo che la segnalazione possa essere processata in modalità anonima e rendere possibile la successiva associazione della segnalazione con l'identità del segnalante nei soli casi in cui ciò sia strettamente necessario;
• non permette di risalire all'identità del segnalante se non nell'eventuale procedimento disciplinare a carico del segnalato: ciò a motivo del fatto che l'identità del segnalante non può essere rivelata senza il suo consenso, a meno che la sua conoscenza non sia assolutamente indispensabile per la difesa dell'incolpato come previsto dall'art. 54-bis, comma 2, del D.Lgs. 165/2001;
• mantiene riservato, anche in riferimento alle esigenze istruttorie, il contenuto della segnalazione durante l'intera fase di gestione della stessa;
• adotta protocolli sicuri e standard per il trasporto dei dati nonché l'utilizzo di strumenti di crittografia per i contenuti delle segnalazioni e dell'eventuale documentazione allegata.

Aderendo, dunque, a questo servizio, il Comune ha la garanzia del Consorzio stesso dell'esecuzione delle seguenti attività
• Installazione, configurazione e personalizzazione della soluzione applicativa;
• Assistenza utente;
• Manutenzione correttiva, manutenzione adeguativa, manutenzione sistemistica della soluzione applicativa e guida (help desk);
• Messa a disposizione dell'infrastruttura tecnologica ospitante: centro elaborazione dati (datacenter); connettività alla rete provinciale Telpat e alla rete internet, server virtuali servizio ospitando (hosting) e manuale utente.

*comunicato

La Redazione si è presa la libertà di tradurre le parole straniere aderendo alla campagna nazionale per la tutela della lingua italiana

Avio aderisce al servizio segnalazioni illeciti
Banner

Chi è online

 173 visitatori e 1 utente online