Sab10242020

Last update12:04:16

Back Cronaca

Cronaca

Diritto al riposo, a senso unico?

  • PDF
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 

Trento, 19 maggio 2012. - di Chiara Mazzalai

"PIOGGIA DI MULTE SULLA "MOVIDA""...  oggi titola un quotidianoi. Fioccano le multe per i locali del centro (ma anche per gli avventori indisciplinati), colpevoli di avere la porta aperta in modo che la musica arrivi anche all'esterno. Esulteranno gli abitanti del centro che fanno guerra a chi di sera lavora per poter ANCHE pagare le tasse. La domanda sorge spontanea, ma durante la rockeggiante Notte Bianca (qualcuno la chiama Magica), patrocinata dal Comune di Trento (quindi con soldi NOSTRI), gli abitanti del centro, esigeranno comunque il diritto al riposo o....per l'occasione chiuderanno un occhio ed entrambe le orecchie ?

Chiara Mazzalai

Bolzano: Incontro con la senatrice Barbara Contini

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Bolzano, 16 maggio 2012. - La senatrice Barbara Contini, già amministratrice per la coalizione internazional della provincia irachena di Nassiriya e inviata speciale della Presidenza del Consiglio italiano nel travagliato Darfur, sarà a Bolzano per un pubblico incontro che si terrà venerdì prossimo 18 maggio, alle 20.30, al Circolo della Stampa, in via Vanga 20. Ad intervistarla la giornalista di Tca Lorena Palanga e il direttore di Notizie Geopolitiche Enrico Oliari.

L’azzardo sociale. Gioco d’azzardo una piaga sociale, nascosta dietro la speranza che non paga mai

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 16 maggio 2012. - La speme è l'ultima a morire. E spesso pur di non lasciarsi andare ad un disfattismo sociale ci si aggrappa anche all'utopia di potere cambiare vita. Ma il cambiamento significa responsabilità, non follia. Dati impressionanti: un milione e ottocento mila giocatori in Italia, di cui ottocento mila sono patologici, fra cui un numero esorbitante di minorenni. "Nell'anno 2011 sono stati gettati al vento circa ottanta miliardi di euro, quasi il doppio della manovra del Governo e di certo non sono stati vinti" commenta la dottoressa Elisa Visconti al convegno tenutosi ad Udine sabato 12 maggio. "Giovani" continua la sociologa, "ma soprattutto casalinghe e disoccupati passano le mattinate intere se non giornate cercando di raccimolare qualche soldo fra una sigaretta e un caffè, buttando gettoni nelle macchinette. E che dire delle campagne pubblicitarie pro sogno che ogni giorni spaziano in tv? Puntare tutto sulla speranza della fortuna nel cercare un fisso mensile con la vincita è pericoloso tanto quanto buttarsi da un precipizio senza paracadute".

Bolzano Tricolore, nel silenzio della grande stampa

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 14 maggio 2012. - di Claudio Taverna

Non avevamo dubbi, l'Italia popolare e nazionale, l'Italia degli Alpini, l'Italia degli Italiani, venuti fino a Bolzano da ogni parte della Penisola e dall'estero, l'Italia, divisa da cento dialetti, ma unita dalle tradizioni, dalla cultura, dalla lingua, dalla storia ha dato una bellissima immagine, un'immagine di civile semplicità e calore. Bolzano lo sapeva e ha risposto alla grande.

Pub Open di Povo, Andrea Franceschini rigetta le accuse!

  • PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

Trento, 14 magggio 2012. - di Chiara Mazzalai

In merito a un articolo uscito recentemente su un quotidiano locale, che raccontava le lamentele degli abitanti della zona circa comportamenti scorretti della clientela del Pub, siamo stati contattati da Andrea Franceschini, gestore del locale,  che ci ha reso la seguente dichiarazione.

Il “caso Automobile Due” approda in consiglio provinciale

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trento, 12 maggio 2012. - di Claudio Taverna

Ci siamo occupati più volte, da queste pagine, del "caso Automobile Due" di Rovereto. Una vicenda sconcertante che ha procurato e sta procurando non poche apprensioni a due nostri concittadini, titolari di una azienda che commercia automobili nuove e usate. La storia inizia circa sei anni fa, quando la Guardia della Finanza della Città della Quercia, dopo una verifica, eleva un processo verbale di constatazione. Da allora, parte la "via crucis" di Stefano Nucida e Rolando Gerola, che si vedono precipitare addosso il mondo. L'Agenzia delle entrate e la procura della repubblica di Rovereto, "forti" delle indagini delle Fiamme Gialle, ipotizzano la "frode carosello" nel regime IVA intracomunitario. Conseguenze: il Fisco pretende da loro il pagamento di 8 milioni di euro, mentre il magistrato inquirente li rinvia a giudizio per il reato di "dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti", ottenendone la condanna in primo grado,confermata in appello, a due anni di reclusione.

BENVENUTI ALPINI!

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 12 maggio 2012. - Benvenuti Alpni. Oggi ha inizio ufficialmente a Bolzano l'85° Adunata Nazionale degli Alpini. Domani ci sarà la tradizionale sfilata. Ma già ieri, sono arrivate in regione le prime avanguardie. A tutti gli Alpini d'Italia, il benvenuto di Trentino Libero e  mio personale.

Claudio Taverna

Toponomastica monolingue (tedesco). SVP avanti a testa bassa!

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Bolzano, 11 maggio 2012. - di Alessandro Urzì. La Giunta provinciale si è spaccata sull'emendamento che ho presentato, ieri, nell'ambito della discussione sul disegno di legge "Finanziamento in materia di turismo". Richiedevo che l'erogazione alle associazioni turistiche di finanziamenti provinciali esatti nella forma dell'imposta sul turismo da parte della Provincia costituissse la premessa per un obbligo delle associazioni turistiche stesse di rispettare in ogni forma di promozione esterna il bilinguismo anche nella toponoamstica. L'assessore Berger ha nicchiato: non chiedeteci di regolare la questione della toponomastica ora e con questa legge sul turismo, ha detto, per dire no ad ogni vincolo per le associazioni turistiche.

Trento, pubblici esercizi costretti alla polizia privata?

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 11 maggio 2012. - di Walter Filagrana L'Associazione dei pubblici esercizi del Trentino ha incontrato il sindaco di Trento Andreatta Trento, pubblici esercizi costretti alla polizia privata? Il clima nel centro storico del capoluogo è diventato intollerabile: episodi di vandalismo e delinquenza provocano danni alle imprese e all'immagine della cittàIl messaggio è chiaro: riportare il livello di tolleranza entro il limiti del buon senso. A Trento, nel centro storico, si assiste – ormai quotidianamente – ad episodi di delinquenza e vandalismo che rischiano di danneggiare irreparabilmente l'immagine di città accogliente e provocano danni alle attività come i pubblici esercizi e non solo. Per questo, oggi pomeriggio, il presidente dell'Associazione dei pubblici esercizi del Trentino, Giorgio Buratti, e il consigliere per il C5 e referente per la città, Walter Botto, hanno incontrato il sindaco Alessandro Andreatta. Che condivide le preoccupazioni.

Chi è online

 292 visitatori e 1 utente online