Ven12042020

Last update07:10:08

Back Cronaca

Cronaca

Il Mondiale è nel piatto

  • PDF

Trento, 17 marzo 2012. - Anteprima ufficiale, giovedì 15 marzo scorso nella sede di Confcommercio Trentino, per il "Piatto dei Mondiali", l'iniziativa dell'associazione per portare nei ristoranti degli associati lo spirito della manifestazione sportiva che porterà alla ribalta internazionale, l'anno prossimo, la Val di Fiemme e tutto il Trentino. Il "piatto" si inserisce in un programma molto più ampio di iniziative rivolte agli associati della valle per caratterizzare la propria attività con l'atmosfera dei Mondiali: già da mesi sono stati distribuiti i grembiuli ufficiali per baristi, ristoratori e albergatori, le vetrofanie per gli esercizi commerciali e altri gadget.

Triciclo, domani apertura a Trento

  • PDF

Trento, 15 marzo 2012. - Dopo aver inaugurato 5 punti vendita in soli 6 mesi, T.riciclo, il brand in franchising di negozi dedicati alla compravendita di abbigliamento e accessori usati di ottima qualità per bambini e ragazzi, inaugura a Trento il 16 marzo il settimo negozio e si conferma una realtà sempre più forte ed innovativa nel panorama italiano. Il nuovo punto vendita di circa 100 metri quadri offrirà alle famiglie il meglio in fatto di moda, qualità e stile per abbigliamento, accessori e attrezzature dedicate al mondo kids.

San Giuseppe, la “Festa del pane trentino” all’interno dell’area di Trento Fiere

  • PDF

Trento, 15 marzo 2012. - Sabato prossimo, 17 marzo alle 11.30 si terrà l'inaugurazione della "Festa del pane trentino". All'interno della Mostra dell'Agricoltura, l'associazione dei panificatori trentini, durante la Mostra dell'Agricoltura, presso il Centro Espositivo – Trento Fiere, celebra la giornata di festa dei fornai trentini. Nella due giorni di manifestazioni il grande protagonista sarà il Pane delle Dolomiti, il prodotto ideato e realizzato dall'associazione dei panificatori trentini in occasione dei Mondiali di sci nordico Fiemme 2013 ma diffuso su tutto il territorio provinciale.

Seppi: "Che le modifiche allo Statuto non siano provocazioni congressuali"

  • PDF

Bolzano, 14 marzo 2012. - Senza dubbio encomiabile lo sforzo di presentare modifiche a diverse norme dello Statuto di Autonomia attuato dall' on. Biancofiore; ciò rappresenta una proposta politica di cui i Suoi avversari all'interno del PDL dovranno prendere atto. Nulla di più! La questione, non volendo confonderla con una pura e semplice provocazione che risulterebbe del tutto deleteria, è infatti un'altra: se i cambiamenti allo Statuto costituiscono, come appare, una semplice ragione mediatica in vista di un Congresso interno ad un partito è giusto che escano dalle menti di una parte politica interna allo stesso e, francamente, a noi non interessano visto lo scarso risultato che potrebbero ottenere da un punto di vista pratico; se invece vogliono costituire una vera e propria volontà di cambiamento, cosa che noi auspichiamo da sempre, non possono essere posti all'attenzione della pubblica opinione se prima non confrontati, discussi e considerati da una più ampia platea politica e sociale che fuoriesca dal PDL,

“I Marò subito in Italia”, prosegue la mobilitazione di Trentino Libero

  • PDF

 Trento, 13 marzo 2012. - E' a un punto fermo la vicenda dei due fucilieri del battaglione San Marco, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, in carcere in India. Le trattative sono ad un punto morto, mentre i nostri due militare restano in prigione. Ecco perché è necessario intensificare il "pressing" sull'ambasciatore della Repubblica dell'India a Roma. Non siate pigri, cosa costa inviare  un fax una mail. Prendete il tempo e fatelo subito. Convincete anche amici, parenti e conoscenti. Un fax o una mail in più sono un secondo in meno di prigionia per Massiliano Latorre e Salvatore Girone.

Non siamo “Striscia”, però...... A Lignano, Caserma Carabinieri, nuova ma vuota.......

  • PDF

Lignano Sabbiadoro (UD), 12 marzo 2012. - Non siamo "Striscia",  però.......... Ecco la "storia" della nuova caserma dei Carabinieri di Ligano Sabbiadoro. Chi narra? La Lista Civica "Comunità Lignano". I fatti: la Giunta della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, allora presieduta da Riccardo Illy; concede (il 25 settembre 2004) al Comune di Lignano Sabbiadoro un contributo ventennale di 6.353.920 euro per la costruzione della Caserma dei Carabinieri. La Giunta comunale della Città di Lignano Sabbiadoro approva, il 27 gennaio 2005, il progetto preliminare, che diventa definitivo il 24 giugno 2005.

Autonomia, senza difesa. Solo un flop!

  • PDF

Trento, 10 marzo 2012. - L' adunata di piazza Cesare Battisti, un flop! Chi è onesto lo deve ammettere. Dopo settimane di "battage" pubblicitario, si sono visti solo molti politici, ma poco popolo. Che sfortuna, nemmeno l'alibi del mal tempo. Una bella giornata di sole, come quella di oggi, avrebbe dovuto aiutare  gli organizzatori, ma l'evento non ha registrato il successo sperato, anzi delle masse neppure l'ombra.

Affido familiare dei minori? Il niet di Ugo Rossi

  • PDF

Trento, 10 marzo 2012. - In Trentino la percentuale dei minori in case famiglia è altissima; eppure l'assessore Rossi ha detto NO alla proposta di legge per favorire l'affido famigliare. Secondo l'assessore Ugo Rossi, intervenuto presso la Commissione politiche sociali, la proposta di legge del consigliere Morandini che chiede di privilegiare l'affido familiare rispetto agli istituti è accettabile e condivisibile solo in linea teorica. Tuttavia la Giunta avrebbe espresso una valutazione sfavorevole, perché il giudizio rispetto al tipo di affidamento coinvolge una miriade di soggetti, e il testo fatalmente porterebbe con sé elementi che "farebbero da cassa di risonanza a singole situazioni di difficoltà".

La crisi continua ad uccidere!

  • PDF

Trento, 10 marzo 2012. - Siamo a Ginosa Marina, vicino Taranto. Dai suoi abitanti, quella del 9 marzo verrà ricordata, da tutti, come una giornata nera. Si, perchè nero era il futuro agli occhi del sessantenne commerciante, sfortunato protagonista. Probabilmente il suo domani non aveva neanche quel terrificante colore. Lui, il suo domani, non riusciva neanche a intravederlo all' orizzonte. 1.000 euro gli occorrevano per coprire il debito che aveva col suo fornitore. 1.000 euro in tasca, forse, non gli avrebbero fatto compiere quel gesto assurdo. Li avevi chiesti alla banca, inutilmente.

Chi è online

 338 visitatori e 1 utente online