Ven12042020

Last update07:59:44

Back Cronaca Cronaca regionale Bolzano: Palestre, troppi ostacoli per le associazioni sportive italiane

Bolzano: Palestre, troppi ostacoli per le associazioni sportive italiane

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Bolzano, 6 ottobre 2020. - Redazione*

Come intende attivarsi la Provincia per permettere l'accesso alle palestre alle associazioni sportive in gran parte italiane che al momento attuale si vedono precludere tale possibilità dai protocolli eccessivamente rigidi e onerosi imposti dai dirigenti scolastici?

Lo ha chiesto quest'oggi il consigliere provinciale di Fratelli d'Italia Alessandro con un'interrogazione urgente al Presidente della Provincia con delega allo sport Arno Kompatscher e all'assessore alla scuola italiana Giuliano Vettorato.

"Mentre per l'accesso alle palestre delle scuole tedesche e ladine sono applicati dei disciplinari molto blandi ed in molti casi senza oneri – così Urzì - i dirigenti scolastici delle scuole italiani sono intenzionati a richiedere interventi di pulizia e sanificazione professionali che determinerebbero costi non accessibili alla stragrande maggioranza delle associazioni. A meno che le stesse non vengano ulteriormente sostenute economicamente dalla Provincia con dei contributi specifici. "

Urzì chiede quindi di sapere come la Giunta provinciale giustifichi linee guida così divergenti tra la scuola italiana e quella tedesca, se i disciplinari per l'utilizzo extrascolastico delle palestre adottati dai dirigenti delle scuole in lingua italiana siano conformi ed in linea con la citata delibera della Giunta provinciale o se superino la stessa in riferimento agli adempimenti richiesti alle società sportive e quali siano gli interventi che si intendano attuare per superare l'impasse soprattutto economico derivante dai vincoli messi in capo alle associazioni per poter accedere agli impianti.

"Perché in questa provincia non si riescono mai a garantire condizioni identiche per tutti i suoi abitanti e devono venire alla luce sempre trattamenti diversi, in questo caso migliori per i concittadini di lingua tedesca?" – conclude Urzì.

Bolzano: Palestre, troppi ostacoli per le associazioni sportive italiane

Chi è online

 311 visitatori e 1 utente online