Lun06272022

Last update03:38:22

Back Cronaca Cronaca Cronaca provinciale Al Trentino zero euro su 2,5 miliardi stanziati dal Governo per le ferrovie regionali

Al Trentino zero euro su 2,5 miliardi stanziati dal Governo per le ferrovie regionali

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Altro che sostenere la tratta Rovereto-Riva del Garda!

Trento, 16 novembre 2021. - di Alex Marini*

Che fine ha fatto il progetto di collegamento ferroviario fra Rovereto-Riva del Garda? Lo studio di fattibilità, promesso da lungo tempo, ancora latita, in compenso però proprio in questi giorni si è materializzata una certezza: l'opera non sarà finanziata con i fondi del PNRR né con le risorse ad esso collegate, visto che dei quasi 2,5 miliardi stanziati dal Governo centrale alle Regioni, non un singolo euro andrà al Trentino.

Per quanto riguarda le risorse del PNRR dedicate al trasporto ferroviario regionale, un recente decreto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini ha stanziato 936 milioni di euro a favore delle ferrovie regionali. Per il Trentino non c'è nulla. Un vero peccato, specie per quanto riguarda la tratta Rovereto-Riva del Garda, che sarebbe di fatto interconnessa al resto della rete nazionale, essendolo Rovereto, mentre lo sbocco sul Benaco si collegherebbe facilmente al sistema trasportistico di Veneto e Lombardia, sebbene non tramite ferrovia.

Non è finita. Ad agosto la Conferenza Stato-Regioni che come noto comprende i rappresentanti della Provincia Autonoma di Trento, ha dato il suo benestare ad un altro decreto del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. Di conseguenza nel settembre scorso, è stato istituito un Fondo Complementare al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza da 1,55 miliardi di euro. Circa 454 milioni di euro sono stati assegnati per la messa in sicurezza delle linee ferroviarie regionali, più di 677 milioni per il potenziamento delle reti ferroviarie regionali, 278 milioni per interventi di potenziamento e rinnovo del materiale rotabile e 140 milioni per altri interventi di potenziamento e ammodernamento delle linee ferroviarie. Il tutto solo ed esclusivamente per opere e acquisti dedicati al trasporto pubblico regionale. Purtroppo anche in questo caso il Trentino non figura fra le Regioni e le Province beneficiate dagli stanziamenti.

Nei fatti per la rete di trasporto ferroviario interno la Provincia di Trento non ha ottenuto niente e del resto non risulta nemmeno che si sia battuta per farlo. Ciò non può e non deve sorprendere: alla destra che ci governa interessa molto più regalare il prolungamento dell'Autostrada Valdastico ai leghisti veneti a danno dei cittadini e dei territori del Trentino, piuttosto che impegnarsi per migliorare le potenzialità e l'efficienza del trasporto su rotaia della Provincia, con buona pace di tutte le promesse e la propaganda sulla riduzione delle emissioni e sull'aderenza formale al cosiddetto new green deal europeo.

*consigliere provinciale-regionale

(plastico della ferrovia Rovereto-Mori-Riva del Garda)

Al Trentino zero euro su 2,5 miliardi stanziati dal Governo per le ferrovie regionali

Chi è online

 161 visitatori online