Franco Ianeselli, nell’esercito dei “paraculo”*

Valutazione attuale: / 23
ScarsoOttimo 

Passato il concerto, viva il concerto. Il sindaco di Trento: "evento irripetibile...il mio mito da piccolo era Bruno Trentin"

Trento, 22 maggio 2022. – di Claudio Taverna

La Provincia non annovera tra i suoi compiti istituzionali l'organizzazione di concerti, né di Vasco né di altri: l'ho pensato, soprattutto l'ho scritto.

Possibile che magistratura penale e contabile non abbiamo aperto un fascicolo.... sull'utilizzo del pubblico denaro....

La plebiscitaria adesione all'evento, celebrato come il più grande (sic!!!) del governo Fugatti la dice lunga sulla prostrazione degli ambienti istituzionali ( associazioni di categoria comprese) del Trentino: tutti d'accordo alla vigilia, mentre dopo...... ecco distingui e precisazioni.

Brillante è il sindaco di Trento che nell'intervista ad un quotidiano così oggi si esprime "l'evento è classificabile come calamità naturale" e ancora "il mio mito da piccolo era Bruno Trentin, ognuno è fatto a modo suo" e più ancora "anche la nostra polizia locale aveva previsto criticità e diceva anzi che tutto avrebbe dovuto normalizzarsi alle 7 del mattino, invece alle 5 la situazione era pressoché normale. Quello che emerge è che ci sono dei limiti di conformazione della nostra città insuperabili. Si è riusciti a realizzare comunque l'evento grazie a una collaborazione che a un certo punto è diventata strettissima fra Provincia e Comune. Ma rimangono le difficoltà per la strettoia all'uscita, che hanno provocato anche questa situazione molto pericolosa delle persone che sono andate sui binari obbligando alla sospensione dei treni. Eppoi le difficoltà di chi doveva va tornare a casa per uscire dai parcheggi e dalla città. " Infine ""San Vincenzo" non può diventare l'area dei mega eventi e poi rimanere zona morta per tutto il resto dell'anno".

Tradotto. Per Ianeseli, evento unico, ora basta!. La Trentino Music Arena va ridimensionata.

Eppure, è stato "silurato", con il concorso degli yes men provinciali, il responsabile della polizia amministrativa che aveva sollevato dubbi e criticità sulla sicurezza dell' organizzazione dell'evento.

Veniamo al rapporto costi-benefici. Si sa che la Provincia ha investito per il concerto 6,5m milioni€, compresa l'attrezzatura dell'area che sarà ridimensionata. Non si conosce la ricaduta né in termini economici né per i disagi.....

Si sa invece che gran parte dei partecipanti hanno lasciato Trento al termine del concerto. E allora di che ricaduta si parla?

Non solo, in gioco e al lavoro per settimane l'apparato provinciale, la protezione civile agli ordine del plenipotenziario, il "Fidel Castro" provinciale, Raffaele De Col, l'azienda sanitaria e chi paga? Pantalone!

Infine, tra il serio e il faceto, la dichiarazione di Dolomiti ambiente: in arena anche gli impiegati......

• Dal vocabolario on line Treccani " più com. in senso fig., chi sa abilmente e con disinvoltura volgere a proprio favore una situazione, o fare comunque il proprio interesse"

(nella foto Ianeselli, Vasco, Fugatti)

Ecco un video durante il concerto di Vasco Rossi - Trento 20 maggio 2022

Franco Ianeselli,  nell’esercito dei “paraculo”*