Mar12072021

Last update04:22:34

Back Cronaca Cronaca Cronaca Bolzano

Cronaca Bolzano

Alto Adige e pulizia linguistica

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Bolzano, 3 ottobre 2016. – di Alessandro Urzì*

Questi due cartelli fotografati nei giorni scorsi da un nostro concittadino sull'altopiano del Salto sopra Bolzano e San Genesio sono la rappresentazione della brutalità dell'operazione di pulizia linguistica in corso.

Bilinguismo negato: altro passo della «pulizia etnica» in Alto Adige

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Prima pagina del quotidiano Bolzano, 22 settembre 2016.Redazione

Siamo giunti ormai, grazie all'incultura della classe politica italiana, alla sua pochezza etico-morale, giunta ad un livello di bassezza senza pari, all'ennesima svendita alla SVP di ciò che è italiano in Alto Adige. Una vera e propria «pulizia etnica» che trova pratica realizzazione attraverso il «bilinguismo negato».

Il bilinguismo secondo Kompatscher

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Bolzano, 22 settembre 2016. - di Alessandro Urzì*

La dichiarazione del Presidente della giunta provinciale Arno Kompatscher per cui bilinguismo non significa binomismo (ossia non sono i due nomi nelle due lingue che fanno il bilinguismo) rappresenta perfettamente la pericolosità del momento e l'impostazione culturale con cui la Svp si sta approcciando al problema toponomastica.

«Le nostre bombe erano diverse» sconcertante ed inaccettabile dichiarazione di Martha Stocker

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Malga SassoMalga Sasso, nel 50° anniversario dell'eccidio, mentre gli Schützen celebrano uno dei carnefici: Luis Amplatz

Bolzano, 9 settembre 2016. - Redazione*

In Alto Adige, dal 1961 al 1988, ci sono stati 361 attentati con dinamite, mitra, mine antiuomo, costati 31 morti e 57 feriti, militari e civili, per mano del Befreiungsausschuss Sudtirol (BAS), organizzazione terroristica criminale e cruenta. Nella tarda mattinata del nove settembre 1966 fu la caserma della Guardia di Finanza di Malga Sasso, nei pressi del Brennero, a venir presa di mira dall'odio secessionista. Un ordigno ad orologeria farà crollare l'edificio non lasciando scampo ai tre militari che si trovano all'interno: il vice brigadiere Herbert Volgger, 27 anni, prima vittima di lingua tedesca di questa cruenta stagione di guerra civile, il finanziere Martino Cossu, vent'anni ed il tenente Franco Petrucci, ventotto.

"Il ricordo di quanto avvenuto il 9 settembre del 1966 a Malga Sasso – afferma il consigliere dell'Alto Adige nel cuore Alessandro Urzì - assume oggi un valore ancora più significativo nel momento in cui in Alto Adige è in corso una feroce operazione di mistificazione su quegli anni e di revisionismo. Solo domani, 10 settembre, verrà per esempio celebrata la scomparsa di Luis Amplatz, condannato a 26 anni di reclusione per la Notte dei fuochi (in quella notte persa la vita lo stradino Giovanni Postal).

Per Amplatz è prevista un commemorazione pubblica a Gries alla quale non mancheranno di presenziare non solo gli esponenti delle frange secessioniste della politica altoatesina ma pare anche esponenti politici di punta delle forze di governo locale".

A questo riguardo Urzì pubblica oggi su Facebook uno stralcio di una intervista rilasciata dall'assessore Martha Stocker della Svp in cui si dichiarano "le nostre bombe diverse da altre", con un tono giustificatorio inaccettabile per un rappresentante delle istituzioni.

Nell'allegato le dichiarazioni di Martha Stocker e la denuncia di Urzì:

https://www.facebook.com/urzi.altoadige/?fref=ts

*comunicato

Holzmann e la «sindrome 2007»

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Giorgio HolzmannBolzano, 4 agosto 206. - di Alessandro Urzì*

L'ultima e più recente intervista di Giorgio Holzmann segna la conclusione della parabola politica seguita dall'attuale consigliere comunale. Ormai è chiaro che quello che ribadisce (non è cosa nuova) è un progetto che punta ad integrarsi in alleanze con la Sinistra piuttosto che rappresentare una alternativa nel Centrodestra, al di là delle dichiarazioni di facciata.

Alto Adige: Precari della scuola, le proposte di Urzì

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Bolzano, 17 luglio 2016. - Redazione*

L'assorbimento della quota dei precari della scuola in Alto Adige è un obiettivo raggiungibile ampliando la pianta organica in maniera che sia più funzionale alle esigenze della comunità, aumentando l'offerta formativa. Le direttrici nelle quali ci si può muovere sono molteplici, come ha evidenziato il consigliere dell'Alto Adige nel cuore Alessandro Urzì. Ci si attende una soluzione adeguata entro l'estate.

"L'eccellenza delle torrefazioni italiane": anche Caffè Caroma tra le 25 scelte da De' Longhi

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Bolzano, 11 luglio 2016. - Redazione*

La Torrefazione Caffè Caroma di Fiè allo Sciliar (BZ) è una delle 25 torrefazioni italiane scelte per far parte de "L'eccellenza delle torrefazioni italiane", la prima guida digitale, realizzata da De'Longhi e Slow Food Educazione.

Registro per la bi-genitorialita: conferenza stampa di Urzì e Buffi

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Bolzano, 20 giugno 2016. - Redazione*

Per la prima volta in Italia l'istituzione del registro della bi-genitorialità presso i comuni avrà una supervisione, nel caso specifico da parte della Provincia di Bolzano. Una garanzia in più affinché si possa giungere nel più breve tempo possibile ad un rete capace di coprire tutta il territorio. Solo qualche giorno fa il Consiglio della Provincia di Bolzano ha approvato una mozione presentata dall'Alto Adige nel cuore che, riconoscendo la centralità della figura del minore nelle azioni che le istituzioni pubbliche devono assolvere, propone il ruolo diretto della Provincia nel verificare assieme alle amministrazioni comunali come rendere il registro della bi-genitorialità il più possibile operativo ed aderente alle necessità dei figli, cui la legge conferisce titolo a continuare a relazionarsi stabilmente con entrambi i genitori.

Bolzano: «Sciopero» degli alunni per la riconferma del loro maestro

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Scuola M.L. King BolzanoGli alunni della 3 D della scuola M.L.King «in sciopero» mercoledì 15 giugno p. v. dalle ore 8.45 alle 9.50 per la riconferma del maestro Nico

Bolzano, 13 giugno 2016. - di Manuela Paparella*

Gli alunni della classe Terza D della scuola M.L. King "sciopereranno" dalle ore 8 alle ore 9.50 per chiedere che venga riconfermato il maestro Nico che nei progetti della Sovrintendenza potrebbe essere spostato ad altra mansione dopo anni di servizio con i bambini della scuola King.

Registro per la bigenitorialità: via libera dalla Provincia di Bolzano

  • PDF

Bolzano, 8 giugno 2016. - di Alessandro Urzì*

Approvata oggi dal Consiglio provinciale con 28 voti favorevoli e tre astenuti (i secessionisti di Suedtiroler Freiheit) la mia mozione con la quale individuavo nel registro della bigenitorialità la strada da seguire per rafforzare le politiche a tutela dei diritti dei minori, figli di separati o divorziati.

Bolzano: Confintesa scende in campo a difesa delle commesse bolzanine in gravidanza

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Confintesa AltoAdigeBolzano, 8 giugno 2016. - Redazione*

"Al di là delle situazioni legali e di leggi e leggine - commenta la segretaria provinciale di Confintesa Caterina Foti - la donna in gravidanza rimane, per alcuni aspetti, una parte debole. Esiste quindi una situazione sociale per la quale tutt'oggi le donne hanno di fatto meno opportunità e a tutto questo vanno aggiunti i maltrattamenti che, purtroppo, molte donne subiscono ancora sul posto di lavoro".

Appello al „NO“ per il 12 giugno

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Aeroporto BolzanoBolzano, 7 giugno 2016. - Redazione*

Anche se in Consiglio provinciale apparteniamo a diversi partiti, in vista del referendum del 12 giugno 2016 ci pronunciamo insieme contro un ulteriore finanziamento dell'aeroporto di Bolzano.

Basta polemiche, appello al voto utile per il cambiamento, le ragioni dell'unità prima di tutte..

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Mario TagninE' stato già un enorme successo, ora va solo coronato con la vittoria definitiva di Mario Tagnin al ballottaggio.

Bolzano, 20 maggio 2016. - di Alessandro Urzì*

Ora l'appello che voglio inoltrare come unico consigliere provinciale di Centrodestra in Consiglio provinciale è quello di consolidare l'esperienza messa in campo dallo sforzo di Uniti per Bolzano guardando lontano anche al di là delle appartenenze delle singole componenti che hanno contribuito a dare vita a questa casa comune delle forze alternative al PD, L'Alto Adige nel cuore, Forza Italia, Unitalia.

Bolzano: Holzmann e Benussi alleati del «mostro» politico

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Benussu HolzmannBolzano, 15 maggio 2016. - di Alessadro Urzì*

Holzmann assieme all'ex Casapound Benussi in due giorni sono stati chiarissimi nel calare la maschera pagando il pegno richiesto dalla Sinistra: il non dare l'indicazione di voto netta e chiara a favore del candidato di Centrodestra Mario Tagnin, anzi invitando uno (Holzmann) Tagnin a ritirarsi dalla competizione, l'altro a stare a casa invece di votare, corrisponde a confermare la sottoscrizione come si temeva "del patto con il diavolo", ossia con il mostro politico che Caramaschi si appresta a varare.

Caramaschi: il "mostro" politico

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Camaraschi HolzmannBolzano, 14 maggio 2016. - di Alessandro Urzì*

Un accordo truffa, una verità non detta che gli elettori devono conoscere.L'intesa fra Svp e Pd trasforma il candidato Caramaschi in un mostro politico e la sua giunta in qualcosa di innaturale.

Bolzano: Urzì contesta Strache davanti alla delegazione austriaca

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Bolzano, 10 maggio 2016. - di Alessandro Urzì*

Questa mattina, durante la visita a Bolzano della Sottocommissione per l'Alto Adige della Commissione affari esteri del Parlamento austriaco, il consigliere Alessandro Urzì la presentato una formale protesta per le dichiarazioni al quotidiano La Repubblica del leader dei Freiheitlchen d'Oltrebrennero Strache che ha annunciato la volontà di perseguire l'obiettivo della secessione dell'Alto Adige dall'Italia.

Bolzano: Mario Tagnin candidato sindaco del centrodestra

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Mario TagninBolzano, 17 marzo 2016. - Redazione*

Nella giornata odierna si è svolto un incontro tra le delegazioni di Forza Italia, Lega Nord, Alto Adige nel Cuore e Unitalia alla presenza del Segretario Federale Matteo Salvini della Lega Nord ed è stato raggiunto l'accordo politico, elettorale e programmatico per le elezioni comunali di Bolzano con il candidato sindaco Mario Tagnin.

892 “profughi” (in realtà clandestini) in Alto Adige

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Bolzano, 23 febbraio 2016. Redazione*

93% sono maschi, l'86,5 % di età compresa tra i 18 ed i 34 anni

Al 15 gennaio 2016 i richiedenti asilo, profughi o presunti tali, ospitati delle apposite strutture di accoglienza in Provincia di Bolzano erano 892, 831 uomini (93,16%) e 62 donne. Le persone di età compresa tra i 18 ed i 34 anni erano 772, ovvero l'86,55%. I minori di anni diciotto erano 35.

Bolzano: Patto per l'unità del centrodestra

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Bolzano, 12 febbraio 2016. - Redazione

Domani, sabato 13 febbraio, ad ore 15.30, nella Sala Fronza del Centro civico "Europa Novacella" (Il Cristallo) III Piano Via Dalmazia 30/B, conferenza stampa di Forza Italia – L'Alto Adige nel cuore – Unitalia "patto per l'unità del centrodestra".

Bolzano: Ecco l' alternativa al PD

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Bolzano, 27 dicembre 2015. - di Alessandro Urzì*

Esiste un perimetro definito e chiaro entro il quale intende muoversi l'iniziativa di unità politica promossa dall'Alto Adige nel cuore: è quello che definisce l'alternativa al governo (o al malgoverno) esercitato dal PD in questi ultimi anni tanto a livello di capoluogo quanto a livello provinciale.

Bolzano in vista delle elezioni: domani, giornata di clausura di "L'Alto Adige nel cuore"

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Bolzano, 11 dicembre 2015. - Redazione*

Le alleanze, il programma di governo del territorio e del Comune capoluogo, i criteri di scelta del prossimo candidato sindaco di Bolzano, saranno oggetto della giornata di clausura dell'Alto Adige nel cuore che si terrà domenica 13 dicembre presso la Sala Fronza del Circolo Cristallo in via Dalmazia a Bolzano.

Chi è online

 160 visitatori online