Mar09212021

Last update05:54:12

Back Cronaca Cronaca Cronaca Bolzano Austria: Doppia cittadinanza, tradita l'Autonomia e l'Italia

Austria: Doppia cittadinanza, tradita l'Autonomia e l'Italia

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

cancelliere austriacoTornano le patenti di purezza "etnica". Le parole sbalorditive del segretario PD

Bolzano, 18 dicembre 2017. - di Alessandro Urzì*

La superficialità con cui si è voluta accogliere in ampi settori l'annuncio dell'inserimento nel programma del nuovo governo austriaco della concessione della cittadinanza agli altoatesini (ma solo di lingua tedesca e ladina) merita alcune precisazioni che altrimenti fanno perdere la percezione della gravità del passo politico all'insegna del dilettantismo del troppo giovane, evidentemente, cancelliere Kurz.

1. La condizione paradossale che si determinerebbe sarebbe quella di una provincia italiana abitata da una popolazione a maggioranza con una cittadinanza austriaca, una criptorivendicazione secessionista che avrebbe l'effetto di potenziare irrisolte conflittualità;

2. La decisione di procedere in questa direzione è stata unilaterale da parte austriaca, contro ogni regola diplomatica che avrebbe imposto la ricerca anticipata di una intesa con l'Italia;

3. Da ciò si può affermare che si tratti di una provocazione antitaliana ma soprattutto del tradimento dell'autonomia;

4. Nel 1992 con il rilascio della quietanza liberatoria l'Austria aveva irrevocabilmente condiviso lo strumento dell'Autonomia come l'unico possibile per chiudere la vertenza aperta all'Onu. La decisione di ritenere l'autonomia una tappa e non più l'approdo costituisce una lesione dei rapporti internazionali fra Italia ed Austria. Come dire che l'Italia dovrebbe per ora mantenere i costi e l'Austria assumersi i benefici dello status autonomo annettendo per ora solo i cittadini dell'Alto Adige (domani chissaà) con un atto che pregiudica cinquanta anni di sforzi da parte di entrambe le parti, ma soprattutto da parte italiana; la fiducia dell'Italia può essere definita tradita;

5. La concessione ipotizzata della cittadinanza solo a tedeschi e ladini non si comprende bene con quale astrusa modalità potrebbe essere definita: attraverso la presentazione della dichiarazione di appartenenza linguistica, un esame, una dichiarazione di fedeltà all'Austria e purezza razziale? Ombre sinistre si allungano sull'Austria del giovanotto inesperto Kurz nelle mani di vecchi manipolatori politici.

Le sbalorditive dichiarazioni del segretario provinciale del PD Huber (se vogliono la cittadinanza se la prendano) sono lo specchio di una inadeguatezza della classe politica italiana di governo, che trova non a caso sponda nei complici silenzi del Governo.

* consigliere provinciale-regionale

Austria: Doppia cittadinanza, tradita l'Autonomia e l'Italia

Chi è online

 142 visitatori online