Tram a Bolzano: previste due linee?

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Bolzano, 26 dicembre 2018. - Redazione*

Dura reazione di Rosanna Oliveri (L' Alto Adige nel cuore) e di Cristina Barchetti (Fratelli d'Italia) all'annuncio da parte del Comune di voler realizzare una seconda linea del tram.

"Le corsie di un tram occupano molto spazio e le strade di Bolzano non sono adatte - dichiara Oliveri - .A perderci sarà soprattutto il commercio di vicinato che perderà quei già pochi parcheggi che ci sono. Ormai ci sono tante possibilità per avere mezzi pubblici ecosostenibili meno invasivi come i bus elettrici o a biogas o filobus. Riguardo al contenimento delle emissioni di CO2, già oggi la trazione a metano garantisce una riduzione delle emissioni di CO2 del 10-15%, con l'utilizzo del biometano questo aumenta fino al 90% circa. Con Alessandro Urzì abbiamo deposito un'interrogazione per chiedere come viene valutato l'acquisto di bus a biogas. Vedremo quanto sarà alto l'interesse per l'ecologia".

Più dura e sarcastica Cristina Barchetti: "Con l'arrivo del Natale i bolzanini si sono trovati sotto l'albero un bel regalo scaturito dalla mente vintage del primo cittadino. Un'altra linea per l'amato e costoso tram che passerà per via Resia, via Dalmazia, ponte Roma e zona Europa. Nell'intento del Sindaco ci sarà certamente portare la città indietro di anni, un amore il suo per il passato; non è ancora chiaro se il tram sarà a vapore per dare alla città quel tocco retrò. Sicura invece sarà la ventennale gestione francese, un negato aiuto all' economia locale.Ringraziamo di questo utilissimo regalo (che i cittadini pagheranno profumatamente) e ovviamente non staremo zitti nell'accettare un altro ridicolo progetto urbanistico".

* comunicato

Tram a Bolzano: previste due linee?