Mer10272021

Last update03:50:35

Back Cronaca Cronaca Cronaca Bolzano Merano: "Una cena di 8.500 euro, ma chi paga è Pantalone!"

Merano: "Una cena di 8.500 euro, ma chi paga è Pantalone!"

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Cotechino e lenticchieMerano, 15 febbraio 2012. - Cene private a Merano pagate con i soldi del contribuente: questo malcostume deve avere fine specialmente quando è coinvolto anche un pubblico amministratore! Pronti a presentare un esposto alla Corte dei Conti nel caso in cui la Stessa non volesse procedere con accertamenti di ufficio relativamente alla spesa di 8.500 Euro di soldi pubblici spesi per una cena, i cui invitati, tutti i 150 dipendenti della comunità comprensoriale del Burgraviato, avrebbero festeggiato il pensionamento di due dipendenti fra cui spicca il nome dell'attuale sindaco di Merano.

Forse in certi ambienti che gestiscono il denaro del contribuente non è ancora chiaro il concetto, da sempre valido in ogni ambiente del lavoro privato, per cui la cena o la festa organizzata per "celebrare" il pensionamento di qualche collega è sempre offerta e pagata da coloro che hanno raggiunto la mèta della quiescenza professionale.

Ancora più ovvio e necessario risulterebbe questo "signorile" comportamento se fra i festeggiati esiste un pubblico amministratore che ancora oggi ricopre una importante carica istituzionale e, come tale, dovrebbe dissentire dallo spendere il denaro del contribuente per una festa assolutamente privata.

Se quindi non ci sarà, cosa che noi dubitiamo conoscendo la sensibilità e le capacità professionali della Corte dei Conti, un intervento diretto della Stessa, provvederemo noi ad inoltrare un esposto.

Donato Seppi, consigliere provinciale e regionale di Unitalia

Merano:

Chi è online

 378 visitatori online