Gio12092021

Last update04:52:09

Back Cronaca Cronaca Cronaca Bolzano Solidarietà ai ladini, dopo lo schiaffo SVP

Solidarietà ai ladini, dopo lo schiaffo SVP

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Alessandro UrzìBolzano, 12 aprile 2012. - La solidarietà è autentica, profonda e motivata: il visto negato dalla delegazione della Svp in Commissione dei Sei all'avvio dell'elaborazione di un testo di norma di attuazione che riconosca ai ladini automaticamente, con il superamento in una scuola paritetica dell'esame di maturità, il patentino di bilinguismo, è incomprensibile e irritante. I ladini hanno dimostrato nella difesa del proprio modello educativo e formativo, fondato sull'insegnamento paritetico in italiano, tedesco e ladino, quanto una minoranza si rafforzi nella competenza linguistica plurima. I ladini nelle scuole che li hanno formati perfettamente trilingui si sono resi consapevoli e saldi nelle proprie prerogative.

Hanno acquisto gli strumenti per competere alla pari con gli altri gruppi linguistici.

Ecco che quindi il riconoscimento per i ladini di un grado di competenza linguistica, nelle tre lingue, di assoluto pregio se non di eccellenza, per quanti abbiano superato l'esame di maturità, aveva il dovere di essere recepito attraverso un automatismo: chi supera l'esame alla fine del ciclo di scuola superiore in un istituto paritetico doveva ottenere automaticamente l'attestato di conoscenza della seconda lingua (il patentino), perchè è un fatto assodato che un ragazzo ladino può affrontare e superare un ciclo di studi solo se ha maturato una competenza linguistica nelle altre due lingue della provincia.

Invece il no frapposto dalla delegazione della Svp in Commissione dei sei mortifica il modello ladino, lo svilisce e risulta senza alcuna giustificazione logica.

FLI auspica che che ci possa essere un profondo ripensamento circa le decisioni assunte in Commissione paritetica Stato/Provincia e solleciterà il Governo a sbloccare la situazione incresciosa venutasi a creare.

Alessandro Urzì *

E' consigliere provinciale e regionale di Fli

Solidarietà ai ladini, dopo lo schiaffo SVP

Chi è online

 198 visitatori online