Dom01172021

Last update05:48:17

Back Cronaca Cronaca Cronaca Bolzano Non parli tedesco, studialo! Ecco l'arroganza SVP

Non parli tedesco, studialo! Ecco l'arroganza SVP

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Alessandro Saggiorato al centro nell'aula del consiglio comunale di BressanoneBolzano, 17 aprile 2012.  - L'arroganza SVP non ha limiti. Il caso Saggiorato è l'ennesima riconferma!  Alessandro Saggiorato, componente della Commissione pari opportunità nel Comune di Bressanone che ha denunciato la sua impossibilità  di  seguire i lavori della Commissione, in alcune occasioni, in assenza della previsione di un sistema certo di traduzione utile ad avere coscienza delle discussioni in atto e dei contenuti delle votazioni. Un diritto ripetutamente messo in discussione, che ha spinto Saggiorato a minacciare le dimissioni "per impraticabilità del campo di gioco". In, risposta il sindaco Albert Purgstaller  " aveva arrogantemente invitato Saggiorato di studiare il tedesco.", prococando l'indiganzione di molti cittadini.

Oggi, è intervenuto sul caso, il consigliere Alessandro Urzì, trattando un'interrogazione immediata, in consiglio provinciale, alla quale ha risposto, con la medesima arroganza del sindaco di Bressanone, Luis Durnwalder. Il presidente della provincia di Bolzano è stato più che sbrigativo. Se ha dato ragione, ma come poteva non darla, sul principio del diritto all'uso della lingua e sul diritto a capire ("fissato dalla legge", ha addirittura ribadito), ha poi ripiegato su una posizione pilatesca: "negli organismi - ha ribaduto - dovrebbero entrare solo persone che almeno possano capire passivamente la seconda lingua." Una affermazione che è suonata come una vera provocazione.

Ovviamente non si è fatta attendere la replica di Urzì che orgogliosamente ha ribadito come i "diritti politici e civili non possano essere negati se non si conosce il tedesco"

Non parli tedesco, studialo! Ecco l'arroganza SVP

Chi è online

 405 visitatori online