Mer08042021

Last update02:20:59

Back Cronaca Cronaca Cronaca Bolzano Il nuovo inceneritore di Bolzano e la verità nascosta dall'assessore Chiara Pasquali

Il nuovo inceneritore di Bolzano e la verità nascosta dall'assessore Chiara Pasquali

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Nuovo inceneritore di BolzanoBolzano, 19 novembre 2013. - di Alessandro Urzì *

Ecco cosa diceva solo un anno fa l'assessore bolzanina Chiara Pasquali nel corso di un faccia a faccia televisivo su Tca con il consigliere di Circoscrizione dell'Alto Adige nel cuore di Don Bosco Francesco Mafrici (il brano dell'intervista è visibile sui profili FB di Francesco Mafrici e Alessandro Urzì): i fumi del nuovo termovalorizzatore non sono un problema per Bolzano - sosteneva allora l'assessore - che invece deve temere per quelli del traffico di transito sull'A22.

Ma di più l'assessore smentiva categoricamente che ci potesse essere un qualsiasi problema per il quartiere di Casanova indicando come quello di Oltrisarco come l'area di massima concentrazione degli eventuali inquinanti. Ma non di quelli dell'inceneritore, assicurava.

A parte la leggerezza con cui veniva liquidata la situazione di Oltrisarco (che meriterà un approfondimento tutto proprio) le parole dell'assessore Pasquali oggi sembrano pesantemente smentite dalle preoccupazioni per un indice superiore al normale di ricaduta di agenti inquinanti ( e si teme anche diossine) proprio su Casanova, quindi su una delle aree più densamente popolate della città.

Lo si era detto in sede di allestimento dei progetti per il nuovo termovalorizzatore: realizzarlo a ridosso di Bolzano avrebbe significato esporre questa area densamente urbanizzata ed in particolare i suoi quartieri residenziali più prossimi a rischi elevatissimi.

La smentita attraverso i fatti delle parole dell'assessore Pasquali imporrebbero l'assunzione di atti di responsabilità da parte della giunta, non escludendo anche le ipotesi di dimissioni, se i timori dovessero essere confermati. Non si può nè si deve accettare che ai cittadini possano essere fornite consapevolemente notizie false atte a distrarre l'opinione pubblica da fonti eventuali di pericolo e rischio per la salute.

 

* consigliere provinciale e regionale di "L'Alto Adige nel cuore"

Il nuovo inceneritore di Bolzano e la verità nascosta dall'assessore Chiara Pasquali

Chi è online

 164 visitatori online