Sab09182021

Last update04:28:00

Back Cronaca Cronaca Cronaca Rovereto Caso "Automobile Due" scende in campo “Lo Scudo”

Caso "Automobile Due" scende in campo “Lo Scudo”

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

La protesta dell' AutomobileDue sncRovereto, 15 febbraio 2012. - Sul caso "Automobile Due" di Rovereto, scende in campo "Lo Scudo". L'Associazione a difesa dei Cittadini, aderente a Progetto Trentino Libero, ha preso carta e penna, inviando una lunga lettera al garante del contribuente, alla motorizzazione provinciale e all'avvocato provinciale della Pat per sollecitare la definizione di un caso, di cui la stampa si è occupata in passato, ma che potrebbe sfociare in "drammatiche" conclusioni, financo in gesti irreparabili.

La vicenda inizia circa sei anni fa. Dopo gli accertamenti della guardia di finanza della Città della Quercia, l'agenzia delle entrate di Trento prtende dalla Automobile Due e dai soci Stefano Nucida e Rolando Gerola il pagamento di oltre 6 milioni di euro, al netto degli interessi. Tutto questo, nella presunzione che la società di via Abetone fosse coinvolta nel c.d "carosello" dell'Iva. intracomunitaria, un meccanismo inventato per non pagare l'Iva. Non solo, nei confronti di Nucida e Gerola è scattata anche l'azione penale con la loro condanna a due anni di reclusione (sono in attesa delle motivazioni per l'appello in cassazione).

Secondo "Lo Scudo", invece, che ha attentamente esaminato le "carte" , sia l'Automobile Due, sia i soci Nucida e Gerola, non sono responsabili di azioni illecite e quindi, sono a tutti gli effetti, innocenti.

Trentino Libero si è già occupato della questione in diverse occasione. In ordine di tempo segnaliamo, l'articolo "Nucida e Gerola in "trincea" contro il Fisco".

Caso

Chi è online

 246 visitatori online