Ven09242021

Last update06:25:01

Back Cronaca Cronaca Cronaca Rovereto Rovereto: 'La Comunità adotta l'informatica'

Rovereto: 'La Comunità adotta l'informatica'

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Rovereto, 21 giugno 2012. - di Patrizia Belli

Patrizia BelliOgni anno la Commissione per la pianificazione territoriale e il paesaggio (CPC) della Comunità della Vallagarina rilascia circa 450 autorizzazioni inerenti progetti ricadenti nelle aree di tutela paesaggistica e ambientale. Lo fa per tutti i Comuni della valle con esclusione di Rovereto. In sostanza un cittadino prima di richiedere la concessione edilizia o presentare la dichiarazione di inizio attività (DIA) se è in area tutelata deve ottenere il parere della Commissione presentando il progetto in duplice copia (una rimane all'interessato e una va in archivio di Comunità).

La gestione di circa 450 pratiche annue, iniziata nel lontano 1973, ha comportato la realizzazione di un archivio cartaceo, distinto per comuni, con scaffali che attualmente misurano uno sviluppo complessivo di circa 260 metri lineari ed aumentano al ritmo di circa 6 metri all'anno. Ora la questione è stata affrontata nell'ottica di una semplificazione della procedura e di una più moderna gestione delle pratiche.

Il Servizio Tecnico-Urbanistico della Comunità della Vallagarina,infatti, cui fa capo la commissione per la pianificazione territoriale ed il paesaggio (CPC) ha predisposto un progetto che prevede l'attivazione di una procedura informatica per la gestione e archiviazione degli elaborati tecnici presentati all'esame della commissione.

Questa procedura, che in un primo periodo di sperimentazione affiancherà quella tradizionale (presentazione di due copie cartacee) fino a sostituirla integralmente, prevede che i progettisti presentino il progetto anche su supporto informatico.

La novità fondamentale è che i contenuti dei file depositati dovranno essere certificati per acquisire una valenza giuridica. La procedura di certificazione potrà essere effettuata utilizzando programmi "free" accessibili tramite rete internet. L'Ufficio Tutela ha predisposto un documento che illustra puntualmente i passaggi da seguire per la certificazione, e fornirà il supporto tecnico-operativo per affiancare i tecnici in questa prima fase di attivazione della procedura.

Lo scopo è quello di attivare una gestione più funzionale delle pratiche, che consenta una consultazione rapida dei progetti (con accesso anche da remoto da parte del personale abilitato), oltre a un sistema di gestione più "economico" che riduce notevolmente i tempi e gli spazi destinati all'archivazione.

Questa iniziativa della Comunità della Vallagarina, una volta sperimentata ed entrata a regime, potrà trovare applicazione anche presso le altre Comunità di valle, che quotidianamente si trovano a gestire progetti sempre più voluminosi e articolati.

I nuovi modelli e le istruzioni sono scaricabili sul sito: http://www.comunitadellavallagarina.tn.it alla pagina della tutela del paesaggio.

Patrizia Belli  *

*  Capo Ufficio Stampa della Comunità Vallagarina | Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Mob.:336027118

Rovereto: 'La Comunità adotta l'informatica'

Chi è online

 171 visitatori e 1 utente online