Lun09212020

Last update02:19:04

Back Cronaca Cronaca Cronaca Rovereto Osservatorio-laboratorio sul paesaggio. La collaborazione tra Comunità e Università

Osservatorio-laboratorio sul paesaggio. La collaborazione tra Comunità e Università

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

La professoressa Giovanna Massari, il professor Pino Scaglione, il prof. Maurizio Costantini, il presidente della Comunità Stefano Bisoffi e l'asssessore Claudio SoiniRovereto, 23 maggio 2013 - di Patrizia Belli *

La Vallagarina è la porta del Trentino che si apre alla pianura, crinale di congiunzione tra territori e culture diverse, vallata e montagna, civiltà italiana e tedesca. La valle vanta un paesaggio di pregio e proprio il paesaggio è il tema centrale della convenzione che la Comunità della Vallagarina ha siglato con l'Università di Trento, Dipartimento Dicam. Stamani nella sede di via Tommaseo è stata presentata la convenzione alla presenza del presidente di Comunità Stefano Bisoffi, dell'assessore Claudio Soini e dei professori universitari Maurizio Costantini, Pino Scaglione e Giovanna Massari.

L'accordo, che prevede un osservatorio/laboratorio e un master, mira a indagare i complessi temi delle trasformazioni, avvenute soprattutto negli ultimi 15 anni, nel paesaggio e nei territori, nei centri urbani della valla e gettare uno sguardo alle prospettive future di sviluppo urbanistico e territoriale. Il Laboratorio sarà strategico come supporto nella redazione del nascente piano territoriale che la Comunità sta sviluppando.

L'obiettivo è quello di rendere la ricerca scientifica, l'innovazione tecnologica, il progetto di paesaggio come un concreto sostegno alle trasformazioni economiche, sociali e urbanistiche. In questo percorso verrà garantito l'ascolto e il coinvolgimento della società civile.

L'idea, come hanno spiegato il presidente della Comunità Stefano Bisoffi e l'assessore Claudio Soini, è nata inizialmente dalla volontà di avviare un master di architettura post laurea e si è via via implementata sino ad arrivare a un vero e proprio incubatore di idee che troverà sede nei locali dell'ex Apt di via Dante a Rovereto.

Alcuni studenti universitari sono già al lavoro nel centro storico di Ala dove – sotto la guida della professoressa Massari - stanno studiando Palazzo Malfatti e via Nuova. "E' un'opportunità di studio concreto, ha spiegato la professoressa, e gli studenti che sono al secondo e terzo anno percepiscono la sensazione d'essere coinvolti in qualcosa di grande." Reciproca quindi l'opportunità: da una parte la Comunità si troverà ad avere studi di grande rilievo e dall'altra l'Università vede realizzata una forma di formazione vera e concreta rivolta agli studenti. I risultati che si avvalgono delle tecniche più tecnologiche si avranno a fine anno e su questi verranno poi ipotizzate diverse fruizioni e soluzioni innovate.

"Questa convenzione non nasce a caso, ha detto il professor Scaglione, questo è territorio dinamico nelle relazioni con altri territori. La Vallagarina non solo è porta di accesso nel Trentino, ma è anche il luogo dove sono state collocate attività innovative come Manifattura Domani, la Meccatronica... Da anni il Comune di Rovereto aspira a ottenere "pezzi" di Università sul proprio territorio e questa iniziativa risponde in parte alle sollecitazioni che provengono dalla Vallagarina. È un piccolo seme che speriamo di espandere."

La nozione di paesaggio, ha spiegato il professore, è profondamente mutata in questi anni, se prima lo si declinava su un sistema di cifre e quantità, oggi esso è diventato un valore. E in questa nuova lettura del paesaggio, l'Osservatorio/Laboratorio si propone come un centro di promozione delle idee progettuali, assommando al suo interno le competenze scientifiche unite all'entusiasmo di studenti e docenti.

Il nascente osservatorio che fa capo alla sigla TALL (Trentino Alto Adige Advanced Land-scape design Lab) opererà sotto la sigla Future Lab e all'insediamento di Future Lab potranno partecipare altre istituzioni, fondazioni, enti che agiscono e producono proposte, progetti, progetti di trasformazione e idee di futuro.

"Future Lab" si concentrerà sui temi dei paesaggi dei prossimi anni con attività di Workshop, seminari e Master, mirati sulle tematiche del rapporto tra il contesto del Trentino e quelli internazionali, contemplando le necessità delle aspettative dei territori locali. Gli studenti universitari che usufruiranno della struttura, potranno affrontare percorsi di studio post laurea e di approfondimento tematico, in un ambiente internazionale. Sono inoltre previsti percorsi di editoria e comunicazione, mostre, eventi, incontri formativi, corsi e seminari, workshop e Master, nell'ambito delle aree tematiche delle trasformazioni del paesaggio, dell'architettura, del design sostenibile, dell'area energetica.

 

* Ufficio Stampa | Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Osservatorio-laboratorio sul paesaggio. La collaborazione tra Comunità e Università

Chi è online

 231 visitatori online