Gio12032020

Last update10:30:30

Back Cronaca Cronaca Cronaca Trento Coronavirus, i controlli di ieri - integrazione

Coronavirus, i controlli di ieri - integrazione

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 7 aprile 2020. Redazione*

Nella giornata di ieri i controlli sul territorio della Polizia locale per garantire il rispetto delle disposizioni governative sul coronavirus hanno dato i seguenti risultati: 193 le persone controllate; 22 quelle sanzionate (ex art. 4, comma 1, d.l. 25-3-2020, n° 19); 3 denunciate per altri reati; 29 i negozi controllati senza alcuna irregolarità.

Nel corso dell'intera giornata ed in particolar modo durante il pomeriggio si è intensificato il controllo di parchi e piste ciclabili che sono chiusi come da ordinanza del Presidente della P.A.T.; nel corso di questa attività effettuata anche con agenti motociclisti sono state accertate 8 violazioni all'ordinanza.
Le motivazioni fornite dalle persone controllate sono state le più varie da ..."mi sono fermato un attimo a fumare una sigaretta con un mio amico"... a ..."stavo passeggiando"... a ..."devo fare attività fisica"...
Varie sanzioni sono state effettuate a carico di persone che effettuavano spostamenti per via dei prezzi particolarmente convenienti di alcuni punti vendita della città pur abitando in zone servite da supermercati. Alcuni automobilisti erano giunti anche da fuori comune. E' stato sanzionato anche un signore che stava effettuando attività di allenamento sportivo distante dalla sua residenza.

Prosegue anche la normale attività di controllo della Polizia Locale nei punti sensibili della città; gli agenti del Nucleo Civico durante il mattino hanno denunciato in piazza Dante uno straniero inottemperante al decreto di espulsione emanato dalla Questura (art. 14 ter Dlgs 286/1998). Nel corso del pomeriggio in zona Portela uno straniero è stato sanzionato per ubriachezza manifesta (art. 688 C.P.) e sottoposto a "Daspo Urbano".
Infine una pattuglia impegnata nei controlli in zona nord, nel pomeriggio, ha denunciato un signore per violazione dei doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro: aveva utilizzato il suo veicolo in spregio all'ordinanza del Commissariato del Governo che ne prevedeva la confisca.

I controlli continueranno nei prossimi giorni sia per la verifica del transito veicolare, sia per gli spostamenti pedonali ed in bicicletta, che si ricorda devono essere motivati da ragioni di lavoro, salute o necessità e che se effettuati come attività motoria devono limitarsi a brevi periodi in prossimità della residenza o del domicilio.

vedi precedente articolo: "Coronavirus, i controlli di ieri"

*comunicato

Coronavirus, i controlli di ieri - integrazione

Chi è online

 293 visitatori online