Mar05262020

Last update04:08:54

Back Cronaca Cronaca Cronaca Trento Baracetti: il volto pulito e la competenza di cui la città ha bisogno!

Baracetti: il volto pulito e la competenza di cui la città ha bisogno!

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Trento, 23 maggio 2020. – di Gabriella Maffioletti*

Gli ultimi giorni hanno visto gli organi di stampa dare rilievo all'opportunità o meno di mantenere le scelte già effettuate a febbraio scorso riguardo il candidato Sindaco della coalizione di centro-destra alle prossime elezioni comunali di Trento.

Nel mentre è mia ferma intenzione premettere l'assoluta considerazione del valore e della serietà dell'avvocato Alessandro Baracetti (nella foto), onestà intellettuale mi impone di fermarmi ad effettuare un paio di considerazioni. Innanzi tutto, vi è da sottolineare la non banale eleganza del candidato stesso, che ha evitato nella maniera più assoluta di intervenire nella vicenda con osservazioni polemiche, limitandosi a ribadire la più ferma intenzione di onorare l'impegno preso con i contraenti della coalizione e con la cittadinanza tutta.

Persona competente, onesta, pulita nel senso più ampio del termine, che proprio per questo suo bon ton non ha mancato sin da subito di accattivarsi le simpatie con il suo eloquio misurato, pregno di significati ma mai urlato, mantenendosi equidistante da eccessi di ogni genere. Un personaggio anche anomalo nell'agone politico, abituati alle (solite) facce di personaggi spesso cotti e decotti che pure si presentano tronfiamente come i salvatori della Patria del momento, e che spesso tirano indietro la mano dopo aver lanciato il sasso, soddisfacendo in tal maniera piaceri narcisistici.

Preme particolarmente prendere le distanze da una vetusta e logora (oltre che logorante) pratica del politicismo spinto, della tattica meditata fino all'ossessione, dell'opportunistica ricerca di una preferenza in più (tra l'altro, nemmeno tanto probabile), a discapito non di rado della coerenza, dello spirito di squadra e del rispetto per le persone. Specialmente in un momento come questo, nel quale oltre alle conseguenze spaventose della pandemia da Coronavirus, si assiste a una sempre maggiore lontananza e a uno scetticismo galoppante nei confronti dei partiti e degli esponenti politici di maggior grido, una faccia pulita, un bravo "signore della porta accanto" che abbia però gli attributi e la consistenza intellettuale e morale che il caso richiede, è senz'altro la figura che più di altre possa rappresentare il profilo ideale. Ed in questo senso, ci sentiamo di salutare Alessandro Baracetti come scelta quanto mai azzeccata.

Non suonano nuove certune critiche su una sua presunta mancanza di esperienza, sul fatto che non abbia ancora svezzato completamente il suo noviziato provandosi nell'arena malvagia dello scontro politico. Ebbene, noi crediamo che siano proprio queste sue peculiarità, a renderlo oltremodo credibile e capace, soprattutto di realizzare quel cambio di passo che Trento, attende da anni per rinascere finalmente dopo lustri di gestione sonnolenta, inefficace e spesso maldestra.

I problemi di sicurezza sotto l'occhio di tutti, il consumo dilagante di droga e alcolici, la mancanza di lavoro, le serrande dei negozi e le attività sempre più chiusi, gli affitti esorbitanti, le difficoltà enormi di mobilità urbana, la riqualificazione attesa da tempo immemorabile di aree un tempo industriali, una mancanza di futuro per molte attività sportive e ricreative, chiamano tutti noi ad effettuare tra pochi mesi una scelta di campo non più procrastinabile. Scelta da effettuare tra la novità razionale, intelligente affabile che l'avvocato Baracetti incarna alla perfezione, e l'immobilismo, il lento e vecchio perpetuarsi di stanche e monotone litanie del suo principale contendente. Siamo certi che il popolo trentino sappia capire al volo, che solamente il nostro candidato possa coniugare quell'attenzione alle difficoltà sociali propria di una terra di matrice cattolica come la nostra, con la spinta propositiva di chi è padre di famiglia e conosce le necessità ed i bisogni di chi vuole crearsi una vita
felice, prospera e sicura.

Cadere nella trappola preparata con malizia da certuni politicanti forse nostalgici di un passato in cui le scelte venivano fatte in segrete stanze e per convenienza di correnti, esporrebbe la coalizione tutta a una caduta nella non credibilità e nella mancanza di serietà. Come si potrebbe poi, da quelle basi, pensare di poter proporre una alternativa vincente alle urne? Si finirebbe giocoforza per fare l'interesse degli avversari, consegnando loro di fatto le chiavi della città. Trento vuole cambiare, ha fame di volti nuovi, puliti e giovani. Alessandro Baracetti è il candidato perfetto che incarna gli ideali ed i valori a cui moltissimi altri cittadini ambirebbero poter dare le chiavi della città in mano. Dobbiamo respingere al mittente i tentativi di basso profilo di indebolire un candidato irreprensibile quale è Baracetti e rafforzarlo come squadra che convintamente ha puntato su un "purosangue" in un momento in cui c'è davvero tanto bisogno di una classe politica che guardi al buon governo cittadino e non alla convenienza personale e a non assecondare stili che riportano alle solite "vecchie pastoie".

*Vice coordinatrice di Forza Italia Trentino

Baracetti: il volto pulito e la competenza di cui la città ha bisogno!

Chi è online

 235 visitatori e 1 utente online